SFIGA E NIENTE FIGA - PREDRAG JOVANOVIC, 34ENNE SERBO, HA PROVATO A USARE FACEBOOK PER RIMORCHIARE E, CONTRO OGNI STATISTICA, E’ STATO RIFIUTATO DA 5 MILA RAGAZZE: “HO SCRITTO LORO DEI MESSAGGI. QUASI TUTTE MI HANNO IGNORATO”

“Ho mandato messaggi privati a 5.000 diverse ragazze, chiedendo loro se avrebbero preso in considerazione di diventare la mia ragazza. Solo 15 hanno risposto, e tutte negativamente. Tutte e 15 hanno gentilmente rifiutato. Le altre mi hanno semplicemente ignorato, e quando qualcuno ti ignora, è la cosa peggiore”…

Condividi questo articolo

Da www.ilmattino.it 

 

Predrag Jovanovic Predrag Jovanovic

I social network dovrebbero aiutare le persone a conoscersi e a dialogare, ma sembra che in realtà non sia poi così. Almeno se si va a cercare di stabilire un legame maggiore che pubblicare foto di gattini e condividere la bufala del momento.

Predrag Jovanovic, trentaquattrenne serbo, ha cercato di usare Facebook per trovare una fidanzata, ed ha involontariamente stabilito un record, venendo rifiutato da 5.000 ragazze. 

«Ho mandato messaggi privati a 5.000 diverse ragazze, chiedendo loro se avrebbero preso in considerazione di diventare la mia ragazza. Solo 15 hanno risposto, e tutte negativamente. Tutte e 15 hanno gentilmente rifiutato. Le altre mi hanno semplicemente ignorato, e quando qualcuno ti ignora, è la cosa peggiore», ha raccontato.

Certamente, forse il suo approccio non è esattamente l’ideale: bisognerebbe sicuramente leggere cosa ha scritto nei messaggi per capire se sia sfortunato o se le questioni siano altre, e indubbiamente il fatto di scrivere anche a molte ragazze con cui non ha amicizie in comune, e che magari vivono molto distante da lui, non facilita le cose.

Ma lui su questo punto è convinto del fatto suo:«Perché dovrei limitare le mie scelte, quando Facebook permette di raggiungere cosi tante persone?».

Facebook ti censura i messaggi Facebook ti censura i messaggi

 

Zuckerberg presenta Facebook Messages Zuckerberg presenta Facebook Messages

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal