DUEL – VAURO DENUNCIA: IL “CORRIERE” HA CENSURATO UNA MIA VIGNETTA SU PAPI SILVIO – FLEBUCCIO TORNA FERRUCCIO: NESSUNA CENSURA, LA NOTIZIA DELLE ESCORT L’ABBIAMO DATA NOI PER PRIMI. È SOLO UNA QUESTIONE DI GUSTO, NON SIAMO LA TUA BUCA DELLE LETTERE…

Condividi questo articolo
de bortolide bortoli

1 - VAURO, IL CORSERA MI HA CENSURATO...
(Ansa) -
I lettori del Corriere della Sera oggi non hanno trovato la consueta vignetta di Vauro Senesi, da 16 anni collaboratore del giornale: la direzione, denuncia lo stesso autore satirico, ha deciso di non pubblicarla. Al centro del caso c'e' Silvio Berlusconi e la vicenda legata alle feste a Villa Certosa. La vignetta e' intitolata 'Berlusconi non ha scheletri nell'armadio': ritrae uno scheletro disperato perche' 'sfrattato' dall'armadio da un nugolo di ragazze. A Vauro e' stato detto che la decisione di non pubblicare la vignetta e' stata presa direttamente dalla direzione del giornale ''per ragioni di opportunita'''.

Vauro affida a una lettera al Corriere (il testo e' stato anticipato) le sue riflessioni sempre maggiore difficolta' di fare satira. ''I lettori, quelli che apprezzano e quelli che non apprezzano le mie opere (opere si fa per dire) - scrive Vauro - i non hanno trovato la mia vignetta nello spazio consuetamente dedicato alla mia piccola rubrica.

La direzione del Corriere si e' sostituita al loro giudizio decidendo di non pubblicarla. Qualcuno adesso si stara' chiedendo 'Chissa' cosa aveva disegnato di cosi' impresentabile ed indecente da meritare una censura'. Mi dispiace deludere quel qualcuno ma si trattava soltanto di una semplice vignetta riguardante Berlusconi''.

Vauro SenesiVauro Senesi

2 - DE BORTOLI A VAURO, CORSERA NON E' BUCA LETTERE...
(Ansa) -
Il Corriere della sera non e' una buca delle lettere: cosi' il direttore Ferruccio De Bortoli risponde al vignettista che aveva denunciato il no ad una sua vignetta e scritto una lettera al quotidiano.

''Caro Vauro, puo' capitare, in quindici anni di collaborazione - replica De Bortoli a Vauro -, che il direttore possa ritenere una vignetta di dubbio gusto e decidere di non pubblicarla. E non per scelta politica, visto che la notizia cui si ispirava la tua vignetta (l'inchiesta di Bari) e' stata pubblicata per primo, e in esclusiva, dal Corriere della Sera. Ma soltanto per una questione di stile che purtroppo, nella tua simpatica veemenza, ti sfugge. In questi anni - conclude - ti sei esercitato sul soggetto Berlusconi con assoluta costanza. E il giornale che non e' come tu ritieni, una comoda buca delle lettere, ha rispettato le tue opinioni anche quando non le condivideva''.

 

 

Condividi questo articolo

politica

DALLA RUSSIA CON AMORE (PER IL VECCHIO TRUMPONE) – L’INTELLIGENCE AMERICANA AVVERTE IL CONGRESSO: “PUTIN STA AIUTANDO TRUMP A ESSERE RIELETTO A NOVEMBRE” - IL PRESIDENTE USA CACCIA IL DIRETTORE DELLA NATIONAL INTELLIGENCE MAGUIRE, CHE ORA SARA’SOSTITUITO DA RICHARD GRENELL, AMBASCIATORE USA A BERLINO, CONSERVATORE TRUMPIANO TRUMP VUOLE EVITARE CHE I DEMOCRATICI USINO LE INFORMAZIONI DEI SERVIZI PER RILANCIARE L’ACCUSA DI UN RAPPORTO PRIVILEGIATO TRA STUDIO OVALE E CREMLINO

"SEMBRA CHE IL FOLLE BERNIE STIA ANDANDO BENE…” – ANCHE TRUMP SALUTA LA VITTORIA DI SANDERS IN NEVADA CHE ACCREDITA SEMPRE DI PIU’ IL SENATORE SOCIALISTA DEL VERMONT COME FRONTRUNNER DEI DEMOCRATICI PER LA CORSA ALLA CASA BIANCA (PER LA GIOIA DI THE DONALD) - L'INTELLIGENCE AMERICANA HA INFATTI LANCIATO L'ALLARME SULLA CAMPAGNA OMBRA ORCHESTRATA DALLA RUSSIA PER FAVORIRE SANDERS, CREARE CONFUSIONE TRA I DEM E, COME OBIETTIVO ULTIMO, PROMUOVERE LA RIELEZIONE DI DONALD TRUMP - TIENE BIDEN, MALE WARREN