MCDONALD'S NON PAGA LE TASSE? PER L'UE È TUTTO REGOLARE. GRAZIE AL NOSTRO NEMICO IN CASA, IL LUSSEMBURGO - PER L'AMERICA LA SEDE PERMANENTE DELLA DIVISIONE EUROPEA DEL FAST FOOD È NEL PARADISO FISCALE, PER L'UNIONE EUROPEA È IN AMERICA. RISULTATO: NIENTE TASSE NÉ DI QUA NÉ DI LÀ. MAGIE DI UN PAESE CHE ACCOGLIE I NOSTRI MIGRANTI (AVVOCATI TRIBUTARISTI E COMMERCIALISTI)

-

Condividi questo articolo

mcdonalds tirapugni mcdonalds tirapugni

Emanuele Bonini per ''La Stampa''

 

McDonald' s non ha pagato le tasse sugli utili generati in Europa, ma è tutto regolare.

Strano eppur vero. La Commissione europea è stata costretta a chiudere il dossier aperto a carico della noto marchio di fast-food perché in Lussemburgo, dove ha sede fiscale, non sono stati concessi aiuti di Stato.

 

Sono state le «discrepanze» tra la legislazione statunitense e quella del Granducato ad aver fornito ai furbetti dell' happy meal le scappatoie per aggirare il fisco su entrambe le sponde dell' Atlantico. Lo stato membro dell' Ue ha annunciato che stringerà le maglie, ma intanto il gruppo fa bottino pieno sotto il naso di un' Unione impotente.

L' Ue vieta la doppia tassazione in accordo al principio della «sede permanente», in base al quale si riscuote solo dove si opera in pianta stabile.

JUNCKER ORA LEGALE JUNCKER ORA LEGALE

 

Ma per l' interpretazione dei diversi quadri normativi a Lussemburgo ritengono che tale sede sia negli Stati Uniti, e negli Stati Uniti si pensa sia a Lussemburgo. Di conseguenza gli esattori non si muovono. Anche perché la struttura societaria non agevola volutamente le cose.

 

McDonald' s Europe Franchising (Mef) ha residenza fiscale nel Paese dell' Ue, ma è una filiale di McDonald' s Corporation (Mdc), con base negli Usa. Mef ha a sua volta due filiali, una in America e l' altra in Svizzera. Nel 2009 Mef acquisisce da Mdc i diritti per fast-food in Europa, Ucraina e Russia. Il giro d' affari si allarga, ma è impossibile capire dove intervenire.

 

trump mangia mcdonalds trump mangia mcdonalds

L' ingegnoso giochetto funziona. «Non c' è stato nessun trattamento di favore», riconosce Margrethe Vestager, commissario europeo per la Concorrenza. Quindi tutto regolare. «Certo - dice - rimane il fatto che McDonald' s non ha pagato le tasse, e questo non è giusto nei confronti dei contribuenti». Ma tant' è, e la beffa è servita.

MCDONALD'S MCDONALD'S

 

Condividi questo articolo

business

VE LO DO IO IL RATING - IL SOVRANISTA FABIO DRAGONI: ''ECCO COME LAVORANO CON LE BANCHE: MANDANO UN PAIO DI ANALISTI GIOVANISSIMI. CONVENEVOLI E POI PRANZO NEL RISTORANTE PIÙ COSTOSO. DOPO, LA FATIDICA DOMANDA: 'CI DATE L'ULTIMO RAPPORTO ISPETTIVO DI BANKITALIA?' E SU QUELLO BASAVANO IL GIUDIZIO. FINE. TRA UNA SETTIMANA SCOPIAZZERANNO IL LORO 'GIUDIZIO' DALLA LETTERINA INVIATA DA MOSCOVICI AL GOVERNO ITALIANO. E PENSARE CHE DRAGHI…'' - MA NON CI SONO SOLO I SOVRANISTI: LEGGETE L'EDITORIALE DURISSIMO DEL VICEDIRETTORE DEL ''SOLE'' SUI PATTEGGIAMENTI DELLE AGENZIE SUI RATING FARLOCCHI