MA QUANTO ''PARLANO'' I CANI!  – CERTO, CI PARLANO ALLA LORO MANIERA, CON MOVIMENTI E POSIZIONI DELLE ORECCHIE E DELLA CODA, CON TOCCHI E LECCATE - UNA RICERCA PROVA A FARE CHIAREZZA CON UN “DIZIONARIO CANE-UMANO” IN 19 SEGNALI – TRA NOI E I CANI SI STABILISCE UN’EMPATIA PARTICOLARE E LA MAGGIOR PARTE DEI FRANTENDIMENTI NASCE DAL FATTO…

-

Condividi questo articolo

Paolo Virtuani per il "Corriere della Sera"

 

come si calcola l'eta' di un cane 6 come si calcola l'eta' di un cane 6

«Perché il mio padrone non capisce quello che gli sto dicendo?». Il nostro cane ci «parla»: alla sua maniera, con movimenti e posizioni del corpo, delle orecchie e della coda, con tocchi e leccate ci indica i suoi desideri. Solo che noi, molto spesso, non riconosciamo il suo linguaggio e non comprendiamo quello che vuole dirci.

 

Ricercatori dell' Università di Salford, a Manchester, hanno filmato 37 cani che interagivano con i loro proprietari. Ne hanno ricavato una sorta di «dizionario» cane-umano in 19 segnali, pubblicato sulla rivista specializzata Animal Cognition, un tentativo per decodificare in modo scientifico i messaggi canini. I 19 segnali possono essere riassunti in otto richieste che i nostri amici a quattro zampe ci rivolgono: ho fame; grattami la pancia; accarezzami; voglio giocare con te; lanciami il bastone o la pallina; apri la porta; sono interessato a quell' oggetto; dammi una grattatina alla testa.

CANI TRATTATI COME BAMBINI CANI TRATTATI COME BAMBINI

 

Tra ogni cane e il suo padrone, poi, si stabilisce un' empatia particolare, un «lessico famigliare» fatto di gesti, richiami, abitudini e comportamenti tipici della parte umana della coppia o del singolo cane. Lo conferma Simone Dalla Valle, istruttore cinofilo e autore di Come parla il tuo cane.

 

«La maggior parte dei fraintendimenti nasce dal fatto che interpretiamo i comportamenti dei cani in ottica umana. Non esistono comportamenti tipici di una razza, è più sensato parlare di personalità diverse per ogni cane - prosegue l' esperto -.

cane cane

 

Il mio consiglio per comunicare meglio con il proprio cane è: lasciate perdere quello che pensate di sapere dei cani, ogni cane ha un carattere suo. Quindi per creare un rapporto equilibrato lasciamo che sia il cane a comunicarci cosa gli piace fare con noi, sarà un' esperienza bellissima per entrambi», conclude Dalla Valle.

 

come si calcola l'eta' di un cane 5 come si calcola l'eta' di un cane 5

«Anche noi a volte diamo segnali sbagliati con la nostra gestualità inconsapevole, che il cane può non capire o interpretare in modo opposto a quello che vorremmo. Ogni relazione, anche quella tra uomo e cane, ha i suoi meccanismi particolari che vanno compresi e rispettati». «A quel cane manca solo la parola», a volte si sente dire.

In realtà ha molti modi per esprimere quello che vuole. Spetta a noi fare uno sforzo per capirlo.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute