“ASSANGE E’ L’EROE DEI NOSTRI TEMPI” – GRILLO, DI BATTISTA E FRECCERO DIFENDONO IL FONDATORE DI WIKILEAKS – IN UN POST SUL BLOG DI 'BEPPE MAO', 'DIBBA' E IL DIRETTORE DI RAI2 SCRIVONO: “COME LUI CE NE SONO POCHI ALTRI. NON È ASSANGE CHE DENUNCIA IL LATO OSCURO DEL POTERE MA È IL POTERE STESSO, MESSO A NUDO, CHE TESTIMONIA LE SUE NEFANDEZZE..."

-

Condividi questo articolo

Da corriere.it

 

assange assange

Una coppia insolita «ospite» di un luogo (seppur virtuale) particolare. Parliamo del direttore di Rai2 Carlo Freccero e dell’ex deputato M5S Alessandro Di Battista che firmano sul blog un post in difesa di Julian Assange. Non sul blog delle Stelle ma sul blog di Beppe Grillo. Una scelta non casuale, che rinsalda l’ala movimentista dei Cinque Stelle. Un trait d’union tra il garante e l’ex esponente del direttorio, che Grillo ha indicato più volte come suo erede e che negli ultimi mesi si è staccato dalla prima linea del Movimento, che suona anche come un segno di vicinanza (politica).

 

freccero freccero

«Julian Assange è l’eroe dei nostri tempi. Come lui ce ne sono pochi altri: Edward Snowden, Chelsea Manning e tutta la platea degli hacker anonimi che combattono il sistema», si legge nel post. «Ogni epoca ha i suoi eroi. Nel passato gli eroi uccidevano il drago..ma anche allora la forza non era sufficiente. L’eroe, per essere tale, doveva combattere il male. Che cos’è oggi il male?» si domandano Di Battista e Freccero. E affermano: «Non è Assange che denuncia il lato oscuro del potere», ma è «il potere stesso, messo a nudo, che testimonia le sue nefandezze attraverso mail, documenti, filmati».

BEPPE GRILLO BEPPE GRILLO di battista di battista

 

JULIAN ASSANGE JULIAN ASSANGE JULIAN ASSANGE JULIAN ASSANGE

 

Condividi questo articolo

politica

GENDARMI IMPROPRI - IL PAPA ACCETTA LE DIMISSIONI DI DOMENICO GIANI, DA 20 ANNI A CAPO DELLE GUARDIE VATICANE. ACCUSATO DI AVER DIFFUSO IL DOCUMENTO DELLE INDAGINI SULLE SPERICOLATE OPERAZIONI IMMOBILIARI E PETROLIFERE PAGATE CON L'OBOLO DI SAN PIETRO (QUEL FOGLIO È STATO INVIATO A 500 GENDARMI…), C’È CHI SOSPETTA CHE LA DIFFUSIONE FOSSE PROPRIO UN MODO PER COLPIRE IL COMANDANTE. L’AVER CONDOTTO INDAGINI E PERQUISIZIONI, IN QUESTI ANNI, GLI HA PROCURATO MOLTI NEMICI INTERNI…

VIDEO: IL LINCIAGGIO DELLA IENA FILIPPO ROMA ALLA FESTA DEI 5 STELLE, COLPITO DA SCHIAFFI E PUGNI E POI SALVATO DALLA POLIZIA - TRA CHI INVEISCE C'È ANCHE UNA CONSIGLIERA COMUNALE DI ROMA, CRISTIANA PACIOCCO, CHE URLA ''VERGOGNA VERGOGNA'', FA AVVICINARE LA IENA ALLA GRATA MENTRE UN SUO AMICO PROVA A MENARLO - PERCHÉ DI MAIO NE' IL MOVIMENTO DICONO UNA PAROLA SUI PICCHIATORI A 5 STELLE? L'INVIATO VOLEVA CHIEDERE CONTO ALLA RAGGI DELLO SCANDALO RIFIUTI, OVVERO FACEVA IL SUO LAVORO

RUSSIA-GATE - PAPADOPOULOS SCODELLA LA “PROVA” CHE I SERVIZI DI INTELLIGENCE DI REGNO UNITO, AUSTRALIA, E FORSE ANCHE ITALIA, HANNO COSPIRATO CONTRO TRUMP - “MI PRESENTARONO MIFSUD IN QUESTA UNIVERSITÀ DI ROMA CHIAMATA LINK CAMPUS, UNA SORTA DI CAMPO DI ADDESTRAMENTO PER AGENTI DELL’INTELLIGENCE OCCIDENTALE. LA CIA HA TENUTO DEI CORSI LÌ’’ - MIFSUD ERA NASCOSTO IN ITALIA FINO ALLA SCORSA PRIMAVERA, POCO PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO MUELLER. ORA SAREBBE NASCOSTO IN RUSSIA…