LE FRECCE DI FRECCERO: ‘NON MI FIDO DELLE MULTINAZIONALI, ‘REPORT’ NON HA FATTO ERRORI, ALCUNI VACCINI FANNO VENIRE L’ALZHEIMER. SU QUELLI NUOVI CI DEVE ESSERE LIBERTÀ DI VACCINARSI’ - ‘RENZI È ANCORA POTENTE IN RAI’ - ‘ORFEO? NESSUNA AGGRESSIONE, ASSURDO LAMENTARSI PER DELLE DOMANDE. IL TG1 NON ACCETTA I 5 STELLE, LI CONSIDERA FUORI DALLE ISTITUZIONI’ - ‘DI MAIO NON SARÀ IL CANDIDATO’

Condividi questo articolo

Da ‘La Zanzara

 

FRECCERO FRECCERO

“Report non sarà chiuso, non ha commesso alcun errore, ma bisogna dirlo chiaro: non ci vuole nessuna censura preventiva sul programma. Devono capire che non c’è solo la Rai e la stampa, ma tanti media. Mi sono scaricato un po’ di cose da Internet, in Danimarca c’è stata una tempesta di fuoco sul vaccino Hpv, in Giappone il ministero della salute ha ritirato la raccomandazione, in Gran Bretagna migliaia di ragazze danneggiate. Dunque che male c’è ad affrontare questo tema?”.

 

vaccino hpv vaccino hpv

Così Carlo Freccero, consigliere di amministrazione Rai, a La Zanzara su Radio 24. “Dei vaccini bisogna parlare – dice Freccero - soprattutto di quelli nuovi. Anch’io ho dei dubbi, eccome. Perché ho studiato le cose e vedo che sostanze e metalli creano l’Alzheimer, non ci sono prove ma nascono dubbi. Confido nella scienza ma ci sono tanti interessi privati. Posso avere dei dubbi anche sulla comunità scientifica oppure no? Mi devo assoggettare per forza?”.

 

“Sulle nuove malattie – spiega Freccero - ci sono molti interessi. Le multinazionali possono approfittarne sui vaccini nuovi, quelli su cui non si ha certezza assoluta sui loro effetti o utilità. Dei problemi degli effetti collaterali bisogna parlare. Ci vuole libertà totale di vaccinarsi, la libertà delle famiglie di farlo o no. Ci sono nuovi vaccini, su questi ci vuole libertà totale”. Poi dice: “Non mi fido delle multinazionali. No, non mi fido. Dominano il mercato”.

 

 Quanto pesa ancora Renzi in Rai, chiedono i conduttori?: “Renzi conta ancora molto in Rai. Il potere non finisce mai in modo rapido, ci sono le comete. Non è più forte come una volta, ma è forte, fortissimo. Ha la maggioranza del consiglio di amministrazione. Il Tg3 non ha ancora superato il 4 dicembre. Risente ancora dell’influenza di Renzi. Per Orfeo i grillini sono ancora fuori dalle istituzioni. Persino Avvenire ha dedicato grande spazio a Grillo, hanno somatizzato i grillini, il Tg1 no. Ed è assurdo che si lamenti per due che lo hanno inseguito per fargli delle domande. E’ il gioco mediatico, non si lamenti. Quando alzo il telefono devo sapere che sono in gioco”.

benigni benigni

 

Benigni ha fatto causa a Report: “Mi fa tristezza. Il Benigni di prima, quando non era renziano una volta non lo avrebbe fatto. Purtroppo è diventato così, ed è molto triste”. “Fosse per me – aggiunge Freccero – nessuno dovrebbe lavorare il sabato e la domenica. Ma chi lo fa dovrebbe essere pagato tre volte. Di Maio? Non credo sarà lui il candidato premier dei Cinque Stelle”

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal