"QUESTO VERME NON PUÒ ESSERE ESPULSO", LA RABBIA DI SALVINI DOPO L’ARRESTO PER STUPRO DEL 25ENNE SENEGALESE A JESOLO: "DOPO DIVERSI PRECEDENTI PENALI ERA GIÀ STATO IN PASSATO CONDANNATO (INUTILMENTE) A LASCIARE L’ITALIA, MA AVENDO AVUTO UNA BAMBINA DA UNA DONNA ITALIANA (CHE BRAVA PERSONA...) NON PUO' ESSERE ESPULSO. ROBA DA MATTI"

-

Condividi questo articolo

jesolo spiaggia jesolo spiaggia

Luca Romano per il Giornale

Alla fine la polizia lo ha arrestato. A compiere lo stupro ai danni di una 15enne a Jesolo è stato un 25enne senegalese che, dopo la violenza, aveva trovato rifugio all'interno di una struttura ricettiva.

 

 

Bloccato dagli agenti, dopo la notifica del provvedimento è stato condotto nella Casa circondariale di Santa Maria Maggiore.

jesolo stupro jesolo stupro

 

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in un post su Facebook, ha fornito maggiori dettagli sulle generalità dell'arrestato. Si chiama Mohamed Gueye, immigrato irregolare. Il titolare del Viminale poi aggiunge: "Dopo diversi precedenti penali era già stato in passato condannato (inutilmente) a lasciare l’Italia, ma avendo avuto una bambina da una donna italiana (che brava persona...) questo verme NON può essere espulso. ROBA DA MATTI! Con il #DecretoSicurezza, se un clandestino stupra, ruba, uccide o spaccia, se ne torna a casa subito, senza se e senza ma".

senegalese arrestato per stupro senegalese arrestato per stupro

matteo salvini con l'ambulante moussa mbaye matteo salvini con l'ambulante moussa mbaye selfie di salvini con l'ambulante moussa mbaye selfie di salvini con l'ambulante moussa mbaye MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI

 

Condividi questo articolo

politica