È STATO UN PO’ AVENTADOR – UN AUSTRALIANO BECCATO A 311 ALL’ORA SUL GRANDE RACCORDO ANULARE. È LA VELOCITÀ PIÙ ALTA RIVELATA NELLE STRADE DEL LAZIO – HA SPINTO LA SUA LAMBORGHINI DA TOR BELLA MONACA ALLA PONTINA E POI SI È ACCORTO DELLA POLSTRADA – AUTO CONFISCATA E MULTA DI DUEMILA EURO, A FINE VERBALE GLI AGENTI SI SONO FATTI…

-

Condividi questo articolo

Franco Pasqualetti per www.leggo.it

 

lamborghini aventador 2 lamborghini aventador 2

Volava. Come un boeing 737 in fase di decollo. A 311 km/h. Peccato che non fosse in fase di rullaggio, non avesse un aereo e non si trovasse in un aeroporto. Era su una Lamborghini Aventador sulla corsia interna del Grande Raccordo Anulare.

 

E così, complice l’orario notturno, il Gra vuoto come mai e un bolide da 740 cavalli, ha spinto a tutto gas. Fino a toccare quasi la velocità massima.

 

lamborghini aventador 6 lamborghini aventador 6

Peccato che, oltre a lui - un pilota australiano di Sport Production (che guida in pista proprio una Lamborghini) - ci fosse una pattuglia speciale della Polstrada. Una di quelle che con le auto civetta pattugliano l’anello cittadino a caccia di corse clandestine.

 

E così, attivato l’autovelox Pro Vida di bordo, i due agenti si sono messi all’inseguimento della Lambo gialla. Per 23 chilometri hanno tentato di stargli dietro e magari fermarlo dopo che avevano immortalato la velocità istantanea di 311 km/h.

 

lamborghini aventador 4 lamborghini aventador 4

Da Tor Bella Monaca fino alla Pontina a tutto gas. Come in un Gran Premio. Quando il pilota si è accorto della pattuglia ha frenato ma ormai la frittata era fatta: per lui è scattata la confisca del mezzo, il ritiro di patente e una multa di quasi duemila euro.

 

Ma l’australiano, residente in Svizzera, può vantare un record: mai nessuno prima di lui era stato mai fermato a Roma e nel Lazio a una simile velocità.

lamborghini aventador 5 lamborghini aventador 5

 

Fino ad oggi, infatti, il primato di “pista” era detenuto da una Porsche Carrera turbo pizzicata sempre sul Grande Raccordo Anulare sul filo dei 297 orari.

 

Piccola nota curiosa: a fine verbale gli agenti si sono scattati un selfie con la Lamborghini. Si sussurra che nei prossimi giorni comparirà sul loro profilo social.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal