MENO PIL PER TUTTI – FITCH TAGLIA LE STIME DI CRESCITA DELL’ITALIA DALL’1,2 ALL’1% NEL 2018 E DALL’1,2 ALL’1,1% NEL 2019 A CAUSA “DELL’INCERTEZZA POLITICA DOMESTICA” E DEI “TIMORI PER IL COMMERCIO GLOBALE” – L’AGENZIA DI RATING NUTRE DUBBI SULLA SPINTA DERIVANTE DALL’ALLENTAMENTO FISCALE. AVVISATE TRIA: STA PER ARRIVARE LA RECESSIONE?

-

Condividi questo articolo

1 – ITALIA: FITCH TAGLIA STIME PIL 2018 A 1% E 2019 A 1,1%

 

conte salvini di maio conte salvini di maio

(ANSA)- Fitch taglia le stime di crescita dell'Italia dall'1,2% all'1% nel 2018 e dall'1,2% all'1,1% nel 2019 a causa dell' "incertezza politica domestica" e dei "timori per il commercio globale". Fitch, si legge nel Global Economic Outlook, nutre dubbi sul fatto che l'allentamento fiscale possa spingere il pil nel 2019, sia "per le incertezze sui dettagli dell'implementazione" che "per i probabili bassi impatti moltiplicatori di alcune misure".

FITCH FITCH

 

2 – “SPERIAMO DI NON ANDARE IN RECESSIONE” – TRIA ESCE DALL’ECOFIN SCONSOLATO E OFFRE UNA MEGA SUPERCAZZOLA: “ACCORDO O NON ACCORDO, NON È QUESTO CHE INFLUENZA. CERTO CHE TROVARSI IN RECESSIONE METTE PUNTI A FAVORE DI UN SOSTEGNO ALL'ECONOMIA MA PONE DEI PROBLEMI PER I CONTI PUBBLICI” – MA IL GOVERNO NON AVEVA PRESENTATO UNA PREVISIONE DI CRESCITA ALL’1,5%? – VIDEO

giovanni tria ministro dell economia giovanni tria ministro dell economia

 

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-speriamo-non-andare-recessione-rdquo-ndash-tria-esce-189625.htm

 

 

il ministro giovanni tria (2) il ministro giovanni tria (2) GIOVANNI TRIA VALDIS DOMBROVSKIS GIOVANNI TRIA VALDIS DOMBROVSKIS

 

Condividi questo articolo

politica