UN GENE VI SALVERÀ (LA PROSTATA) - UN GRUPPO DI SCIENZIATI FINLANDESI HA SCOPERTO LA PARTICELLA DEL DNA CHE DETERMINA SE I TUMORI ALLA PROSTATA SONO BENIGNI O MALIGNI – PRESTO CON UN PRELIEVO DEL SANGUE I DOTTORI POTRANNO DECIDERE PRIMA SE C’È BISOGNO DI INTERVENIRE CHIRURGICAMENTE OPPURE...

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

uomini e prostata 3 uomini e prostata 3

 

È una svolta che potrebbe cambiare la vita a migliaia di uomini. Stiamo parlando del gene scoperto da alcuni scienziati che potrebbe evitare di ricorrere alla chirurgia e alla radioterapia per il tumore alla prostata. Si tratta sostanzialmente del primo passo per arrivare a prelievi del sangue che possano determinare se un tumore è benigno oppure no.

 

PROSTATA 3 PROSTATA 3

Per i dottori riuscire a prevedere la tipologia di cancro è fondamentale. Spesso infatti i malati vengono sottoposti a terapie superflue, che così potrebbero essere evitate. Lo studio è stato effettuato dall’Università di Turk, in Finlandia: “Abbiamo scoperto che piccoli cambiamenti genetici al gene ANO7 incrementano il rischio di un paziente di avere un cancro alla prostata aggressivo”, ha detto la professoressa Johanna Schleutker, responsabile della ricerca.

ANALISI DEL SANGUE 1 ANALISI DEL SANGUE 1

 

In pratica gli scienziati hanno scoperto che coloro che hanno una versione attiva del gene in questione, chiamato ANO7, hanno una probabilità maggiore di 18 volte di morire. Un trattamento rapido delle forme più aggressive è molto importante, e ogni ritardo è letale. In ogni caso, se si riesce a contenere il cancro alla sola prostata, evitando che si allarghi, a volte è meglio non fare nessun trattamento e tenere tutto sotto controllo. Questa scelta si chiama “sorveglianza attiva”.

DIAGNOSTICA DEL TUMORE ALLA PROSTATA DIAGNOSTICA DEL TUMORE ALLA PROSTATA

 

uomini e prostata 4 uomini e prostata 4

Finora i dottori non avevano però uno strumento attendibile di riconoscere il rischio. La nuova scoperta è stata pubblicata sull’International Journal of Cancer e potrebbe davvero rappresentare una svolta, se si riuscisse a trasformare la diagnosi in una semplicissima analisi del sangue. I ricercatori hanno studiato il DNA di più di 1.700 malati di cancro alla prostata, comparandolo con quello di uomini sani.

PROSTATA PROSTATA

 

Gli scienziati non hanno ancora capito il funzionamento del gene ANO7, e per questo saranno necessarie nuove ricerche.

PROSTATA PROSTATA ANALISI DEL SANGUE ANALISI DEL SANGUE

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“BELEN È STATA IL MIO PIÙ GRANDE AMORE” - FABRIZIO CORONA SI CONFESSA A “VERISSIMO”: “IO E SILVIA PROVVEDI NON SIAMO MAI STATI UNA COPPIA. SIAMO DUE PERSONE DIVERSE CHE NON C’ENTRANO NULLA L’UNA CON L’ALTRA: SEMBRIAMO DUE ESTRANEI - NINA MORIC? È LA PERSONA PIÙ BUONA CHE ESISTA MA È ANCHE UNA PERSONA MOLTO PROBLEMATICA. E MOLTI PROBLEMI NASCONO PER COLPA MIA. IO E MIA MADRE NON CI PARLIAMO DA MOLTO TEMPO PER ORA NON VOGLIO UN RAPPORTO NÉ CON LEI NÉ CON I MIEI FRATELLI”

politica

business

cronache

sport

cafonal

CONTRO LA MORTIFICAZIONE DELLA CARNE E L'AVVILIMENTO DELLO SPIRITO C’E’ SOLO CAFONAL - “EYES WIDE SHUT” ALL’AMATRICIANA ALL’EXCELSIOR DI VIA VENETO PER LA FESTA DI MARIA FRANCESCA PROTANI, COMPAGNA DEL RE DELLE FARMACIE ROMANE, VINCENZO CRIMI - TRECENTO INVITATI. TUTTI IN MASCHERA, PIZZO E MERLETTI COME NEL FILM HOT DI KUBRICK: BONAZZE RIGONFIE, MILF D’ASSALTO, MANDRILLONI INCRAVATTATI, SCOSCIATISSIME PISCHELLE: DALLA BERLUSCHINA FRANCESCA IMPIGLIA A LILIAN RAMOS, DALLA 51ENNE KATIA NOVENTA A GIOVANNA DEODATO