E' STATA LA MAGLIA DI DIO - LA CASACCA IN ONORE DI DIEGO MARADONA NON POTRÀ PIÙ ESSERE UTILIZZATA DAL NAPOLI: IL TRIBUNALE DI NAPOLI HA DATO RAGIONE AGLI EREDI DI DIEGO NELLA CAUSA INTENTATA CONTRO L'EX MANAGER STEFANO CECI PER LO SFRUTTAMENTO DELL'IMMAGINE DEL "PIBE" - IL NAPOLI AVEVA ACQUISITO I DIRITTI DIRETTAMENTE DA CECI PER METTERE IN COMMERCIO 6MILA MAGLIETTE. IL 50% DEI RICAVI SAREBBE DOVUTO ANDARE AI 5 FIGLI DI MARADONA, CHE PERÒ…

-

Condividi questo articolo


la maglia del napoli in onore di maradona 2 la maglia del napoli in onore di maradona 2

Da www.ilnapolista.it

 

La maglia del Napoli con l’immagine di Maradona non potrà più essere utilizzata. Lo ha stabilito il giudice Paolo Andrea Vassallo della seconda sezione civile del tribunale di Napoli, che ha dato ragione agli eredi del fuoriclasse scomparso nella causa intentata contro Stefano Ceci per lo sfruttamento dell’immagine di Maradona.

 

Il Napoli aveva acquisito da Ceci i diritti d’immagine di Diego. I cinque figli di Maradona hanno ottenuto l’inibizione alla diffusione e all’utilizzazione dell’immagine in qualsiasi forma essa sia. Quindi anche di maglietta del Napoli.

la maglia del napoli in onore di maradona 1 la maglia del napoli in onore di maradona 1

 

Il contratto tra Ceci e il Napoli è stato definito “lesivo delle aspettative patrimoniali” degli eredi. Furono messe in commercio seimila magliette con l’immagine di Maradona per un ricavo lordo di 900mila euro. Di cui il 50% sarebbe dovuto andare agli eredi che però non hanno ottenuto nulla. Nei confronti di Ceci è stato autorizzato un sequestro conservativo cautelativamente fissato in 150mila euro.

ARTICOLI CORRELATI

maglia napoli maradona maglia napoli maradona maglia napoli maradona maglia napoli maradona

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

GRANDE BORDELLO! GINEVRA, TU QUOQUE: E’ STATA CACCIATA DALLA CASA DEL GRANDE FRATELLO LA LAMBORGHINI. CON UNA STORIA DI BULLISMO ALLE SPALLE AVEVA DETTO CHE ERA GIUSTO CHE MARCO BELLAVIA VENISSE BULLIZZATO! ANCHE CIACCI ELIMINATO A FUROR DI POPOLO – IL PRIMO BACIO AL “GF VIP” E’ TRA DUE UOMINI (MA UNO DEI DUE E’ PAZZO DI ANTONELLA FIORDELISI) – ERA DAMIANO DEI MANESKIN L’UOMO ATTOVAGLIATO CON BARBARA POLITI A MILANO? IL COACH CUBANO AMAURYS PEREZ: “OGNUNO CON IL SUO SEDERE CI FA QUELLO CHE VUOLE” (NON SOLO CON QUELLO!)

politica

VAI AVANTI TU CHE A ME VIENE DA RIDERE – MENTRE PER GLI ITALIANI È IN ARRIVO UNA MAXI-STANGATA SULLE BOLLETTE DA 2.942 EURO SU BASE ANNUA A FAMIGLIA, LA MELONI PREFERISCE MANDARE DRAGHI A TRATTARE A BRUXELLES SUL GAS - LA "DRAGHETTA" GIURERÀ DOPO IL CONSIGLIO EUROPEO DEL 20-21 OTTOBRE SULL'ENERGIA (L'ITALIA SARÀ RAPPRESENTATA DAL PREMIER USCENTE). AL COLLE NON DISPIACE QUESTA SOLUZIONE. MA PER LA MELONI IL PROBLEMA E’ L'ASSE GERMANIA-FRANCIA CHE TAGLIA FUORI L'ITALIA MALDESTRA

business

cronache

sport

cafonal

CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

viaggi

salute