“GUARDA CHE FACCIA”, LE RISATE DALLO STUDIO DI “RAI SPORT” DURANTE L’INTERVISTA AL PORTIERE DEL MILAN TATARUSANU (CHE SOMIGLIA A JOAQUIN PHOENIX DI “JOKER”). POLEMICHE SUI SOCIAL MA DA “RAI SPORT” FANNO SAPERE CHE LA FRASE ERA RIFERITA AL MOVIOLISTA TIZIANO PIERI CHE IN STUDIO ERA DA QUALCHE SECONDO CON LO SGUARDO FISSO SUL TAVOLO - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Da giornalettismo.com

 

TATARUSANU TATARUSANU

Di tutto, di più. Il vecchio motto della Rai si ripropone come un pranzo pesante ogni volta che accade qualcosa di grave all’interno degli studi della televisione pubblica. L’ultima polemica fa riferimento all’intervista nel post partita del match di Coppa Italia tra Milan e Torino, con il successo dei rossoneri ai rigori.

 

Grande protagonista della serata di martedì 12 gennaio è stato Ciprian Tatarusanu, secondo portiere delle squadra allenata da Pioli che ieri ha giocato al posto del titolare, Donnarumma. Durante l’intervista andata in onda sul canale di Rai Sport (la diretta del match è stata trasmessa da Rai1 che, al triplice fischio, ha lasciato la linea a Porta a Porta), è accaduto qualcosa di grave che non è sfuggita all’attenzione dei telespettatori.

 

 

TATARUSANU 1 TATARUSANU 1

Mentre l’inviato nella mixed-zone dello Stadio San Siro faceva domande a Tatarusanu, dallo studio sono arrivati commenti (probabilmente pensavano di avere il microfono spento) e risate, proprio rivolte al portiere del Milan. Ecco i video di quanto accaduto.

 

 

 

Risate, pizzicate anche con il rientro in studio e quel commento – non è chiaro da parte di chi – «guarda che faccia». E sui social è stato tirato in ballo il conduttore Marco Lollobrigida, ma anche Alessandro Antinelli che era l’inviato sul campo a San Siro. E, per ora, solo quest’ultimo ha risposto chiedendo scusa per quanto accaduto.

TIZIANO PIERI TIZIANO PIERI tiziano pieri tiziano pieri

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“MA POI PERCHÉ X FACTOR HA IL PUBBLICO E SANREMO NO?” - AVVISATE FRANCESCHINI: LE FAQ SUL SITO DI PALAZZO CHIGI CONSENTONO LA PRESENZA DEL PUBBLICO NEGLI STUDI TV COME “ELEMENTO COREOGRAFICO O FUNZIONALE ALLA TRASMISSIONE” - LA LINEA DELLA RAI È 'EQUIPARARE' L'ARISTON A UNO STUDIO TV – TWEET: “IO SANREMO LO AVREI FATTO DAI BALCONI” – SELVAGGIA: “APPASSIONANTISSIMO QUESTO DIBATTITO SUL PUBBLICO A SANREMO CON 500 MORTI AL GIORNO E UNA CRISI DI GOVERNO” (RICORDATE ALLA GIUDICE DI BALLANDO, TRASMISSIONE RAI, CHE IL FESTIVAL E’ IL PROGRAMMA CASSAFORTE DI VIALE MAZZINI)

politica

business

COME MAI IL TITOLO DELLA CATENA DI VIDEOGIOCHI “GAMESTOP”, CHE NON SE LA PASSA BENISSIMO, HA FATTO +5000% IN UN MESE A WALL STREET? È TUTTO MERITO DI UN CANALE REDDIT CHE VUOLE FREGARE I COLOSSI DELLA SPECULAZIONE, SPECIALIZZATI NELLO SHORT SELLING, CON IL SUPPORTO DI ELON MUSK – È L’INIZIO DELLA RIVOLTA CONTRO L’ESTABLISHMENT O LA SOLITA BOLLA DI RAGAZZINI DESTINATA A SGONFIARSI? CHI SI RIBELLA AI MERCATI DI SOLITO FINISCE MALE, MA PER ORA LA BATTAGLIA LA STANNO VINCENDO...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute