LA VERA STORIA DELLA “MISSIONE FRESHMAN”, QUANDO UN COMMANDO DELLE FORZE SPECIALI INGLESI PARTI’ PER UNA MISSIONE SUICIDA: L’OBIETTIVO ERA SABOTARE IL PROGETTO NAZISTA DI COSTRUZIONE DI ARMI NUCLEARI DURANTE LA II GUERRA MONDIALE - ECCO COME ANDO'

Condividi questo articolo

Da Mirror.co.uk

 

special air service (sas) special air service (sas)

Settantacinque anni fa un commando di 36 militari delle Forze Speciali britanniche salì a bordo di alianti Airspeed Horsa per assaltare un misterioso bersaglio nascosto in territorio nemico. La loro missione era così segreta che non sapevano nemmeno verso quale paese si stessero dirigendo. L’unica cosa che sapevano era che avrebbero potuto cambiare il corso della storia.

 

La loro missione, dal nome in codice "Freshman", fu ordinata da Winston Churchill insieme al presidente americano Roosevelt in quanto si temeva che la Germania nazista avesse due anni di vantaggio nella corsa per costruire la bomba atomica.

 

reattore nucleare tedesco reattore nucleare tedesco

Nella loro testa c'era la terrificante prospettiva che la Germania nazista potesse vincere la corsa per costruire la bomba. Nel 1938 gli scienziati tedeschi furono i primi a dividere l'atomo di uranio; lo stesso anno i tedeschi avevano annesso gran parte della Cecoslovacchia conquistando l'unica miniera di uranio in Europa nella montagnosa regione di Joachimsthal.

 

Avendo invaso la Norvegia nel maggio 1940, la Germania nazista si impossessò dell'unica riserva mondiale di "acqua pesante" - l'ossido di deuterio - componente essenziale nei primi programmi di energia nucleare. Il mese seguente Hitler aveva fatto un altro colpo invadendo il quartier generale della Belgium Company che si occupava di estrarre la più ricca fonte di uranio del mondo nel Congo belga.

 

la fabbrica a vemork la fabbrica a vemork

Circa 2.000 tonnellate di uranio in purezza furono trasportati con un treno al Kaiser Wilhelm Institute a Berlino dove i nazisti erano impegnati a costruire un reattore sperimentale, l'uranmaschina. Preso atto del terrificante progetto di Hitler di vincere la corsa al nucleare, Churchill e Roosevelt decisero di darsi due priorità: in primo luogo, avrebbero unito le forze per il "Progetto Manhattan" per costruire la bomba alleata; in secondo luogo, sabotare il programma nucleare di Hitler.

 

In un solo posto sembravano vulnerabili: l'impianto di acqua pesante, situato a Vemork, sul remoto e innevato altopiano di Hardanger nella Norvegia centrale. Settimane prima dello Special Operations Executive (SOE), fu paracadutata una squadra di quattro uomini, nome in codice "Grouse", nella regione, per tenere d'occhio l’impianto di produzione.

commando commando

 

Churchill, una volta rientrato in Gran Bretagna, ordinò che fosse distrutto. Non c'era tempo da perdere. Gli esperti nucleari britannici - con il nome di copertura “Tube Alloys” - avevano messo in guardia che sarebbe stato difficile. La Gran Bretagna si sarebbe dovuta preparare a un attacco della Germania nazista. In breve, la Gran Bretagna si stava preparando per l'impensabile: un attacco nucleare alle sue città. Ormai era necessario reagire.

attacci alla verrmork attacci alla verrmork airspeed horsa airspeed horsa

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal