RAITRE SBARICCATA – VUOTO DARIA BIGNARDI COLPISCE ANCORA: IERI ‘’FURORE’’ DEL SOPORIFERO BARICCO (2,2 DI SHARE, 555 MILA MASOTELESPETTATORI) HA TOCCATO PUNTE DI NOIA DA GUINNESS - A SEGUIRE ''FUORIROMA'' DI CONCITA DE GREGORIO HA RACIMOLATO 1,9%. SIAMO SICURI CHE IL FIGHETTISMO PARACULTURALE PAGHI?

-

Condividi questo articolo

Alessandro Baricco Alessandro Baricco

DAGOREPORT

 

Ieri ‘’Furore’’ su Raitre del soporifero Baricco (2,2 di share) ha toccato punte di noia da Guinness. Le curve di ascolto prima registrano un invidiabile 1,67 di share alle 22,43 con 400 mila telemorenti e poi lo sprofondo massimo alle 23, con lo 0,99 per cento.

 

Poche volte nella storia  una rete del servizio pubblico era scesa così in basso dopo un programma televisivo. Baricco era stato fortemente voluto in prima serata da D’aria Bignardi e da tutto il circoletto radical chic. Quelli che non hanno cambiato canale lo hanno fatto solo perché si sono addormentati stecchiti da Baricco? Quanto e’ costata alla Rai questa mega produzione alle ex Officine Mirafiori? Ah saperlo…

 

Alessandro Baricco Alessandro Baricco

A seguire Fuoriroma di Concita De Gregorio ha racimolato 1,9%. Siamo sicuri che il fighettismo paraculturale paghi?

 

MAIL - SBARICCATO BIGNARDICO

caro dago,

con i suoi tre volte cinque telespettatori (555mila), il Furore di S-Baricco è stato davvero tutto un programma. Vuoto Daria Bignardi ha lasciato in eredità a Raitre dalle sue "Invasioni barbariche" il regista, Fabio Calvi, e la scenografa, Francesca Mortinari, che hanno fatto di tutto per rendere ridicola la serata pro-migranti del nostro Eroe.

 

daria bignardi daria bignardi

Non più giovane e bello, Baricco è apparso troppo spesso al verde, nel senso che era il colore dominante, nonostante la felpa blu inchiostro con quattro fili di chachemire. In primissimo piano il fu giovane Holden mostrava imbarazzanti brufoli vicino alla bocca, malcelati da un puffo di cipria, e sulle spalle appariva ogni tanto un bel velo bianco...

 

La qualità dell'audio era imbarazzante, i Baustelle incomprensibili. Ma nulla era offensivo quanto i finti materassi da poveri ripiegati, stile divano Roche Babois Paris, e le casse di legno da hipster figlio di papà che va all'East Market milanese... Per non puzzare di TCA come una bottiglia che sa di tappo, lo S-Bariccato bignardico ha lavorato lodevolmente gratis, hanno detto alla Rai, e ora dovrebbe farsi pagare un patrimonio per i danni d'immagine. 

Alessandro Baricco Alessandro Baricco baricco steinbeck baricco steinbeck baricco su steinbeck baricco su steinbeck

 

il tuo telepatico

Alessandro Baricco Alessandro Baricco

 

Alessandro Baricco Alessandro Baricco

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute