1. LE FOTO SUI SOCIAL DELL'EX MOGLIE VALENTINA FICO, LEGALE DELL'AVVOCATURA DELLO STATO - LA SUA ATTUALE COMPAGNA, SCRIVE 'IL MESSAGGERO', E' OLIVIA PALADINO, FIGLIA DEL PROPRIETARIO DEL PLAZA (ANCHE LEI LAVORA PER L'HOTEL). LA FOTO NATURALMENTE E' NELL'ARCHIVIO DAGOSPIA, RISALE AL 2009 E RITRAE UNA BELLA RAGAZZA BIONDA
2. IL PRIMO GIORNO DEL PREMIER PER CASO TRA I TRUFFATI DELLE BANCHE: “SUBITO IL REDDITO DI CITTADINANZA” - BERLUSCONI ARRIVA DA LUI FERITO: “SAREI VENUTO A CONOSCERLA ANCHE DISSANGUATO”. POI DIRA’: “MAGARI QUEI PAZZI DEI GRILLINI FOSSERO TUTTI COME LUI!”

Condividi questo articolo

conte conte

Mario Ajello per ‘Il Messaggero’

 

 

«Sono sempre stato un secchione, come si sa». Dunque, neanche la pausa pranzo si concede l' Incaricato nel suo debutto a Montecitorio. Sul tavolo ha una copia del contratto di governo, e si vanta con tutti: «Ho contribuito a scriverlo in varie parti». Ogni tanto lo guarda, ogni tanto lo cita. Intanto Giuseppe Conte consulta le delegazioni dei partiti, e oggi vedrà il governatore di Bankitalia, Visco.

 

Consulta, e non telefona: neppure all' ex moglie Valentina, con cui mantiene ottimi rapporti, neanche alla compagna Olivia Paladino, bella donna appariscente, più giovane di lui e figlia del padrone dell' Hotel Plaza. Consulta, ma scrive anche la lista dei ministri.

conte conte

 

E' seducente con tutti, e dice «grazie» continuamente, l' Incaricato. Nella Sala dei busti, al primo piano, tutto si svolge dalla mattina alla sera. Nel pomeriggio annuncia: «Subito il reddito di cittadinanza». Poi: «Porto il Popolo nel Palazzo», confida Conte a un amico e infatti all' ora di cena invece di andarsi a mangiare una margherita alla pizzeria Montecarlo dietro casa sua - abita in Vicolo Savelli, dove c' è anche il migliore speak easy di Roma e a lui piace bere bene, ma poco - o fare una cenetta all' Arancio d' Oro ristorantino tra i suoi prediletti, accoglie a Montecitorio una folta delegazione dei truffati dalle banche. E promette loro: «Sarete risarciti». Questi sì, che è un Avvocato Difensore del Popolo Italiano!

valentina fico ex moglie di giuseppe conte valentina fico ex moglie di giuseppe conte

 

IL VIAVAI

C' è una segretaria che prende appunti sui colloqui e un addetto - Tommaso Donati - del servizio legislativo dei senatori M5S - partito che marca stretto Conte e lo controlla anche nel suo debutto su Instagram dove è sbarcato ieri e ha subito fatto quasi 11mila followers - il quale lo assiste per le questioni tecniche. Ma ecco che arriva Berlusconi. La prima cosa che gli dice è questa: «Ma lo sa che per venire da lei mi sono ferito? Ho sbattuto con il naso sulla porta dell' ascensore, mi hanno portato all' infermeria della Camera dove sono stato tamponato ma sarei venuto a conoscerla anche dissanguato». Berlusconi lo ascolta, poi dirà di lui: «Ho avuto una buona impressione.

 

giuseppe conte in viaggio giuseppe conte in viaggio

Magari quei pazzi dei grillini fossero tutti come lui!». Il quale, antropologicamente, non è lontano dai forzisti. Se Silvio lo avesse sottoposto a un casting lo avrebbe assunto al volo (anche per la sua eleganza di sartoria e per la rasatura perfetta) e comunque Conte tramite l' avvocato Alpa era in contatto - pugliesi, avvocati - con il compianto Donato Bruno parlamentare fidatissimo di Berlusconi e queste cose aiutano. Come la vicinanza di Conte a quel milieu romano di professionisti, definibile come lettiano e situabile tra il circolo Canottieri e l' Aniene.

 

«Giornata proficua», è il commento finale dell' Incaricato. Ad alcuni dei suoi ospiti, dice: «Il divieto di vincolo di mandato? Si possono trovare soluzioni, per non eliminarlo. Magari introducendo incentivi per non far cambiare casacca». Ma Di Maio e Salvini glielo faranno fare?

 

 

valentina fico 5 valentina fico 5

Conte al mattino si è fatto dare le foto di tutti i capigruppo, per evitare gaffe. Ma con il radicale Magi non ci riesce e lo scambia per un altro. Occhio, stanno entrando quelli del Gruppo Misto. Il presidente, altoatesino, Manfred Schullian lo saluta così: «Guten abend» (buona sera) e lui risponde in tedesco. Poi si passa all' italiano.

 

Conte fa una lezioncina sulle autonomie, citando l' articolo 116 della Costituzione. E prima di uscire dalla sala, Schullien gli dice: «Basta, ora ce ne andiamo, perché se restiamo un altro po' le votiamo la fiducia».

valentina fico 4 valentina fico 4

 

Giuseppe il Suadente, Conte il Cerimonioso, mira insomma ad allargare la sua base. «Vedo molta voglia di responsabilità», osserva. Intanto ha incontrato Emma Bonino che poi commenta: «Mi è sembrato un buon tipo.Non si sente onnipotente». Il che è ovvio, visto come lo marcano stretto i grillini. E Di Maio con Fraccaro e Sibilia a un certo punto sembrano piantonare la porta chiusa delle consultazioni. Sennò l' Incaricato scappa?

CESARE PALADINO E FIGLIA OLIVIA CESARE PALADINO E FIGLIA OLIVIA

giuseppe conte taxi giuseppe conte taxi

Si fa notte. Il tempo di mangiare una cosa. E di restare sveglio a fare e rifare-rifare-rifare la lista dei ministri. Giurando a se stesso: «Non sono un tipo che si arrende». Ma stavolta è dura.

valentina fico 3 valentina fico 3 valentina fico 2 valentina fico 2 valentina fico 1 valentina fico 1 valentina fico avvocatura dello stato valentina fico avvocatura dello stato

BERLUSCONI BERLUSCONI giuseppe conte alle elementari giuseppe conte alle elementari BERLUSCONI DI MAIO BERLUSCONI DI MAIO giuseppe conte luigi di maio foto lapresse giuseppe conte luigi di maio foto lapresse mattarella - conte 3 mattarella - conte 3 Giuseppe Conte Giuseppe Conte Giuseppe Conte Giuseppe Conte giuseppe conte giuseppe conte mattarella e conte mattarella e conte Mattarella con Giuseppe Conte Mattarella con Giuseppe Conte Giuseppe Conte Giuseppe Conte GIUSEPPE CONTE (1) GIUSEPPE CONTE (1)

 

Condividi questo articolo

politica

"MALETTONISMO" - MARCELLO VENEZIANI: “I BENETTON NON HANNO PRODOTTO SOLO MAGLIONI E GESTITO AUTOSTRADE MA SONO STATI LA PRIMA FABBRICA NOSTRANA DELL'IDEOLOGIA GLOBAL E TOSCANI E’ STATO IL LORO PROFETA. SOCIETÀ MULTIRAZZIALE, VIA LE BARRIERE OVUNQUE, ECCETTO AI CASELLI, DOVE SI TRATTA DI PRENDERE PEDAGGI - SI È CEMENTATO UN BLOCCO TRA UN CETO PROGRESSISTA CHE FORNISCE IL CERTIFICATO DI BUONA COSCIENZA A UN CETO AFFARISTICO DI CAPITALISTI MARPIONI. PERÒ ALLE VOLTE INSORGE LA REALTÀ…”