1. FRANCESCA CHAOUQUI E ALESSANDRA MUSSOLINI TIRANO FUORI ARTIGLI AFFILATISSIMI
2. OSPITI DI FRANCESCA FAGNANI A “BELVE”, IN ONDA SU “NOVE”, L’EX “PAPESSA” LANCIA UN PIZZINO A TUTTA LA SANTA SEDE: “HO UNA CASSAFORTE PIENA DI DOCUMENTI RISERVATI. MA NON SONO LA MIA ASSICURAZIONI SULLA VITA. LO SONO LE INFORMAZIONI CHE CONOSCO A MEMORIA”
3. LA “DUCIONA” TORNA SULLA VICENDA DELLE BABY SQUILLO DEI PARIOLI CHE HA COINVOLTO IL MARITO MAURO FLORIANI (CHE HA PATTEGGIATO UNA PENA AD UN ANNO DI RECLUSIONE): “PERDONARLO? MA CHE SIAMO MATTI? SI VIVE, NON SI PERDONA! QUELLO SPETTA AL PAPA, AI PRETI, AGLI UOMINI NO. COMPRENDI E STAI CON UNA PERSONA CHE È FONDAMENTALE E..." - VIDEO

Condividi questo articolo

FRANCESCA CHAOUQUI - INTERVISTA A ''BELVE''

FRANCESCA CHAOUQUI - INTERVISTA A ''BELVE'' / 2

1 - FRANCESCA CHAOUQUI: "VATICANO? HO UNA CASSAFORTE PIENA DI DOCUMENTI RISERVATI. NON POSSONO LIBERARSI DI ME"

Da “Belve”, in onda su “Nove” e condotto da Francesca Fagnani

 

FRANCESCA CHAOUQUI FRANCESCA CHAOUQUI

“Ho una cassaforte piena di documenti riservati”. Così rivela Francesca Chaouqui, il 'corvo dello scandalo Vatileaks2, alla giornalista Francesca Fagnani a 'Belve', in onda mercoledì 21 marzo alle 23,30 su NOVE. “Le carte segrete sono la sua assicurazioni sulla vita?”, incalza la conduttrice. “No, le informazioni che conosco a memoria sono la mia assicurazione sulla vita”, risponde.

 

FRANCESCA CHAOUQUI E FRANCESCA FAGNANI FRANCESCA CHAOUQUI E FRANCESCA FAGNANI

"C'è chi racconta che lei, che non dovrebbe neanche avvicinarsi alle mura vaticane, sia stata vista entrare e uscire di recente. Lei sta lavorando ancora con il Vaticano?" - chiede la giornalista - “Da quel mondo non si esce mai...", afferma l'ex commissario pontificio. "Perché il coltello dalla parte del manico ce lo ha lei?", incalza la Fagnani. "Non è una questione di coltello, è una questione di cuore", dichiara la lobbysta. Arrestata il 31 ottobre 2015 col monsignore spagnolo Lucio Angel Vallejo Balda.

 

FRANCESCA CHAOUQUI FRANCESCA CHAOUQUI

L’accusa? Aver passato documenti segreti ai giornalisti Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi. Epilogo inglorioso di una carriera fulminea. Dalla provincia di Cosenza, la Chaouqui ha spiccato il volo verso la Commissione Pontificia per lo studio dei problemi economici, a soli 30 anni. Doveva contribuire al risanamento delle finanze vaticane, invece è stata condannata a 10 mesi di reclusione dalla giustizia pontificia. Con la pena sospesa, Francesca Chaouqui continua a frequentare le stanze porporate.

 

Francesca Chaouqui, il 'corvo' dietro lo scandalo Vatileaks2, è pronta a chiedere la grazia al Pontefice. A 'Belve', condotto da Francesca Fagnani, mercoledì 21 marzo su NOVE alle 23,30, la ‘papessa’ alza il sipario sui misteri vaticani . “Lei è stata condannata a 10 mesi di carcere, perché la pena è sospesa?”, chiede la giornalista.

 

CHAOUQUI 1 CHAOUQUI 1

“Se non commetto reati nei prossimi 5 anni la pena è estinta - spiega Chaouqui -. Avevo giurato al mondo che non avrei chiesto la grazia, perché è un reato che non ho commesso. Però mi sono resa conto di aver commesso un grande errore. Dall’accusa di divulgazione dei documenti - continua - sono stata assolta, ma sono stata condannata perché non sono stata in grado di gestire il potere che avevo in mano: preservare quelle informazioni da persone che avrebbero potuto metterle in pericolo”. “Lei è stata condannata per concorso in divulgazione, il reato è chiaro”, puntualizza la giornalista. “Sì - ammette Chaouqui - ho pensato che è arrivato il momento di chiedere scusa per questo errore al Pontefice. Perciò ho deciso di chiedere la grazia”.

ALESSANDRA MUSSOLINI - INTERVISTA A ''BELVE'' 1 DI 3

ALESSANDRA MUSSOLINI - INTERVISTA A ''BELVE'' 2 DI 3

ALESSANDRA MUSSOLINI - INTERVISTA A ''BELVE'' 3 DI 3

 

2 . BELVE, ALESSANDRA MUSSOLINI A FRANCESCA FAGNANI: "PERDONARE MIO MARITO? NON SI PERDONA! SI VIVE"

ALESSANDRA MUSSOLINI E FRANCESCA FAGNANI ALESSANDRA MUSSOLINI E FRANCESCA FAGNANI

Da “Belve”, in onda su “Nove” e condotto da Francesca Fagnani

 

"Perdonare mio marito? Ma che siamo matti? Si vive, non si perdona! Perdonare spetta al Papa, ai preti, alle suore, agli uomini no. Ma chi perdona! Vivi, comprendi e stai con una persona che è fondamentale, lo è stata e lo sarà, per i miei figli, per me, per la mia famiglia. Il perdono? Chi perdona veramente?".

 

ALESSANDRA MUSSOLINI ALESSANDRA MUSSOLINI

Così Alessandra Mussolini risponde per la prima volta a Francesca Fagnani nel programma 'Belve' (in onda su NOVE mercoledì 21 marzo alle 23,30) sulla vicenda delle baby squillo dei Parioli che ha coinvolto pochi anni fa il marito Mauro Floriani (l'ex esponente della GdF ha patteggiato una pena ad un anno di reclusione e una multa di 1800 euro). Si è sentita circondata dalla solidarietà degli altri? - chiede ancora la giornalista - "Non ti serve a niente in quel momento...", replica l'esponente di centrodestra. Si è sposata a Predappio, una questione di famiglia? - aggiunge la Fagnani - “Mi sono sposata a Predappio, come mia mia madre, indossando il suo vestito”. Poi alla domanda sul giorno scelto per la cerimonia e cioè l'anniversario della marcia su Roma, la nipote del Duce risponde: "Fighissimo, nessuna casualità, tutto voluto!".

 

ALESSANDRA MUSSOLINI ALESSANDRA MUSSOLINI

Belve, Alessandro Mussolini a Francesca Fagnani: "Se tornasse mio nonno il Duce? Gli chiederei se la Petacci fosse davvero innamorata o fosse una stalker" (questo già sui social di NOVE).

 

Alessandra Mussolini è la protagonista della puntata di 'Belve' (il programma condotto da Francesca Fagnani in onda mercoledì 21 marzo alle 23,30 su NOVE). Ragionando per il peggio, dovesse tornare il Duce, gli italiani come reagirebbero? - chiede la giornalista -  "Non lo so, io sarei curiosa, avrei un sacco di domande da fargli. Tipo? Con questa Claretta Petacci dimmi bene qual è stato il rapporto? Se veramente eri innamorato o questa ti ha stalkerizzato?".

ALESSANDRA MUSSOLINI ALESSANDRA MUSSOLINI ALESSANDRA MUSSOLINI ALESSANDRA MUSSOLINI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal