QUANDO C’E’ DA MENARE SULL’ITALIA, L’AUSTRIA E’ SEMPRE IN PRIMA FILA - IL CANCELLIERE KURZ DA’ FIATO AGLI EURO-FALCHI: “COME UNIONE EUROPEA, NON SIAMO DISPOSTI AD ACCETTARE IL RISCHIO DI CARICARCI QUESTO DEBITO PER L'ITALIA...” - LO SPREAD VOLA A 340 PUNTI BASE - SALVINI FA IL POMPIERE: “DOMANI VOLO A ROMA PER RISOLVERE I PROBLEMI, BASTA LITIGI”

-

Condividi questo articolo

giuseppe conte sebastian kurz 5 giuseppe conte sebastian kurz 5

KURZ, UE NON PUÒ CORRERE RISCHIO DEBITO PER ITALIA

(ANSA) - "Come Unione Europea, non siamo disposti ad accettare il rischio di caricarci questo debito per l'Italia". Così il cancelliere austriaco Sebastian Kurz arrivando al summit Ue-Asia a Bruxelles. "L'Ue è un'economia e una comunità di valori, e funziona perché ci sono regole comuni a cui tutti devono aderire", ha avvertito Kurz, sottolineando che "se si rompono queste regole, e l'Italia si allontana da Maastricht, allora significa che l'Italia si mette in pericolo, ma ovviamente mette a rischio anche gli altri".

giuseppe conte sebastian kurz 7 giuseppe conte sebastian kurz 7

 

SPREAD BTP/BUND VOLA A 340 PUNTI BASE

 (ANSA) - Lo spread Btp/Bund tocca quota 340 punti base, aggiornando i massimi dal marzo 2013. Il rendimento del Btp decennale segna 3,78%, un livello che non si vedeva dagli inizi del 2014. Lo spread del Btp a cinque anni è a 327, quello a due anni a 231, in entrambi i casi ai massimi dal maggio scorso.

 

salvini salvini

SALVINI, DOMANI A ROMA PER RISOLVERE, BASTA LITIGI

 (ANSA) - "Oggi sono in Trentino ma domani volo a Roma per risolvere i problemi. Basta litigi". Così Matteo Salvini dopo lo scontro nel governo sul dl fiscale e il condono.

 

Condividi questo articolo

politica

SU RENZI SI VOLA BASSO - BELPIETRO: “SE DA UN LATO SI INDAGA SULL'USO DELLE MOTO D'ACQUA DEL FIGLIO DI SALVINI, NESSUNO SEMBRA AVERE INTERESSE AD APRIRE UN'INCHIESTA SUGLI AEREI DI STATO, SOPRATTUTTO QUELLO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO. UNA SPESA DI OLTRE 150 MILIONI PER UN VELIVOLO ORDINATO E LASCIATO A MARCIRE IN UN HANGAR A SPESE DELLA COLLETTIVITÀ. L'INTERA FACCENDA DELL’AIR FORCE RENZI ERA PRIVA DI ALCUN SENSO ECONOMICO E L'AFFARE HA AVUTO UNA CURIOSA TRIANGOLAZIONE…”