"BIANCA BERLINGUER E' IL PRODOTTO MASSIMO DEL NEPOTISMO DI SINISTRA” - IL MARCHESE FULVIO ABBATE SI SCATENA: “LE HANNO CUCITO ADDOSSO QUESTO RUOLO DI GIORNALISTA, ANCHE SE ELEONORA GIORGI DICE CHE A 18 ANNI VOLEVA FARE L'ATTRICE - QUANDO LA CHIAMANO LA ZARINA È UNA ROBA PIETOSA. DOVREBBE CONDURRE UN PROGRAMMA INSIEME A TINA CIPOLLARI

-

Condividi questo articolo

Da www.radiocusanocampus.it

 

FULVIO ABBATE FULVIO ABBATE

Fulvio Abbate è intervenuto stamattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano.

 

Il marchese Abbate ha stroncato Bianca Berlinguer: "Lei è il prodotto massimo del nepotismo di sinistra. Chi la associa al padre e alla storia del Partito Comunista ignora che per storia personale lei è una ragazza di un quartiere di Roma che si chiama Vigna Clara. Si è cucita addosso, le hanno cucito addosso questo ruolo di giornalista, anche se Eleonora Giorgi dice che a 18 anni voleva fare l'attrice. Quando la chiamano la zarina è una roba pietosa.

bianca berlinguer bianca berlinguer

 

E' una banalissima ragazza che si appassiona guardando il Grande Fratello. Ritengo che nel suo futuro ci debba essere un programma fatto da lei e Tina Cipollari, che fanno salotto. La trasmissione si potrebbe chiamare 'salotto Vigna Clara'. Lì potrebbe invitare Malgioglio e gli altri esempi massimi di vera banalità. Magari invita anche Calenda a recitare una poesia.

 

E il capo progetto di tutto questo dovrebbe essere Giorgio Napolitano. Così lei sarebbe finalmente felice, si troverebbe nel suo ambiente ideale. Bianca Berlinguer non ha mai mostrato, secondo me, particolare brillantezza. Lei è l'espressione massima del nepotismo di sinistra e io, che vengo dal Partito Comunista, provo un grande imbarazzo quando alcuni dicono che ricorda il padre. E' una rampolla della serie principessa sul pisello".

BIANCA BERLINGUER BIANCA BERLINGUER tina cipollari tina cipollari

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute