LA VITA DURA DEL FIGLIO DI UNA STAR CHE NON VUOLE VIVERE DI LUCE RIFLESSA: JAMES MCCARTNEY

Il figlio dell’ex beatle Paul McCartney ha trovato solo ora la sua strada - Ha sofferto perla pesante eredità paterna - Adesso fa il musicista, e ha rilasciato la sua prima vera intervista - Il momento peggiore è stata la morte della madre Linda, quando cominciò a drogarsi e si allontanò dal padre...

Condividi questo articolo

Dal "Daily Mail" - a cura di Andrea Andrei per Dagospia

http://dailym.ai/10ltf3z

È dura essere figli di una star. Ed è ancora peggio se non si tratta di una star qualsiasi, ma di uno dei musicisti più importanti e famosi della storia del rock. Ma se poi al figlio piacerebbe fare lo stesso mestiere del padre, lì allora sono davvero guai.

LA FAMIGLIA MCCARTNEY PAUL CON LA COMPAGNA NANCY SHEVELL STELLA E MARIALA FAMIGLIA MCCARTNEY PAUL CON LA COMPAGNA NANCY SHEVELL STELLA E MARIA

Lui, James McCartney, il più giovane dei tre figli nati da Paul e Linda McCartney, ci ha messo parecchio ad accettarlo e a trovare una sua dimensione. Mentre le sorelle Stella e Maria hanno trovato il successo l'una come stilista e l'altra come fotografa, James solo da qualche anno si è deciso a coltivare seriamente la sua passione: quella per la musica.

E adesso che sta sostenendo un estenuante tour in 27 Stati degli Usa, finalmente si racconta, per la prima volta, al "Daily Mail". James dice di aver cominciato a suonare comparendo con un altro nome, proprio perché voleva sentirsi libero dalla pesante eredità del padre. Adesso che ha 35 anni e cha ha costruito un buon repertorio, ha deciso che avrebbe dato il via alla sua avventura da musicista non da figlio di papà (e che papà), ma proprio come il genitore fece con i Beatles ad Amburgo.

JAMES MCCARTNEY CON LA SORELLA STELLAJAMES MCCARTNEY CON LA SORELLA STELLA

Perciò James ha preso i suoi strumenti e insieme al manager, al tour manager e a una guardia del corpo è salito su un fugone, più economico dell'aereo, e ha cominciato a girare gli Stati Uniti per un tour che prevede 47 date, perlopiù in piccoli locali. Naturalmente, non soggiorna in alberghi lussuosi, ma in motel economici.

In realtà non sono in molti a conoscere le sue canzoni, ma i locali sono sempre abbastanza pieni, forse perché la gente è incuriosita dal personaggio e, come al solito, vuole sapere se è all'altezza del padre.

Ma sia la musica cha la sua presenza scenica sul palco hanno poco a che vedere con quelle di Paul. Non perché siano peggio, ma perché sono profondamente diverse. È come se James volesse rimarcare che ormai anche lui ha trovato la sua strada, e che il suo cognome, almeno in campo artistico, è poco più di una coincidenza.

JAMES MCCARTNEY CON IL PADRE PAUL E LA MADRE LINDAJAMES MCCARTNEY CON IL PADRE PAUL E LA MADRE LINDA

La musica di James pian piano conquista gli ascoltatori, anche quelli che all'inizio restano delusi perché sul palco non c'è un Paul di trent'anni più giovane. C'è invece un ragazzo che canta delle canzoni molto più intimiste di quelle dei Beatles, e che se proprio si dovesse ritrovare in qualcuno dei fab four forse somiglierebbe più a George che a Paul o a John.

JAMES MCCARTNEY CON IL PADRE PAUL E LA MADRE LINDAJAMES MCCARTNEY CON IL PADRE PAUL E LA MADRE LINDA

D'altronde lo dice chiaro e tondo: "È difficile sopravvivere ai Beatles. Anche per papà, all'inizio, non è stato facile".

E per James, a dispetto di quel che si potrebbe aspettare da un giovane nato e cresciuto in una delle famiglie più ricche e in vista del mondo, la vita non è stata affatto facile.

Quando sua madre Linda morì, nel 1998, dopo aver combattuto contro un cancro al seno per tre anni, lui di anni ne aveva venti. "La prima notte che passammo senza di lei, dormii accanto a mio padre. Pensavo che per lui sarebbe stata troppo dura dormire da solo". Si preoccupava per il padre, James, ma quello che alla fine ha pagato di più l'assenza di Linda è stato proprio lui.

JAMES MCCARTNEYJAMES MCCARTNEY

Si buttò nella droga, finì addirittura in riabilitazione. Poi si fidanzò, a Brighton. Quando ruppe con la ragazza tornò a drogarsi. Anche i rapporti con il padre peggiorarono. Il percorso per uscire dal tunnel fu lungo e doloroso, e il riavvicinamento con Paul ci fu solo perché l'ex beatle nel 2007 si dovette sottoporre a un intervento chirurgico. Il baronetto si era appena lasciato con la modella Hether Mills, che James non ha mai sopportato.

Da allora tutto è andato meglio. James ha finalmente messo la testa a posto, e il padre lo supporta nella sua carriera solista. Dice di apprezzare molto anche la nuova fidanzata di Paul, Nancy Shevell, che per lui è "come una seconda madre". Certo, la competizione con le sorelle c'è, soprattutto con Stella. "Ma lei opera in un altro settore". James ormai fa il musicista. Un musicista con un padre famoso.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute