1- COME AI TEMPI DELLA CONTESTAZIONE: MANIFESTAZIONI FUORI E SCIALO DENTRO - 2- INCAZZATI CHE URLANO: “BASTA CON LE PAGLIACCIATE E GLI HAPPY HOUR A PALAZZO MARINO” - 3- CARTELLI DI PROTESTA CONTRO DOLCE & GABBANA: \"VA DI MODA L’EVASIONE\" E LANCIO DI VOLANTINI DELL’OPPOSIZIONE COMUNALE CONTRO LETIZIA MORATTI: “MODA ITALIANA CONTI ESTERI: MERITANO IL TAPPETO ROSSO DELLE PUBBLICHE ISTITUZIONI DUE TIPI COSÌ?” - 4- LETTERA DI DONNA MESTIZIA A DAGOSPIA: \"D&G PAGHERANNO TUTTE LE SPESE DEL PARTY\" (MA SULL’INDAGINE PER EVASIONE FISCALE CON MULTA DI 370 MILIONI €, NON DICE NULLA) - 5- NONOSTANTE LA FORTE CRISI CHE LI HA COLPITI, DOLCE E GABBANA NON PERDONO LA LORO ARROGANZA. SI SUSSURRA CHE I NOSTRI ARROGANTI EROI DELL’AGO E DEL FILO AVREBBERO PRETESO DAL TG2 RAI UN SERVIZIO PER I VENTI ANNI DI CARRIERA (DEL RESTO, OTTENUTO DA TUTTI I GIORNALI CHE GODONO DEL BUDGET PUBBLICITARIO DELLA GRIFFE). RISULTATO: MARIO ORFEO, DIRETTORE DEL TG2, HA RISPOSTO PICCHE E LORO PER RIPICCA NON HANNO INVITATO MARIELLA MILANI, ’SENATORE’ DI MODA DEL TG2 -

Condividi questo articolo
  • FOTO DI JESSICA ANSALONI - VIDEO BY RED RONNIE: www.youtube.con/letiziamoratti2015

    volantinvolantin o contro il ventennale di dolce e gabbana

    1 - DAGOREPORT
    Nonostante la forte crisi che li ha colpiti, Dolce e Gabbana non perdono la loro arroganza. Si sussurra che i nostri arroganti eroi dell\'ago e del filo avrebbero preteso dal Tg2 un servizio per i venti anni di carriera. Risutato: Mario Orfeo, direttore del Tg2, ha rispetto picche e loro per ripicca non hanno invitato Mariella Milani, \'senatore\' di moda del Tg.

    inin piazza contro il ventennale dolce e gabbana

    Star presenti al party: Annie Lennox, Carine Roitfeld (Vogue France), Duffy, Eleonora Abbagnato, Eva Herzigova, Juliette Binoche, Rachel Weisz, Roberto Bolle, Morgan Freemann. Assente Naomi, ancora incazzata con Gabbana, reo di aver postato su Facebook le foto del party di compleanno della pantera...

    Aspiranti star: Domenico Nesci (concorrente ultima edizione Isola Famosi), Clemente Russo (pugile napoletano che ha partecipato alla Talpa), Gianmarco Tognazzi con la mogle, Moran Attias, Tiziano Ferro.

    2 - ROW REPORT/\"LA SCALA\" DEI 20 ANNI DI DOLCE&GABBANA UOMO
    http://www.bookmoda.com/?p=1737 - (Ph. Kino)

    Piazza della Scala movimentata come alla prima dell\'omonimo teatro (Sant\'Ambrogio). L\'occasione? La mostra a Palazzo Marino sui 20 anni della moda di Dolce&Gabbana Uomo. La scena, però, è sempre quella dei tempi di Mario Capanna: manifestazioni fuori e scialo dentro.

    D&GD&G PARTY: DFOLCE INTERVISTATO DA RED RONNIED&GD&G PARTY: DFOLCE INTERVISTATO DA RED RONNIE

    FUORI: BASILIO FA UN TAPPETO DI VOLANTINI CICLOSTILATI
    Dietro le transenne, il pubblico di curiosi che, cellulare alla mano, attende con ansia le celebrities, guarda - come si dice a Milano - \"i ricchi che mangiano il gelato\", si mescola agli incazzati che urlano: \"Basta con le pagliacciate e gli happy hour a Palazzo Marino\". I contestatori inalberano cartelli di protesta contro gli stilisti.

    A mettere nero su bianco questa filosofia del dissenso, i volantini di Basilio Rizzo (consigliere comunale d\'opposizione al Comune di Milano) intitolati: \"Moda italiana conti esteri: meritano il tappeto rosso delle pubbliche istituzioni due tipi così?\" (vedi volantino).

    DENTRO: D&G 4 ART DIRECTOR DELLA SCALA
    All\'interno di Palazzo Marino, Letizia Moratti, l\'assessore Giovanni Terzi e Dolce e Gabbana in smoking, ricevono i loro ospiti. Il più amato dagli italiani? L\'attore Morgan Freeman con anelletto d\'oro all\'orecchio e proliferazione sul volto di nei/porri alla Bruno Vespa. Applauditissima, al motto di \"Brava, brava!\", Monica Bellucci in lungo nero. Tifo che mette in ombra l\'etoile Eleonora Abbagnato e Dj Francesco con abito nero e papillon rosso.

    D&GD&G PARTY: DFOLCE INTERVISTATO DA RED RONNIE

    Dopo un giro alla mostra, tutta da sfogliare sugli iPad (ma Steve Jobs avrà contribuito a questo spot di stile?), gli invitati confluiscono nel cortile. Ed è meltin\' pot di ospiti d\'onore in smoking, alternativi in bermuda e giornalisti ancora in servizio dalla mattina con gli abiti smandrappati dalla pioggia.

    D&GD&G PARTY: MORATTI E FREEMAN

    Al buffet però, non c\'è una goccia d\'acqua: solo cocktail a base di Martini Gold, il nuovo aperitivo firmato Dolce&Gabbana e intestato al loro ristorante, nonché imbottigliato in un flacone a 18 kt. \"A breve - dicono voci indiscrete - i due stilisti faranno lo spot di questo nuovo prodotto di nicchia\". Nel frattempo, il Comune di Milano stende i tappeti rossi, anzi persiani, all\'operazione. Ma soprattutto, al talento mediatico di due creatori che dovrebbero fare i direttori artistici della prima della Scala.

    D&GD&G PARTY: HERZIGOVA D&GD&G PARTY: MORATTI E FREEMAN

    4 - LETTERA DI LETIZIA MORATTI A DAGOSPIA: \"DOLCE & GABBANA PAGHERANNO TUTTE LE SPESE DEL PARTY\" (MA SULL\'INDAGINE FISCALE PER EVASIONE, NULLA)
    Caro Dago,
    volevo fare alcune precisazioni in merito a un articolo di stampa pubblicato con grande evidenza sul tuo sito sui festeggiamenti a Palazzo Marino per i 20 anni di attività di Dolce e Gabbana.

    Tutti i costi relativi all\'evento sono a carico dell\'Azienda e non certo dell\'Amministrazione.
    Nel dettaglio, i tributi relativi a tassa di pubblicità e occupazione del suolo pubblico, quest\'ultima ridotta come da regolamento poiché considerato un\'evento di interesse per la Città, a carattere culturale e non commerciale. D\'altronde, fosse stato considerato puramente commerciale, non avremmo potuto nemmeno concedere Palazzo Marino, e tantomeno il Patrocinio di Giunta.

    Dolce e Gabbana pagheranno poi tutti gli oneri relativi agli straordinari del personale dell\'Amministrazione in servizio sull\'evento, in particolare le ore di servizio della Polizia Locale. L\'Azienda provvederà al pagamento dei costi relativi agli interventi straordinari di ATM per deviare la viabilità dei mezzi pubblici, al fine di agevolare il traffico, ma soprattutto per mettere in sicurezza l\'area interessata dall\'evento, comunque aperta al pubblico.

    D&GD&G PARTY: RACHEL WEISZD&GD&G PARTY: RAMAZZOTTI E RED RONNIE

    Voglio anche smentire che le spese per la corrente elettrica siano a carico del Comune: l\'Azienda utilizzerà un proprio generatore di energia elettrica per alimentare le tecnologie delle installazioni.
    Non solo.

    L\'Azienda ha già firmato una lettera d\'intenti per finanziare il restauro della Sala del Trono a Palazzo Reale, per un ammontare stimato tra i 300 e i 400 mila Euro. E alcune delle tecnologie multimediali utilizzate per i festeggiamenti potrebbero essere poi date in usufrutto gratuito all\'Amministrazione, per le proprie iniziative di comunicazione e immagine.

    Infine vorrei sottolineare l\'aspetto più importante che non è stato messo nella giusta evidenza. Palazzo Marino, ancora una volta, si apre alla città, ai milanesi che possono gratuitamente visitare la mostra. Abbiamo intensificato in questi anni iniziative, convegni, mostre e dibattiti per dare un forte segnale: quello di avvicinare sempre di più i cittadini alle Istituzioni.

    D&GD&G PARTY: LA FIGLIA DI GELFOF E MORATTI

    In questi giorni non solo Palazzo Marino è aperto ma anche la Triennale che festeggia i 100 anni di Zegna.
    Ricordo con rammarico che Valentino fece una grande festa a Parigi e non nella città italiana che lo aveva accolto. Milano è una città aperta, accogliente e riconoscente. Milano è la moda. Dolce e Gabbana a Milano hanno coronato i loro sogni. E ora Milano, grazie anche a loro, vuol far sognare tutti i milanesi.

    LETIZIA MORATTI
    SINDACO DI MILANO

     

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    UN UOMO SÒLA AL COMANDO - CHRISTIAN ROCCA RIFÀ LA TINTA A CONTE: “È UN IRRESPONSABILE. CON I BONUS E CON LE MANCE, CON IL NO AL MES E IL SÌ ALLO SPRECO DI DENARO, CON GLI HACKER E CON I CENTRALINI INTASATI DA CASALINO (COPYRIGHT DARIO FRANCESCHINI), DEVE ESSERE RIMOSSO DA PALAZZO CHIGI SUBITO E IL COMPITO SPETTA AL PD” – “UNO CHE NON RIESCE NEMMENO A FAR ENTRARE CLEMENTE MASTELLA AL GOVERNO, FALLENDO UN RIGORE SENZA PORTIERE, COME PUÒ SCRIVERE UN RECOVERY PLAN CHE NON SIA RESPINTO DALLE ISTITUZIONI EUROPEE?” -

    business

    cronache

    sport

    cafonal

    viaggi

    salute