INCREDIBILE IN ITALIA: SU FACEBOOK E TWITTER C'È UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE RISPONDE ALLE DOMANDE DEGLI UTENTI - E' LA GESTIONE EX INPDAP DELL'INPS,QUELLA DEL BUCO DEI 9 MILIARDI, DEFINITA DA MOLTI GIORNALI IL "CARROZZONE DELLA PA" - HA QUATTRO PAGINE SU FACEBOOK, DOVE SI POSSONO SCRIVERE INCAZZATURE E INSULTI, MA SI RICEVE RISPOSTA…

Condividi questo articolo

Incredibile in Italia! Su Facebook e Twitter c'è una Pubblica Amministrazione che ogni giorno risponde alle domande dei propri utenti. E' la gestione ex Inpdap dell'INPS - quella del buco dei 9 miliardi, definita da molti giornali il "carrozzone della PA" - che è presente con quattro pagine Facebook (Valore Vacanza, Homo Sapiens Sapiens, Campagna Iscriviamoci, Persona Sempre) e un canale twitter (@inpdapufficiale) per un totale - tra likers e followers - di oltre 21.300 persone.

ANTONIO MASTRAPASQUAANTONIO MASTRAPASQUA

Ogni giorno centinaia di questi utenti accedono alle pagine o al canale Twitter e chiedono informazioni, si arrabbiano, si indignano, si lamentano, talvolta insultano - come ogni "bravo" cittadino quando si confronta con la burocrazia - ma alla fine ottengono sempre - tutti - una risposta.

INPSINPS

Al di là delle prestazioni oggetto delle pagine, quello che entra in gioco è un diverso rapporto con l'utente. L'ex Inpdap accetta le critiche come segnalazione di un disagio su cui si può intervenire e se, su twitter, qualcuno parla di un problema avuto con un ufficio sono gli stessi gestori del canale a contattarlo per chiarire le problematiche o intervenire laddove possibile.

FACEBOOKFACEBOOK

E nello spirito dei social media e della spending review, la Gestione ex Inpdap dell'INPS gestisce tutte queste interazioni con le sole risorse interne. Niente società esterne, niente consulenti, solo buona volontà e la consapevolezza che il pregio (che per taluni può essere un difetto) della comunicazione sui social media è la sua gratuità. Di certo non saranno queste pagine e questi canali ad aggravare il bilancio dell'INPS... semmai, come ha detto un utente del canale @inpdaufficiale, "Metterci la faccia sui social vi fa guadagnare molti punti".

 

 

Condividi questo articolo

politica