- -

- -

‘GOOGLE FERMERA’ IL POPULISMO’ - BREITBART PUBBLICA IL VIDEO CON LE REAZIONI DISPERATE DEI MANAGER DEL MOTORE DI RICERCA IL GIORNO DOPO LA VITTORIA DI TRUMP, RIUNITI COI DIPENDENTI: SERGEY BRIN E’ ‘PROFONDAMENTE OFFESO’, LA CFO RUTH PORAT SCOPPIA A PIANGERE, MA IL MIGLIORE E’ IL VICEPRESIDENTE KENT WALKER, CHE PARLA DI ‘RISCHIO GUERRA MONDIALE’ E INDOVINATE CHI CITA PER INFONDERE CORAGGIO? MATTEO RENZI! (VIDEO E TESTO)

-

Condividi questo articolo

GLI ESTRATTI SALIENTI:

 

 

VIDEO INTEGRALE:

 

 

 

Dago-estratti più saporiti dal video di Google:

- il co-fondatore del motore di ricerca, Sergey Brin, dice che si sente ''profondamente offeso'' dal risultato elettorale, poi dice che c'è una correlazione tra la ''noia'' online e il voto a Trump, e poi un'altra correlazione tra ''noia'' e ''fascismo''.

sundar pichai sundar pichai

- il Ceo Sundar Pichai si dice ''spaventato'' per l'elezione di Trump, come spaventate sarebbero tutte le minoranze (neri, ispanici, asiatici, comunità LGBT), mentre la CFO Ruth Porat scoppia a piangere quando ne parla, e invita il pubblico ad ''abbracciarsi l'un l'altro''.

- ma il pezzo forte è il VicePresidente per gli Affari Globali, Kent Walker: secondo lui, Google fermerà il populismo, perché ''la storia è dalla nostra parte, e l'arco morale della storia è teso verso il progresso''. il populismo potrebbe condurre a una guerra mondiale o a qualcosa di catastrofico, ''un tribalismo che nel lungo periodo è autodistruttivo. Noi dobbiamo fare in modo che il populismo sia un singhiozzo, un fatto passeggero''

- Walker addirittura cita Renzi! ''Il primo ministro italiano parla della contrapposizione tra 'il mondo del Muro, isolato e in difesa, e il 'mondo della piazza, il mercato, dove le persone si incontrano, formano una comunità e arricchiscono gli uni le vite degli altri''.

 

 

BREITBART PUBBLICA IL VIDEO DEI MANAGER GOOGLE POST-TRUMP

sergey brin larry page sergey brin larry page

(askanews) - Il sito americano di estrema destra Breitbart ha pubblicato ieri un video di Google in cui numerosi suoi dirigenti e impiegati si rammaricano amaramente per l'elezione del candidato repubblicano Donald Trump alla Casa Bianca nel 2016. Il video arriva in un momento in cui il presidente Trump e i parlamentari repubblicani accusano Google, Facebook e Twitter di mettere a tacere le voci dei conservatori sulle loro reti, favorendo i progressisti.

ruth porat di google si mette a piangere per l elezione di trump ruth porat di google si mette a piangere per l elezione di trump

 

Nel video di oltre un'ora si leggono su uno schermo gigante sopra una piattaforma l'acronimo TGIF ("Grazie a Dio è venerdì", un termine che si riferisce agli incontri settimanali tra dirigenti e dipendenti di Google) e la scritta "novembre 2016", il mese che ha visto l'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca.Il video mostra Sergei Brin, co-fondatore di Google e attuale presidente della sua società madre Alphabet, mentre afferma al microfono: "So che probabilmente non è il più gioioso 'TGIF' che abbiamo avuto".

 

trump e sergey brin di google trump e sergey brin di google

  "Molte persone qui sono piuttosto arrabbiate e tristi a causa delle elezioni", continua Brin, che insiste: "trovo che queste elezioni siano profondamente dolorose" e "contrarie a molti valori" di Google.A più riprese - documenta il video - Brin e altri funzionari, ma anche alcuni dipendenti, esprimono la loro profonda delusione. Tra loro, il direttore finanziario Ruth Porat. Del risultato delle urne si rammarica anche Eileen Naughton, responsabile delle risorse umane, assicurando che il gruppo sarà vigile sulla questione immigrazione. (fonte afp)

KENT WALKER GOOGLE KENT WALKER GOOGLE GOOGLE DON'T BE EVIL GOOGLE DON'T BE EVIL

 

Condividi questo articolo

politica