ALFREDO ALTAVILLA, DEFENESTRATO DA JOHN ELKANN, NON RISCHIA DI RIMANERE DISOCCUPATO. GIÀ ALL’EPOCA, GENTILONI GLI PROPOSE DI ASSUMERE LA GUIDA DI FINMECCANICA/LEONARDO. LUI RISPOSE DI NO PERCHÉ CONVINTO DI AVERE UN FUTURO IN FCA – CADUTO IN DISGRAZIA GUBITOSI, ORA CIRCOLA LA VOCE CHE POSSA PRENDERE LA POLTRONA DI GENISH IN TIM

-

Condividi questo articolo

marchionne altavilla marchionne altavilla

DAGOREPORT

Alfredo Altavilla, defenestrato da John Elkann, non rischia di rimanere disoccupato. Già all’epoca, il manager che per 14 anni è stato l’ombra di Marchionne, fu chiamato dall’allora premier Gentiloni su input del ministro delle Infrastrutture Calenda. E gli fu proposto di assumere la guida di Finmeccanica/Leonardo. Lui rispose di no perché convinto di avere un futuro in FCA nel dopo Marchionne.

 

Ora circola la voce, vera, che possa prendere la poltrona di Genish in Tim. Il manager papabile fino a ieri era Luigi Gubitosi ma è inviso al governo pentaleghista (attualmente è impegnato come commissario in Alitalia) nonchè a tutto il CDA di Tim e non lo vedono bene nemmeno quelli el fondo Elliott.

gentiloni calenda gentiloni calenda luigi gubitosi luigi gubitosi

 

Condividi questo articolo

business