“SE LA LITIGIOSITÀ NEL GOVERNO RESTA COSÌ DOPO IL VOTO NON SI PUÒ ANDARE AVANTI”, IL SOTTOSEGRETARIO GIORGETTI NON ESLCUDE LA CRISI: “ELEZIONI ANTICIPATE A SETTEMBRE? NON HO MAI PAURA DEL POPOLO” – IL LEGHISTA HA POI SMENTITO DI ESSERE INTERESSATO A FARE IL COMMISSARIO EUROPEO – “COMUNQUE NON PENSO CHE RESTERÒ FINO AL TERMINE DELLA LEGISLATURA. HO IL SOGNO DI…”

-

Condividi questo articolo

Da www.ilmessaggero.it

 

salvini giorgetti salvini giorgetti

Troppi litigi all'interno della maggioranza M5S-Lega, e Giancarlo Giorgetti, il numero due del Carroccio, parlando del futuro del governo, ribadisce: «Se litigiosità resta così dopo il voto non si può andare avanti». «Elezioni anticipate a settembre? Non ho mai paura del popolo che si esprime». Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti, a Porta a Porta, in onda stasera: «Se il Pd prende il 45% il 26 maggio...». E se la Lega prende il 35%? «In quel caso sono contento».

 

Giorgetti: «Non penso che resterò fino al termine della legislatura». Ci sarà fino alla fine della legislatura? «Penso di no, ho il sogno di andare su un lago a fare il pescatore». Così il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Giancarlo Giorgetti, ha risposto durante la registrazione di Porta a Porta.

 

GIORGETTI E SALVINI GIORGETTI E SALVINI

Giorgetti ha poi smentito di essere interessato a fare il commissario europeo. «Non lo saprei fare - ha risposto -. Anche nel governo ho detto: fatemi fare cosa so fare, non avrei saputo fare il ministro della difesa e dell'agricoltura, per esempio».

 

 

 

GIORGETTI MATTARELLA GIORGETTI MATTARELLA

«Il rilancio degli investimenti - dice Giorgetti - è la componente cruciale per perseguire obiettivi di sviluppo economico sostenibile, socialmente inclusivo e tecnologicamente avanzato. Occorre invertire la tendenza dell'ultimo decennio caratterizzata da una drastica e strutturale riduzione degli investimenti pubblici e promuovere una ripresa vigorosa dell'economia italiana, puntando su un incremento adeguato della produttività del sistema Paese e del suo potenziale di crescita, in primo luogo attraverso il rilancio degli investimenti pubblici, a partire dalle grandi opere sino a quelle diffuse e di interesse locale». Il sottosegretario ne ha parlato in un passaggio del suo intervento nel corso della tavola rotonda 'Rilanciare gli investimenti pubblici: una strategia per l'Italia', nell'ambito del Forum Pa.

MATTEO SALVINI LUIGI DI MAIO COME BUD SPENCER E TERENCE HILL MATTEO SALVINI LUIGI DI MAIO COME BUD SPENCER E TERENCE HILL michele geraci giuseppe conte giorgetti aquilanti michele geraci giuseppe conte giorgetti aquilanti giancarlo giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti matteo salvini malagò giorgetti valente malagò giorgetti valente GIORGETTI A NEW YORK GIORGETTI A NEW YORK giancarlo giorgetti massimo garavaglia giancarlo giorgetti massimo garavaglia giancarlo giorgetti giorgia meloni giancarlo giorgetti giorgia meloni GIORGETTI TRIA GIORGETTI TRIA

 

Condividi questo articolo

politica

CHE FINE HANNO FATTO I 49 MILIONI DELLA LEGA? VOLANO RANDELLATE TRA GIORGETTI E MARONI – IL SOTTOSEGRETARIO: "I SOLDI SPARITI? TUTTI I BILANCI SONO CERTIFICATI E PUBBLICI DA QUANDO DIVENNE SEGRETARI MARONI". L'EX GOVERNATORE: "SALVINI HA RITIRATO LA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE NEI PROCESSI A BOSSI. ORA NE PAGHIAMO LE CONSEGUENZE….IL PROBLEMA DEL CARROCCIO NON E’ SIRI MA GIORGETTI” – LA REPLICA: “PARLA DI ME A INTERMITTENZA. ALLE VOLTE BENE, ALTRE MALE…” - ECCO PERCHE’ MARONI LO DETESTA - VIDEO

HUAWEI GO AWAY – DOPO GOOGLE ANCHE MICROSOFT ROMPE CON IL COLOSSO CINESE, ORA TOCCA AD AMAZON - QUELLA CHE SI STA COMBATTENDO E’ UNA GUERRA FREDDA TECNOLOGICA CON GLI USA CHE FATICANO A STARE AL PASSO CON LA CINA E PROVANO A DIFENDERSI - IN EUROPA L' EX CONSIGLIERE DI DONALD TRUMP STEVE BANNON CONTINUA A PREDICARE LA CACCIATA DEFINITIVA DI HUAWEI DALL' INTERO TERRITORIO COMUNITARIO- INTANTO DOPO LE MINACCE E IL BLOCCO DEGLI SCAMBI TRUMP APRE UNO SPIRAGLIO PER RIAVVIARE LA TRATTATIVA CON PECHINO…