LA PORTI UNA ESCORT AL COMUNE DI FIRENZE - LA STORIA DEI FESTINI FIORENTINI LAMBISCE ANCHE PALAZZO VECCHIO

Una squillo racconta gli incontri hard negli uffici di un ex collaboratore dell’assessore Mattei, che si è dimesso “per motivi di salute” - Per i festini sono indagati albergatori, orefici, avvocati, commercialisti, carrozzieri, imprenditori edili. Una delle mogli infuriate ha fatto partire le indagini…

Condividi questo articolo


1. ESCORT NEGLI UFFICI DEL COMUNE, È SCANDALO A FIRENZE
Da "la Repubblica"

mattei massimomattei massimo

Una inchiesta della procura fiorentina e della polizia postale su un vasto giro di escort di alto bordo lambisce i palazzi del potere locale. Una prostituta straniera, la più richiesta da imprenditori, commercianti e professionisti, è stata intercettata mentre raccontava quel che le era accaduto in un ufficio del Comune di Firenze, dove aveva avuto un rapporto "ad alta intensità" con un funzionario dell'ufficio mobilità, già collaboratore dell'assessore Massimo Mattei (Pd).

«Tutto che tremava, mi ha strappato le calze, siamo andati lì nella stanza delle conferenze». Ma sul più bello è entrata la donna delle pulizie. «A questa qua è caduta tutta l'acqua per terra... Lui era tutto partito, lì. Dico: "Guarda se sta arrivando l'ascensore". Ma lui: "Non c'è nessuno a quest'ora". E questo scemo ha lasciato la porta lì aperta, capito? E' entrata la donna delle pulizie».

Nell'inchiesta sulle escort ci sono quattordici indagati per favoreggiamento della prostituzione: albergatori, orefici, avvocati, commercialisti, carrozzieri, imprenditori edili, il direttore di una nota palestra. Vasta la platea dei clienti, infuriate molte mogli. E' stata una di loro a far partire le indagini.

Nelle stesse ore in cui si diffondeva la notizia della escort in Comune, l'assessore alla mobilità Massimo Mattei è stato ricoverato d'urgenza in ospedale per una malattia infiammatoria che richiede una serie di esami clinici e forse anche un intervento chirurgico. Per tale ragione ha scritto al sindaco Matteo Renzi annunciando le proprie dimissioni per motivi di salute e chiedendogli di essere sollevato dall'incarico. Occuparsi di traffico a Firenze equivale a stress permanente.

E in questi mesi incombono, oltretutto, i lavori in vista dei mondiali di ciclismo. I problemi di salute e le conseguenti dimissioni tolgono forse l'assessore anche dall'imbarazzo per la vicenda che coinvolge il suo ex collaboratore, lambito dallo scandalo escort.

cupola santa maria del fiore duomo di firenzecupola santa maria del fiore duomo di firenze Palazzo VecchioPalazzo Vecchio


2. FIRENZE, FESTINI A LUCI ROSSE IN 2 HOTEL -TRA I CLIENTI POLITICI, MEDICI E AVVOCATI
Luca Serrano' per "la Repubblica - Firenze" del 16 maggio 2013

Politici, medici, avvocati. Una lunga lista di clienti vip nel giro di prostituzione con escort di lusso in due noti alberghi di Firenze, il Mediterraneo e Villa Fiesole. L'operazione della polizia postale questa mattina ha dato esecuzione ad una serie di misure interdittive per due mesi per i titolari dei due hotel in cui si sarebbero svolti incontri a luci rosse. Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero Giuseppe Bianco, che ipotizza il reato di favoreggiamento e in alcuni casi sfruttamento della prostituzione. Quattordici gli indagati e 10 le perquisizioni scattate per i titolari degli alberghi, per un uomo e una donna accusati di aver procacciato le ragazze e per alcuni professionisti che avrebbero organizzato festini con le donne.

MATTEO RENZI FA LO STARTER ALLA FIRENZE MARATHONMATTEO RENZI FA LO STARTER ALLA FIRENZE MARATHON

Le indagini sono concentrate su un'agenzia che procacciava le prostitute tanto che negli scorsi giorni la polizia postale in collaborazione con la polizia slovacca dove aveva sede il provider ha chiuso il sito Escortforum.

Le ragazze russe, ucraine e slovacche ma anche sudamericane e in alcuni casi minorenni nella maggior parte dei casi versavano il 50% delle cifre ottenute, che oscillavano ogni volta tra i 300 e i 400 euro per prestazione. Negli alberghi anche la guardia di finanza per accertamenti fiscali. Secondo quanto appurato dagli inquirenti i titolari degli alberghi - dove si svolgevano anche 10 incontri al giorno - oltre a ospitare le escort, avrebbero anche organizzato appuntamenti ad hoc per serate particolari con i clienti.

l hotel delle escort a firenze foto repubblical hotel delle escort a firenze foto repubblica

l cliente sceglieva la ragazza sul sito 'Escortforum.net, con server in Slovacchia, e poi riceveva un sms sul cellulare con ora e luogo dell'appuntamento a luci rosse, che a Firenze era quasi sempre l'hotel Mediterraneo di Lungarno del Tempio. E' quanto emerso nell'inchiesta della polizia postale di Firenze: 14 gli indagati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

escort a firenze foto repubblicaescort a firenze foto repubblica

Tra gli indagati due fratelli fiorentini di 48 e 55 anni, titolari dell'albergo Mediterraneo e dell'hotel Villa Fiesole: in entrambe le strutture, secondo quanto accertato, era presente un giro di escort di lusso. Tra i clienti, in base a quanto appreso, figurano medici e commercialisti, ma anche dipendenti pubblici e uomini politici. I prezzi degli incontri andavano dai 500 ai mille euro.

escort a firenzeescort a firenze

Nel corso delle indagini, partite due anni fa a seguito di alcune segnalazioni, è stato individuato anche un giro di escort 'parallelo', gravitante intorno all'hotel Villa Fiesole.
Si tratterebbe, secondo quanto emerso, di casalinghe, studentesse e professioniste fiorentine gestite da un gruppo di professionisti locali che figurano tra gli indagati. Tra questi, i due titolari della struttura, il proprietario di una gioielleria del centro di Firenze e un talent scout di serie A.

escort a firenze foto repubblicaescort a firenze foto repubblica

Il pm Giuseppe Bianco, titolare delle indagini, ha ottenuto che il sito 'Escortforum' venisse oscurato. Il sito, i cui gestori stranieri sono coinvolti anche in indagini internazionali per il reato di tratta di esseri umani, era una vetrina virtuale attraverso cui alcune agenzie di escort favorivano e sfruttavano la prostituzione di giovani per lo più dall'Est Europa, alcune addirittura minorenni.

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

L’ULTIMO REGALO DELLA MERKEL AI TEDESCHI - PRIMA DI LASCIARE LA CANCELLERIA, ANGELONA MERKEL METTE IN LOCKDOWN I NO VAX E LANCIA LA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA DA FEBBRAIO - I TEDESCHI SONO IN GROSSA DIFFICOLTÀ PER IL COVID, AL PUNTO CHE LA MERKEL HA DETTO DI INVIDIARE L’ITALIA - GRAMELLINI: “IL SUO ELOGIO NON È ESTESO ALL'INTERO SCIBILE ITALICO E SARÀ STATO CONDIZIONATO DAL PRESTIGIO DI DRAGHI, MA RESTA IL FATTO CHE QUESTO SGANGHERATO PAESE SE L'È CAVATA MEGLIO DI QUASI TUTTI, NONOSTANTE ABBIA LA CLASSE POLITICA CHE HA E NONOSTANTE GLI ITALIANI SIANO..."

ALTRO CHE ULIVO, QUESTA E' CICUTA! - DOPO IL SILURO DI MARIA ELENA BOSCHI ("PRODI È ACCECATO DAL RISENTIMENTO PERCHÉ NEL 2015 RENZI GLI HA PREFERITO MATTARELLA AL COLLE"), ARRIVA LA REPLICA DI ROMANO PRODI: "NON SAPEVO CHE NEL 2015 ERO CANDIDATO. UNA CANDIDATURA SEGRETISSIMA. ERO RIMASTO AI 101…" - L'AMAZZONE PRODIANA, SANDRA ZAMPA SENTE PUZZA DI PARACULISMO: "BOSCHI NON FA CHE RIPETERE QUESTA STORIA DEL RISENTIMENTO, GIÀ ESPOSTA DA RENZI: QUESTO ANTI-PRODISMO NON SARÀ PER CASO UNA PATENTE PER ESSERE ACCETTATI IN AREE POLITICHE CHE DETESTANO IL PROFESSORE?"