VE LA RICORDATE? ERA UNO DEI VOLTI DI ‘UN MEDICO IN FAMIGLIA’, HA RECITATO CON MONICELLI, PIERACCIONI E VANZINA, MA NEGLI ULTIMI ANNI È STATA LONTANA DALLE SCENE. È TORNATA IN TV DALLA BALIVO A RACCONTARE IL PERCHÉ: ‘DA QUANDO GLI È STATA DIAGNOSTICATA LA SINDROME DI ASPERGER, MI SONO DEDICATA A MIO FIGLIO. OGGI HA 13 ANNI E NEL DOCU-FILM ''BE KIND'' INTERVISTA PERSONAGGI FAMOSI E GENTE COMUNE SULLA DIVERSITA'

-

Condividi questo articolo

 

 

sabrina paravicini e caterina balivo sabrina paravicini e caterina balivo

http://dilei.it

 

Sabrina Paravicini, ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me, ha toccato un argomento molto importante, quello della sindrome di Asperger.

 

L’attrice, conosciuta al grande pubblico per la sua partecipazione alla fiction Un medico in famiglia e a film di registi come Mario Monicelli, Leonardo Pieraccioni, Carlo Vanzina e Maurizio Nichetti, ha raccontato l’esperienza con il figlio Nino protagonista di Be Kind, al quale all’età di 2 anni è stata diagnosticata la sindrome di Asperger.

 

SABRINA PARAVICINI SAVIANO SABRINA PARAVICINI SAVIANO

Si tratta di un disordine dello sviluppo che porta a difficoltà nelle interazioni sociali e a comportamenti insoliti e che presenta punti in comune con l’autismo ma senza ritardo mentale.

 

Oggi Nino ha 13 anni e nel docu-film intervista vip e gente comune sul tema della diversità. Tra i tanti interlocutori  lo scrittore Roberto Saviano che ha mandato a Vieni da Me un videomessaggio indirizzato proprio a lui:

SABRINA PARAVICINI VINCENZO CROCITTI UN MEDICO IN FAMIGLIA SABRINA PARAVICINI VINCENZO CROCITTI UN MEDICO IN FAMIGLIA

 

Ciao Nino, sono felice di essere stato parte di questo tuo film, sono felice di aver ascoltato la tua grazia, di aver ricevuto il tuo sguardo sulle cose. Ti auguro di poter arrivare a stancarti la sera tardi per le mani che hai stretto delle persone che hai ascoltato e augurarti anche un’altra cosa: che arrivino ad invidiarti perché quando arrivi a quello significa che hai superato i loro confini. L’invidia non è altro che una stima immensa di chi ha sbagliato strada. Ti abbraccio amico mio, ciao a tutti.

 

Sabrina Paravicini ha raccontato del difficile momento quando a suo figlio è stato diagnosticato questo disturbo. Lei ha deciso di interrompere la carriera per dedicarsi a lui e con l’aiuto di specialisti è riuscita a dare a Nino una vita serena, imparando a convivere con la sindrome di Asperger.

NINO IN BE KIND NINO IN BE KIND NINO IN BE KIND NINO IN BE KIND SABRINA PARAVICINI SABRINA PARAVICINI

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“A FAR L’AMORE COMINCIA TU…”; “MA CHI GLIELA FA” - LA CARRA’ E FIORELLO, SHOW IN RADIO A 'IL ROSARIO DELLA SERA' – "RAFFA, IO E TE DOVREMMO FARE UN VARIETA’. CI METTIAMO LI’ CON I LUSTRINI E L’ORCHESTRA. CI DIVERTIREMMO COME PAZZI" – ECCO LA RISPOSTA DELLA CARRA’ CHE PARLA ANCHE DI ARBORE, 'MAGA MAGHELLA' E DI QUEL DUETTO TRA ROSARIO E CARLO CONTI - FIORELLO: "TU DEVI ESSERE CAVALLERIZZA DEL LAVORO" - E POI RIVELA CHI E' LA CARRA' DEL TERZO MILLENNIO - VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute