FESTA PER IL PRIMO COMPUTER AL MUSEO DELLA SCRITTURA! A BRA ANCHE IL MITOLOGICO DESIGNER/ARCHITETTO MARIO BELLINI, IL “PAPA’ ESTETICO” DELLA PROGRAMMA 101 OLIVETTI, IL PRIMO PC DESKTOP AL MONDO: "HA APERTO LA STRADA A UNA NUOVA ERA" – IL CONVEGNO E LA MOSTRA 

-

Condividi questo articolo

Erica Asselle per La Stampa

MARIO BELLINI E MARISA BELLISARIIO MARIO BELLINI E MARISA BELLISARIIO

 

Ha ottenuto cinque Compassi d' Oro e progettato opere architettoniche prestigiose come il Centro Congressi di Milano al Portello o il padiglione delle Arti islamiche del Louvre di Parigi. Domenica il designer milanese di fama internazionale, Mario Bellini, sarà a Bra, nel Cuneese, nel covo degli appassionati delle macchine per scrivere in qualità di «papà estetico» della Programma 101 Olivetti, il primo computer desktop al mondo.

 

Erano gli Anni 60 e, da poco, Bellini lavorava come consulente della «fabbrica» di Ivrea, quando gli chiesero di vestire in un formato da tavolo il prototipo della macchina progettata dall' ingegnere torinese Pier Giorgio Perotto e dalla sua squadra di collaboratori.

 

Frammenti e aneddoti di una ricca carriera, che ha visto Bellini impegnato in numerosissimi progetti di design e architettura in tutto il mondo nonché, per trent' anni, come designer per l' Olivetti (declinando anche un' offerta di lavoro di Steve Jobs), al centro del convegno organizzato dal Museo della scrittura meccanica di Bra che raccoglie una delle collezioni più apprezzate d' Europa di macchine per scrivere di tutti i tempi.

MARIO BELLINI 1 MARIO BELLINI 1

 

«Non aveva il monitor, ma una stampantina integrata, e ha aperto la strada a una nuova era, superando quegli immensi baracconi che erano i calcolatori elettronici utilizzati fino a quel periodo», si legge a proposito della P101 nel volume Macchine per scrivere pubblicato lo scorso anno, proprio a Bra, a cura di Domenico Scarzello, presidente dell' Associazione italiana macchine per ufficio d' epoca e del giornalista e collezionista Cristiano Riciputi, due degli organizzatori dell' evento di domenica.

 

Bellini dialogherà con il presidente dell' Ordine dei giornalisti del Piemonte, Alberto Sinigaglia al Centro polifunzionale Arpino, dove incontrerà anche altri due degli inventori del processore della P101, Gastone Garziera e Giovanni De Sandre.

 

La mostra Al convegno seguirà una mostra fino al 29 ottobre: raccoglie un' ottantina di pezzi provenienti da mezza Italia, da collezioni private e non che raccontano proprio Trent' anni di innovazione, marchiati Olivetti e di cui è stato protagonista Bellini, nel settore delle macchine da ufficio.

 

BELLINI 3 BELLINI 3

Oltre alla P101 (in due esemplari), saranno esposte la Et101, prima macchina da scrivere elettronica lanciata da Olivetti e tante altre curiosità come la calcolatrice Divisumma 18, disegnata proprio da Bellini e che, con il suo colore giallo e un rivestimento in materiale gommoso morbido al tatto, ruppe la tradizionale serietà delle macchine da ufficio.

 

E per chi desiderasse approfondire ulteriormente storia e storie del settore, sempre a Bra c' è la Collezione Scarzello che , raccoglie centinaia di esemplari di macchine per scrivere di ogni epoca. Un salto nel passato capace di emozionare chiunque oggi, per lavoro o per diletto, digiti su una tastiera.

MARIO BELLINI MARIO BELLINI IL DESIGN DI MARIO BELLINI IL DESIGN DI MARIO BELLINI MARIO BELLINI MARIO BELLINI MARIO BELLINI MARIO BELLINI MARIO BELLINI MARIO BELLINI IL DESIGN DI MARIO BELLINI IL DESIGN DI MARIO BELLINI

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal