SIMPATICA LETTERINA DI TREMONTI - \"Alle 18, ora locale, mi è stato segnalato un flash Dagospia, sullo “scontro Tremonti-Letta”. Siccome Dagospia dice sempre la verità, ho chiamato Letta per organizzare in tempo reale e di comune accordo un bello scontro\"...

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

Alle 18, ora locale, mi è stato segnalato un flash Dagospia, sullo \"scontro Tremonti-Letta\".
Siccome Dagospia dice sempre la verità, ho chiamato Letta per organizzare in tempo reale e di comune accordo un bello scontro.
Caro Dago, scusami per il ritardo, ma di questi tempi ti confesso, sono un po\' impegnato con i miei colleghi europei. In ogni caso, se devo litigare con Letta, avvertimi prima.
Giulio Tremonti

 

 

 

TremontiTremonti e Gianni Letta Dal Riformista

 

Condividi questo articolo

politica

“BERLUSCONI PAGAVA DI PIÙ CHI ERA A CONOSCENZA DI PIÙ COSE, COME KARIMA EL MAHROUG E IRIS BERARDI” – LA MEMORIA DEPOSITATA DAI PM DI MILANO SUL CASO RUBY TER: “BARBARA GUERRA SAPEVA TUTTO DELLA BERARDI, IN RAGIONE DEL LORO RAPPORTO, E MARYSHTELL POLANCO DICEVA DI SAPERE PIÙ DI TUTTE” – “IL PROGRAMMA CORRUTTIVO ERA GIÀ IN ATTO DA 14 GENNAIO 2011, QUANDO VENIVANO RINVENUTI I VERBALI DI SOMMARIE INFORMAZIONI DIFENSIVE”. VERBALI CHE SECONDO GLI INQUIRENTI ERANO FALSI…

GRILLO E I SUOI GRULLI - LO SHOW ROMANO DI BEPPEMAO È STATA LA PROVA VERIFICATA CHE DI ELEVATO, IN MEZZO A QUESTA AMMUCCHIATA DI PIPPAROLI A 5 STELLE, CE N’È UNO SOLO. E CON QUATTRO FRIZZI E LAZZI HA MESSO TERMINE ALLA RICREAZIONE DELL’ASILO MARIUCCIA-CONTE - CARO GIUSEPPE, SI RESTA AL GOVERNO. ANCHE SE NOI USCIAMO, DRAGHI RIMANE IN PIEDI A PALAZZO CHIGI, QUINDI DIVENTIAMO ININFLUENTI, IL PD CI RIPUDIA E CONTEREMO MENO DI QUEL POCO CHE CONTIAMO ADESSO - IL LIMITE AI DUE MANDATI DEVE RESTARE "SENZA DEROGHE". QUAL È IL CRITERIO PER FARE UNA DISTINZIONE: L’ANZIANITÀ, L’AMICIZIA, LA SIMPATIA? - GRILLO A BONAFEDE, ARRIVATO AL SECONDO GIRO DI BOA: “ALFONSO, DAI. TORNERAI A FARE L'AVVOCATO"

“NON È DRAGHI A DECIDERE” – IL CREMLINO RISPONDE PICCATO A “MARIOPIO”, CHE HA DETTO CHE PUTIN NON SARÀ OSPITE DEL G20 IN INDONESIA: “L’INVITO È STATO RICEVUTO E ACCETTATO. PROBABILMENTE DRAGHI SI È DIMENTICATO DI NON ESSERE PIÙ IL PRESIDENTE DEL G20” – INTANTO IL MINISTRO DEGLI ESTERI RUSSO, LAVROV, TANTO PER CAMBIARE, MINACCIA L’OCCIDENTE: “PIÙ ARMI INVIANO IN UCRAINA, PIÙ DURERÀ IL CONFLITTO E CONTINUERÀ L’AGONIA DEL REGIME NAZISTA. È UNA LINEA CONTROPRODUCENTE”