MALEDETTE SOFFERENZE BANCARIE - LUNEDI' I DIPENDENTI DI BANCOBPM INCROCIANO LE BRACCIA E SCIOPERANO - I 300 LAVORATORI DEL SETTORE NPL (NON PERFORMING LOAN) DEL GRUPPO GUIDATO DA GIUSEPPE CASTAGNA SI TROVANO TUTTI A MILANO IN PIAZZA MEDA...

-

Condividi questo articolo

giuseppe castagna giuseppe castagna

(ANSA) -  Prosegue lo stato di agitazione dei dipendenti di Banco Bpm che operano nel settore degli Npl e della societa' di credito al consumo ProFamily dopo gli accordi col Credito Fondiario e Elliott sul primo fronte e con Credit Agricole sul secondo. Per lunedi' e' previsto uno sciopero dei lavoratori ed un presidio in Piazza Meda a Milano. Lo si apprende dalla Fabi.

 

Il coordinatore Fabi Banco Bpm, Piero Marioli, sostiene che dopo gli incontri in Abi e quelli in azienda "nessuna rassicurazione rispetto al rischio di cessione dei lavoratori e quindi prosegue lo stato di agitazione e confermiamo lo sciopero di lunedi', anche in considerazione della grave incoerenza delle operazioni rispetto a quanto previsto nel Piano industriale 2016/2019 del gruppo".

 

NPL NPL

In particolare si fa riferimento alla gestione di circa 9 miliardi di euro e piu' di 300 lavoratori. Secondo il Piano industriale, per quanto riguarda la gestione degli npl, era prevista una operazione di insourcing, attraverso una piattaforma nella quale sono state coinvolte risorse provenienti sia dal Banco Popolare sia da Bpm.

 

Condividi questo articolo

business

‘’THE ECONOMIST’’ – ‘’LA VICENDA DI JEFF BEZOS EVIDENZIA ALCUNI ELEMENTI DELLA NATURA DEL POTERE NEL MONDO MODERNO - IL PRIMO È LA FRAGILITÀ DEL POTERE IN UN MOMENTO IN CUI LA PRIVACY È SEMPRE PIÙ A RISCHIO – SECONDO: LA CONCENTRAZIONE DI POTERE TECNOLOGICO E DI MERCATO MINACCIA DI TRASFORMARE PERSONE COME BEZOS O ZUCKERBERG IN “SINGOLI PUNTI DI FRAGILITÀ” (IN GERGO INFORMATICO, SINGOLE PARTI IL CUI MALFUNZIONAMENTO PUÒ COMPORTARE IL COLLASSO DI UN INTERO SISTEMA)’’

''SONO UN NINFOMANE CHE NON RAGGIUNGE MAI L'ORGASMO'' - KARL LAGERFELD È MORTO A 81 ANNI DICHIARATI, 85 PROBABILI. STILISTA, FOTOGRAFO, ILLUSTRATORE, ARTISTA, DESIGNER, ICONA POP E SUPERSTAR, COME UNICA STELLA POLARE AVEVA LA SCORRETTEZZA POLITICA. HA LAVORATO PER E RIVOLUZIONATO CHLOÈ, FENDI, CHANEL, MA ANCHE H&M. NEL 2001, APPASSIONATO DI JUNK FOOD E DI COCA COLA, PERDE 42 CHILI IN MENO DI UN ANNO, E LA SUA DIETA DIVENTA UN BESTSELLER. A 11 ANNI CHIESE ALLA MADRE ''COS'E' L'OMOSESSUALITA'?'' E LEI RISPOSE...