BARBIE SENZA BUCO - BARBARA COSTA UCCELLA LA MAGLIETTA, IN VENDITA NEGLI USA, CON LA SCRITTA ‘’VOGLIO ESSERE BARBIE. QUELLA PUTTANA HA TUTTO!”: “MA A QUELLA BAMBOLA MANCA L’ATTREZZO DEL MESTIERE: NON HA LA FICA! E’ UN SIMBOLO TRISTE, NON GODE MAI”

“Nel suo libro Loredana Lipperini sosteneva che questa scritta potesse deviare le bambine, inducendole a diventare delle future mignotte. Ma Barbie è vergine oltre ogni dubbio. Ha conosciuto un certo Ken nel 1961. Non si sono mai sposati. Sono stati insieme ininterrottamente per 43 anni senza scopare…”

Condividi questo articolo

Barbara Costa per Dagospia

 

barbie BOMBA SEXY barbie BOMBA SEXY

Nel suo libro "Ancora dalla parte delle bambine", Loredana Lipperini attaccava una maglietta messa in commercio negli Stati Uniti con su scritto: "Voglio essere Barbie. Quella puttana ha tutto!". Sosteneva che questa scritta potesse deviare le bambine, inducendole a diventare delle future mignotte.

 

Ma come può rappresentare un pericolo simile Miss...Verginità? Non si corre il rischio di diventare mignotte prendendo come esempio Barbie. Semplicemente perché a Barbie manca "l'attrezzo" del mestiere. Barbie non ha la fica. Lo sanno tutti. Soprattutto le bambine. Lo scoprono subito appena gliene regalano una.

 

la barbie "normale" 12 la barbie "normale" 12

Se ancora oggi ci giocano, e se ancora oggi il gioco principale consiste nello spogliarla e rivestirla per farle fare tutto quello che vuoi... Da piccola mi hanno regalato moltissime Barbie. Tutte in versione principessa. Io ogni volta le prendevo e le spogliavo subito. Tiravo giù le mutandine e controllavo bene. La fica non c'era mai. Per questo nemmeno le rivestivo e le buttavo in un angolo. Io ho avuto un'infanzia bellissima (o deviata, fate voi!) proprio perché ho istintivamente rifiutato la Barbie.

 

E oggi la vedo solo come un simbolo triste: una che nella vita è destinata a non godere mai. Eterna ventenne innocente, a cui il sesso è sconosciuto. Tutto questo mi è venuto in mente al Mudec, il Museo delle Culture di Milano, dove da pochi giorni c'è "Barbie. The Icon", una mostra in onore della bambolina americana. Sono venuta a conoscenza di notizie fondamentali. Barbie si chiama in realtà Barbara Millicent Roberts. E' nata a New York il 9 marzo 1959.

barbie e ken versione religiosa (8) barbie e ken versione religiosa (8)

 

E' nata già ventenne, in versione sia mora sia bionda, in costume da bagno intero zebrato. Ha vari fratelli e sorelle. Amici in ogni parte del mondo. In 56 anni ha fatto 56 mestieri, e in ognuno ha fatto carriera. Ha case da sogno. Con letti rosa e intatti. Ha un guardaroba infinito e tutto firmato. Ma Barbie è vergine oltre ogni dubbio. Ha conosciuto un certo Ken nel 1961. Non si sono mai sposati. Sono stati insieme ininterrottamente per 43 anni senza scopare. Si sono lasciati nel 2004, quando Barbie ha avuto una sbandata per il surfista Blaine, ma due anni dopo si è rimessa con Ken.

 

La Mattel non ha mai messo in commercio la Barbie versione mignotta. O meglio: la Barbie escort. Perché, a pensarci bene, solo una Barbie escort, e escort di lusso, potrebbe permettersi un guardaroba simile. Con scarpe simili. Ma forse la mantiene Ken. Oppure mette insieme 56 stipendi! Al Mudec ho scoperto che esiste anche la Barbie versione Hitchcock (Kim Novak in "La donna che visse due volte"), la Barbie versione Rossella O'Hara, la Barbie versione Marilyn Monroe.

barbie e ken versione religiosa (6) barbie e ken versione religiosa (6)

 

Ma scusate: la Mattel la vuole eterea e innocente e poi ne fa tre versioni una più porca dell'altra?!? Ve la ricordate Kim Novak nuda nel letto di James Stuart? E Rossella O'Hara che, per capriccio e per soldi, sposa uomini e uomini e che, nel libro ma non nel film, quasi riesce a farsi scopare da Ashley? Nel 2011 l'artista Andrea Cano creò ed espose la Barbie transgender: una Barbie che aveva i capezzoli, finalmente, e un pene bello eretto. La Mattel si offese.

 

CASA VACANZE BARBIE CASA VACANZE BARBIE

Disse che così si dava al pubblico un'immagine inappropriata. Perché la Barbie versione Marilyn Monroe...è appropriata? Cioè asessuata come vuole la Mattel? Marilyn Monroe "vestita" come nel film "Quando la moglie è in vacanza" è...innocente? E' sesso allo stato puro. Si potrebbe creare una Barbie escort. Solo come potrebbe...lavorare non avendo buchi da nessuna parte? Non potrebbe fare neanche sesso anale. Potrebbe usare la bocca. Munirsi di dildo. Un momento...ha mani e piedi: fisting e footjob a volontà. Oppure potrebbe specializzarsi in sadomaso. Barbie Bondage. Chissà se risolleverebbe le vendite, sempre più scarse, della Barbie vergine e innocente della Mattel.

 

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOSPIA CHIAMA, IL QUIRINALE RISPONDE - ALLA DAGO-ANTICIPAZIONE SULLA POSSIBILITA’ CHE MATTARELLA NON FIRMI LA MANOVRA, ARRIVA LA RISPOSTA DEL COLLE A MEZZO “CORRIERE”: “VANNO DERUBRICATI AL RANGO DI RAGIONAMENTI ACCADEMICI FUORI DALLA REALTÀ (ANCHE SE ANCORATI A CAPOSALDI COSTITUZIONALI E TRATTATI UE) CERTI RETROSCENA IN CUI SI SOSTENEVA CHE NON ERA AFFATTO SCONTATO IL SUO VIA LIBERA ALLA MANOVRA. IL CAPO DELLO STATO QUELL'IPOTESI NON L'HA MAI VENTILATA. LA MANOVRA SARÀ PER FORZA FIRMATA ANCHE SE..."

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute