POSTA! - CINQUESTELLE FRIZZANTI IN PUGLIA. A FURIA DI AGITARSI SPERANO SALTI IL TAP - DITE A MARTINA CHE PER UNA SVOLTA DI SINISTRA NON BASTA FARSI CRESCERE LA BARBETTA SANDINISTA - GLI ITALIANI SONO I PIÙ EUROSCETTICI D'EUROPA: SOLO IL 44% VOTEREBBE PER RESTARE IN UE. BISOGNA VEDERE TRA IL RESTANTE 66% QUANTI VOTEREBBERO PER RESTARE IN ITALIA…

-

Condividi questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

no tap no tap

 

Lettera 1

Caro Dago, 5 Stelle frizzanti in Puglia. A furia di agitarsi sperano salti il TAP.

BarbaPeru

 

Lettera 2

Caro Dago, sarà il gioco degli italiani per la prossima estate: riuscire a trovare la flat tax nella Manovra finanziaria 2019.

Simon Gorky

 

Lettera 3

Caro Dago, il tribunale del Riesame revoca gli arresti domiciliari per Mimmo Lucano sostituendoli col divieto di dimora nel comune di Riace. Succede a chi accoglie  troppi migranti: alla fine devi fargli posto.

tajani bono vox tajani bono vox

Corda

 

Lettera 4

Dagovski, 

Appelli (di Tajani e Martina) per l’Europa. Se il messaggero non è credibile, anche il messaggio più nobile va a puttane. 

 Aigor

 

Lettera 5

Dagovski,

Dite a Martina che per una svolta di sinistra non basta farsi crescere la barbetta sandinista.

Aigor

 

Lettera 6

Sto lavorando ma oggi guardo: è incredibile come la gente abbia capito la buona fede di Salvini che dice cose assolutamente vere e sagge anche se è una persona non particolarmente acculturata. Però lavora e molto per la gente, al contrario dei partiti tipo PD e altri che hanno distrutto l'Italia. Medita D'Agostino e chiedi scusa invece di sparare le tue cazzate. La sincerità vale spesso più di cento lauree e la voglia di fare per la gente senza classi o caste viene recepita proprio dalle persone in buona fede

Carcere di Guantanamo Carcere di Guantanamo

Un lettore

 

Lettera 7

Caro Dago, la prigione Usa di Guantanamo a Cuba opererà almeno per altri 25 anni. C'è la possibilità che Donald Trump la intitoli a Barack Obama?

Eli Crunch

 

Lettera 8

Caro Dago, gli italiani sono i più euroscettici d'Europa: solo il 44% voterebbe per restare in Ue. Bisogna vedere tra il restante 66% quanti voterebbero per restare in Italia.

Martino Capicchioni

 

Lettera 9

virginia raggi virginia raggi

Caro Dago, e così il primo cittadino di Roma, Virginia Raggi, fa rimuovere i manifesti che riportano la scritta “due uomini non fanno una madre” a riprova del fatto, semmai ce ne fosse stato bisogno, che al mondo non c’è nulla di più urticante e fastidioso della semplice e cruda verità.

Gianpaolo Martini

 

Lettera 10

Caro Dago, i ministri degli Esteri del G7 si dicono "turbati" per la vicenda del giornalista Khashoggi, ma certo sarebbero ancor più turbati se i loro paesi rimanessero senza petrolio.

Fabrizio Mayer

 

Lettera 11

Caro Dago, rapporto alcolismo: in Italia 435mila vittime negli ultimi 10 anni. Possibile che in così tanti aspirassero a presiedere la Commissione Europea?

Sasha

 

MENSA CARITAS MENSA CARITAS

Lettera 12

Caro Dago, dopo l'approvazione del Senato i grillini hanno festeggiato l'abolizione dei vitalizi in piazza. Visti i rispettivi costi, forse gli italiani preferirebbero festeggiare l'abolizione dello spread.

Theo Van Buren

 

Lettera 13

Caro Dago, nel suo Rapporto 2018 sulla povertà la Caritas parla  di "un esercito di poveri (oltre 5 milioni) che non sembra trovare risposte". Ed è per dare risposte che pensano che abbiamo bisogno di accogliere tanti morti di fame provenienti dall'Africa?

Gian Morassi

 

Lettera 14

MENSA CARITAS MENSA CARITAS

Dago darling, sapessi com'é strana (e mefitica a dire il vero verissimo) l'aria che si respira a Milano in questi giorni. Vuoi vedere che sarà colpa del "surriscaldamento globale" che provoca l'autocombustione dei rifiuti tossici? I turisti che affollano il centro penseranno che sia un nuovo profumo autunnale (un fruttato di castagne bruciate con legna e farro marci ma rigorosamente bio) inventato dai maghi della moda meneghina. Chi l'avrebbe mai detto che anche la fu "capitale morale" del Bel Paese sarebbe entrata a far parte della "terra dei fuochi"? Ossequi 

Natalie Paav

 

miguel bose miguel bose

Lettera 15

Caro Dago, Miguel Bosè e il suo compagno si separano dopo aver acquistato 4 figli. Allora, prima smuovono mari e monti, affittano uteri, ordinano bimbi su un catalogo come fossero scarpe e andando contro Natura pretendono che innocenti crature crescano in famiglie monocolore - tutte azzurre o tutte rosa - composte da due babbi o due mamme, e poi tirano il bidone, separandosi. Ma si rendono conto delle conseguenze psichiche devastanti che avranno esperimenti simili su quelli che sono esseri umani e non bambolotti?

Yu.Key

 

Lettera 16

Caro Dago a proposito del titolo di Libero sulle balle di Luigino Di Maio forrei far sapere che il governo è costituito anche dalla Lega purtroppo e che quindi le promesse fatte in campagna elettorale non possono essere tutte attuate, ma quelle di togliere i fondi ai giornaloni speriamo di SI.

Ciao Cleto 48

 

Lettera 17

Caro Dago, Sono un tuo assiduo lettore, e apprezzo molto il contenuto dei tuoi dagoreport e degli altri articoli che pubblichi. Ciononostante, ogni volta che vedo un articolo scritto da Maria Giovanna Maglie, non riesco a capacitarmi della sua totale assenza di imparzialità. Non ho visto un solo articolo che non fosse uno spregiudicatissimo elogio del presidente Trump o un patetico attacco contro l'opposizione (l'ultimo contro la senatrice Warren, a dir poco raccapricciante).

MARIA GIOVANNA MAGLIE MARIA GIOVANNA MAGLIE

 

Anche Travaglio, Sallusti o Matteo Renzi News si concedono rari attimi di critica verso i loro padroncini. Vista la totale mancanza di contraddittorio, non sarebbe forse il caso di creare una rubrica anti-Trump? Te la posso fare io aggratisse (anche se non mi si caga nessuno manco di striscio). Va bene che fa figo prendersela con i progressisti e il politically correct, però se si esagera si diventa altrettanto insopportabili. 

Con stima, Francesco

 

Lettera 18

maria giovanna maglie maria giovanna maglie

Caro Dago, ma non avevano vietato le pubblicità per il gioco d'azzardo ? E come mai continuano, invece, a reclamizzare i siti on-line, forse più di prima ?

Recondite Armonie

 

Lettera 19

Caro Dago,

Marcello Foa, il neo Presidente RAI, ha parlato di "celebrazione della shoah" e subito apriti cielo, I giornaloni unificati e alcuni esponenti del PD (Partito defunto) lo hanno irriso quasi che "celebrare" avesse esclusivamente un significato gioioso. Bastava una rapida consultazione della Treccani per sincerarsi che si può celebrare "un rito funebre" che, nel caso dei funerali del PD, la cosa ha certamente una valenza festosa..

Con stima 

Ependima

 

Lettera 20

Caro Dago, la Maglie reputa la Baviera come la parte di Germania più borghese e colta.. forse dovrebbe farsi un giro in quella nazione.. i bavaresi vengono considerati i "terroni", rispetto ai veri tedeschi che sono al nord…non sopravvalutatela anche voi per cortesia..

Ciao

Emanuele

 

riccardo mastrangeli maria giovanna maglie riccardo mastrangeli maria giovanna maglie

Lettera 21

Ma quanto e falsa la Maglie???? La senatrice Warren non ha mai detto di essere di colore, ha sempre affermato di avere sangue di pellerossa e cosi e, anche se in minima parte. Non ha mai fatto carriera su questo. La maglie e proprio una poveretta che sbava per Trump e non riesce ad essere neanche lontanamente obbiettiva. Che pena!

Carlo Spirli

 

Lettera 22

D'Agostino questa volta non puoi e non devi censurarmi. Lancio un vero e proprio anatema contro due signore orribili, oltrettutto espressione del disastro politico in cui l'Italia è ormai irreversibilmente precipitata. Ma non è questo il punto, non mi interessa oggi più di tanto. Quello che mi interessa è la provocatoria, insulsa, abbietta rimozione ordinata dalla raggi di manifesti provita che dicono solo la verità, semplice e pura.

 

virginia raggi alda fendi virginia raggi alda fendi

Che difendono i più piccoli e deboli e soprattutto indifesi dai cani rabbiosi della presunta modernità. Poveri bambini occultati a causa delle perversioni degli adulti. Dichiaro non accettabile e considero un vero e proprio sopruso questa decisione di qusta Raggi: è un'offesa irricevibile per i cattolici italiani che sono ancora oggi decine di milioni, senza contare anche i laici o quelli che appartengono ad altre religioni ma che la pensano alla stessa maniera. Il fatto di aver provveduto a far togliere ad libitum, ad umore di questa megalomane persona che risponde al nome di Virginia Raggi, dei manifesti sacrosanti che dicono il vero e l'incontrovertibile solo perchè oggi l'ideologia dominante è quella che restringe la libertà di pensiero sancita dalla Costituzione risulta di una gravità inaudita.

 

Siamo caduti nella melma più maleodorante se una donna qualsiasi, ammantatasi nel ruolo di primo cittadino cambia le carte in tavola della convivenza civile per seguire ordini di lobby e partiti politici ispirati al pensiero unico. Un manifesto del genere offende i gay? Ma cosa fa questa Raggi quando i gay offendono con le loro sozze piazzate il buon decoro di cittadini con i loro gay pride, vere fiere della sconcezza senza riguardo per nessuno?

 

Chiedo l'intevento dei vari partiti politici che si ispirano alla religione cattolica perchè i manifesti vengano riammessi, ora, subito! Si muovano tutti perchè è necessario e urgente difendere la libertà del pensiero e di espressione che in questo caso è stato conculcato gravemente. 

Chiara ex Luciano

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute