W L'ITALIA! SÌ, MA QUALE? - RTL 102.5 STA PENSANDO DI PORTARE MEDIASET IN TRIBUNALE: GERARDO GRECO, NUOVO DIRETTORE DEL TG4, HA SCELTO ''W L'ITALIA'' COME TITOLO DEL SUO PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO POLITICO IN ONDA DA GIOVEDÌ PROSSIMO. PECCATO CHE DA VENT'ANNI SIA IL MARCHIO (REGISTRATO!) DELLO SHOW DI PUNTA DELLA PRIMA RADIO ITALIANA. COSA FARÀ ORA?

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

w l italia rtl w l italia rtl

Si mormora che Rtl 102.5 stia pensando di dare mandato ai propri legali di diffidare Mediaset dall'uso del marchio "W l'Italia", da più di vent'anni nome della trasmissione di punta della emittente guidata da Lorenzo Suraci, ogni giorno in onda tra le 11 e le 13 e condotto da Angelo Baiguini e Valeria Benatti. Motivo? "Viva l'Italia'' (o ''W l'Italia'', è scritto in entrambi i modi) è il titolo scelto dal direttore del Tg4 Gerardo Greco per il suo nuovo programma di approfondimento politico in onda da giovedì prossimo su Rete 4.

 

Uno potrebbe obiettare che si tratta di radio contro tv, ma da quando Rtl è sbarcata sul digitale terrestre, come molte altre radio, è diventata una vera emittente televisiva, superando in share pure alcuni canali con posizioni più ''nobili'' sul telecomando. Il mercato rilevante, come dicono gli esperti, è lo stesso. Chi la spunterà? Mediaset correrà ai ripari cambiando il titolo dello show di Greco o la questione arriverà in tribunale? Un passo falso per qualcuno, come Greco, che ha appena lasciato la direzione di RadioRai: non conosceva il palinsesto della prima radio italiana?

diretta rtl angelo baguini photo andrea arriga diretta rtl angelo baguini photo andrea arriga gerardo greco w l italia gerardo greco w l italia

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute