KHODORKOVSKIJ IN FUGA - A BERLINO L’EX MAGNATE RUSSO HA FATTO RICHIESTA DI VISTO PER LA SVIZZERA

Il 50enne ex uomo più ricco della Russia, avversario storico del presidente russo Vladimir Putin, è arrivato in Germania venerdì poche ore dopo il rilascio dopo dieci anni di carcere, ottenuto dopo la grazia firmata da Putin…

Condividi questo articolo

Corriere.it

L'ex magnate russo MikhailKhodorkovskij ha fatto richiesta di visto per la Svizzera. Lo fa sapere un portavoce del ministero degli Esteri svizzero, Stefan von Below. Ha precisato che ha presentato la richiesta del visto di tre mesi all'ambasciata a Berlino e che essa sarà probabilmente valutata nei prossimi giorni.

Il 50enne ex uomo più ricco della Russia, avversario storico del presidente russo Vladimir Putin, è arrivato in Germania venerdì poche ore dopo il rilascio dopo dieci anni di carcere, ottenuto dopo la grazia firmata da Putin.

PUTIN E KHODORKOVSKIPUTIN E KHODORKOVSKIKhodorkovskijKhodorkovskij

CON LA FAMIGLIA A BERLINO -Khodorkovskij , peraltro, trascorrera' le feste, Natale e l'ultimo dell'anno, a Berlino con la famiglia, la moglie Inna e i loro tre figli, che sono arrivati dalla Svizzera, dove risiedono abitualmente, oltre che con il primogenito Pavel, gia' a Berlino da giorni. Lo ha reso noto un portavoce.

Khodorkovskyij e' arrivato nella capitale tedesca venerdì, subito dopo la sua scarcerazione della colonia penale in Carelia in cui stava terminando di scontare la sua pena. Il giorno prima Vladimir Putin aveva annunciato a sorpresa la concessione della grazia.

 

 

Condividi questo articolo

politica

QUANTO DURA IL CONTE ZELIG A PALAZZO CHIGI? E’ ORMAI FUORI DAL BALCONE - IL SUPPLI' CON LE UNGHIE HA DIMENTICATO DI ESSERE UN BURATTINO CON LA POCHETTE MESSO A PALAZZO CHIGI DALL'INCAUTO DI MAIO E SI E’ MESSO IN TESTA DI ESSERE UN LEADER - UN SONORO VAFFANCULO ALL’EX BIBITARO: “IL PIANO ANTI-EVASIONE NON PUÒ ESSERE NÉ SMANTELLATO NÉ TOCCATO. IO HO INIZIATO CON IL M5S CHE GRIDAVA "ONESTÀ ONESTÀ" - VAFFA A RENZI: “BISOGNA FARE SQUADRA, CHI NON LA PENSA COSÌ È FUORI DAL GOVERNO"

SALVINI PROVA A DARE UNA SPALLATINA AL GOVERNO CON 200 MILA PERSONE ALLA MANIFESTAZIONE DEL CENTRODESTRA A PIAZZA SAN GIOVANNI - IL LEGHISTA NE HA PER TUTTI: RANDELLATE A CONTE, DI MAIO, PD, RENZI, VIRGINIA RAGGI, L’EUROPA - E’ IL RITORNO DEL “CAPITONE” DI PIAZZA: DIO, PATRIA E FAMIGLIA, CON TIRATE SULLA SICUREZZA E CONTRO GLI SBARCHI - LA PIAZZA CHIEDE ELEZIONI E MANDA UN “VAFFA” A BEPPE GRILLO - MELONI VERSIONE TRUMP: “SE SERVONO I MURI SI COSTRUISCONO” - BERLUSCONI RIESUMA I “COMUNISTI”