1. LA CONOSCEVANO TUTTI, LA FRAGILITÀ STRUTTURALE DEL PONTE MORANDI. UNA LINGUA DI CEMENTO LUNGA UN CHILOMETRO, SOSTENUTA DA PILONI DI 90 METRI, ATTRAVERSATA OGNI ANNO DA 25 MILIONI DI VEICOLI: SERVIVA UNA MANUTENZIONE STRAORDINARIA PERMANENTE

2. LO SAPEVANO AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE COME AD "AUTOSTRADE PER L'ITALIA"

3. L'ALLARME L'AVEVANO DATO PURE I TECNICI COME L'INGEGNERE ANTONIO BRENCHIC, PROFESSORE ASSOCIATO DI COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO DELL'UNIVERSITÀ DI GENOVA. NEL 2016 HA SCRITTO UN'ANALISI A LUNGO IGNORATA, ORA RIPRESA DA TUTTI, IN CUI SI LEGGE...


IL GOVERNO PUÒ DAVVERO REVOCARE LA CONCESSIONE AI BENETTON? ECCO TUTTI I PROBLEMI DELLA MOSSA, DI GRANDE EFFETTO POLITICO, MA COMPLESSA A LIVELLO GIURIDICO - NON È LA PRIMA MAGAGNA DI AUTOSTRADE: SONO CROLLATI CAVALCAVIA E PENSILINE, SONO USCITI DI STRADA BUS, C'È LA SENTENZA SULLA CONTRAFFAZIONE DEL TUTOR. MA LA ''GRAVE INADEMPIENZA'' BISOGNA DENUNCIARLA. E LA CONTROPARTE PUÒ OFFRIRSI DI RIMEDIARE: PER QUESTO I FURBETTI HANNO PROMESSO DI RICOSTRUIRE IL PONTE IN 5 MESI (NON POTEVANO FARLO PRIMA?)

POSTA - SAREBBE INTERESSANTE SAPERE COSA HA DA DIRE TOSCANI, DI SOLITO SEMPRE COSÌ CIARLIERO - HAI NOTATO CHE "REPUBBLICA" NELL'EDIZIONE DI OGGI, 15 AGOSTO, RIESCE NEL MIRACOLO DI DEDICARE 14 PAGINE ALLA TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI SENZA SCRIVERE MAI LE PAROLA "BENETTON", NÉ LA PAROLA "ATLANTIA"? - NEL SERVIZIO SUL TG1 SERA, NULLA IN MERITO ALLE GRAVI MANCANZE DEI CONCESSIONARI BENETTON. UN CASO? - I GIORNALISTI DELLA BBC STRANAMENTE SONO GLI UNICI A INDICARE I DISPERSI CHE POTREBBERO ESSERE DA 4 A 12

SI AGGRAVA ANCORA IL BILANCIO DEI MORTI, SONO 37. SEDICI I FERITI, DODICI IN CODICE ROSSO - DI MAIO E SALVINI VOGLIONO RITIRARE LA CONCESSIONE AI BENETTON E FAR PAGARE MULTE FINO A 150 MILIONI: "I RESPONSABILI HANNO UN NOME E UN COGNOME E SONO AUTOSTRADE PER L'ITALIA. CI TROVIAMO CON UNO DEI PIÙ GRADI CONCESSIONARI EUROPEI CHE CI DICE CHE QUEL PONTE ERA IN SICUREZZA. QUESTE SONO SCUSE. AUTOSTRADE DEVE FARE LA MANUTENZIONE E NON L'HA FATTA. AD AUTOSTRADE PAGHIAMO I PEDAGGI PIÙ ALTI D'EUROPA E LORO PAGANO TASSE BASSISSIME PERCHÉ SONO POSSEDUTI DA UNA FINANZIARIA BENETTON IN LUSSEMBURGO"