VATTENE ALLAH! - L’AUSTRIA CHIUDE SETTE MOSCHEE ED ESPELLE GLI IMAM, ACCUSATI DI FINANZIAMENTO ILLECITO DALL’ESTERO - SALVINI APPLAUDE: “CREDO NELLA LIBERTÀ DI CULTO, NON NELL'ESTREMISMO RELIGIOSO. CHI USA LA PROPRIA FEDE PER METTERE A RISCHIO LA SICUREZZA DI UN PAESE VA ALLONTANATO” - ERDOGAN: “ONDATA ANTI ISLAMICA E RAZZISTA”

-

Condividi questo articolo

L'AUSTRIA CHIUDE 7 MOSCHEE ED ESPELLE GLI IMAM

kurz e strache kurz e strache

(ANSA) - Il governo di Vienna ha comunicato la chiusura di 7 moschee e l'imminente espulsione di alcuni imam. Come hanno spiegato il cancelliere Sebastian Kurz e il ministro degli Interni Herbert Kickl, i capi religiosi dell'associazione Atib sono accusati di finanziamenti illeciti dall'estero e di violazione della legge austriaca sull'islam. Inoltre una quarantina di imam dell'Atib, Unione turco-islamica per le collaborazione culturale e sociale in Austria, rischia di perdere i loro permessi di soggiorno.

matteo salvini armando siri matteo salvini armando siri

 

SALVINI: SI A LIBERTÀ CULTO, NO A ESTREMISMO RELIGIOSO

(ANSA) - - "Credo nella libertà di culto, non nell'estremismo religioso. Chi usa la propria fede per mettere a rischio la sicurezza di un paese va allontanato". Lo scrive il ministro dell'Interno Matteo Salvini su Twitter dopo l'annuncio dell'Austria della chiusura di 7 moschee e l'espulsione di alcuni imam. "Spero già la prossima settimana - aggiunge - di incontrare il collega ministro austriaco per confrontarci su linee d'azione".

erdogan erdogan

 

TURCHIA ATTACCA L'AUSTRIA, 'ANTI-ISLAMICA E RAZZISTA'

 (ANSA) - La chiusura delle moschee in Austria e l'espulsione degli imam "è il frutto dell'ondata anti-islamica, razzista, discriminatoria e populista" nel Paese. Così Ibrahim Kalin, portavoce di Recep Tayyp Erdogan, commenta su Twitter la decisione del governo di Vienna, accusandolo di voler "trarre vantaggi politici colpendo le comunità musulmane".

 

Condividi questo articolo

politica

DATEMI UN MARTELLI: "CRAXI TRATTATO SENZA PIETA’, LA SUA STORIA VA RIPENSATA – MORO? TROPPI EPISODI DIMOSTRANO CHE NON LO SI È VOLUTO SALVARE". LA CONTROVERSA FIGURA DI LEDEEN: "A SIGONELLA FECE LITIGARE REAGAN E CRAXI, CON UNA..." - "TRA STATO E MAFIA NON CI FU UNA TRATTATIVA, MA UN CEDIMENTO UNILATERALE DEL PRIMO ALLA SECONDA” – IL PSI FINI’ CON MANI PULITE. SE NEL 1987 FOSSI DIVENTATO SEGRETARIO..." - L’ULTIMA TELEFONATA CON CRAXI PRIMA DELLA MORTE DI BETTINO. “INACCETTABILE"