CAFONALINO - GALA INTERNAZIONALE A ISTANBUL PER LA PRESENTAZIONE DEL CALENDARIO 2019 DI GENEROSO DI MEO - DALLA PRINCIPESSA MARIA GABRIELLA DI SAVOIA ALLA PRINCIPESSA BEATRICE DI BORBONE, DA BELQUIS ZAHIR ALL’EX MODELLA ANTONIA DELL’ATTE, ECCO CHI C’ERA

-

Condividi questo articolo

Comunicato stampa

 

elena von hessen 1 con generoso di meo elena von hessen 1 con generoso di meo

Artisti, intellettuali, aristocratici, studiosi, manager, celebrities e viveur – provenienti da Vienna, Montecarlo, Palermo, Roma, Ginevra, Istanbul, Parigi, Napoli, Venezia, Bogotà – hanno partecipato allegramente al gala internazionale del Calendario Di Meo 2019, intitolato Napoli’Den Istanbul’A, tenuto al Çiragan Palace di Istanbul.

 

Un nuovo progetto nella mission itinerante di Generoso Di Meo, che da 17 anni, autunno dopo autunno sceglie una particolare simbiosi tra Napoli e le mete del globo. E questa volta il dialogo intimo accade tra il porto del Sud Italia e le correnti del Bosforo sospeso tra Europa e Asia. Così come la convivenza di cultura, pitture e architetture, canzoni e caffè, canti processionali e preghiere dei müezzin avviene pagina dopo pagine grazie alle fotografie realizzate dal talentuoso Massimo Listri.

enrica ed alberto sifola fernanda speranza e giuseppe borselli enrica ed alberto sifola fernanda speranza e giuseppe borselli

 

Ecco che magicamente il 2019 scintilla già di essenze del Mediterraneo. Napoli’Den Istanbul’A: appunto, da Napoli a Istanbul. Tra fez, maschere dorate, kaftan ricamati, veli, tatuaggi e turbanti, al Çiragan Palace – sontuosa residenza voluta dal sultano Abdülâziz – c’è stato un carosello di look. E il gala ha reso concreto e sensibile il gemellaggio tra due città sorelle fin dai secoli scorsi.

 

Tanti gli ospiti internazionali accolti dai fratelli Generoso e Roberto Di Meo: Homeyra Crespi; la principessa Maria Gabriella di Savoia; la principessa Beatrice di Borbone; Belquis Zahir; Nando Mazzocca; Polina e Philipp Lohrengel; Helena von Hessen; l’ambasciatore d’Italia Luigi Mattiolo; l’ex modella Antonia Dell’Atte; il calciatore Gökhan Inler (già centrocampista del Napoli);

generoso di meo con anna pintaldi vittorio sgarbi e sabrina colle generoso di meo con anna pintaldi vittorio sgarbi e sabrina colle

 

Ajda Pekkan (cantante turca); il principe Giovannelli; il marchese Ferrajoli; Antonia De Mita; Eugenia de Sirigny; Demet Sabanci (che ha consegnato a Generoso Di Meo un attestato sulla valorizzazione della cultura turca); Rosita D’Amora, turcologa che ha coordinato il calendario; Francesco Serra di Cassano e Benedetta Lignani Marchesani. Tanti anche i frangenti musicali: l’ouverture affidata a Burcu Karadag, sensuale suonatrice di ney. E poi l’esibizione della band di Ayhan Sicimoglu, al ritmo latino-turco (con citazioni da Peppino Di Capri a Julio Iglesias), e la dose di consolle nelle mani di Dj Ghiaccioli e Branzini, che ha selezionato anche il classico ‘O sarracino di Carosone, in chiave electro-house.

giampiero ruzzetti e homeyra crespi con i fratelli roberto a sinistra e generoso di meo a destra giampiero ruzzetti e homeyra crespi con i fratelli roberto a sinistra e generoso di meo a destra erkal aksoy belquis zahir ed emre osmanlar erkal aksoy belquis zahir ed emre osmanlar generoso di meo centro con robin boast la turcologa rosita damora mehmet topbas e cenk esertepe generoso di meo centro con robin boast la turcologa rosita damora mehmet topbas e cenk esertepe generoso di meo con klaus e sabin dieter generoso di meo con klaus e sabin dieter ilker e helen mat pinar akalin ilker e helen mat pinar akalin januaria piromallo sabrina colle generoso di meo vittorio sgarbi e maria djuric januaria piromallo sabrina colle generoso di meo vittorio sgarbi e maria djuric i fratelli di meo con la principessa maria gabriella di savoia 1 i fratelli di meo con la principessa maria gabriella di savoia 1 cesare maria cunaccia con antonia dell atte cesare maria cunaccia con antonia dell atte

 

Condividi questo articolo

media e tv

VIDEO: CORONA IN AMBULANZA! MICA L'HANNO MENATO IN VENTI, ''FURBIZIO'' RACCONTA AGLI INFERMIERI CHE I GRAFFI SE LI È FATTI SUI ROVI: ''SONO CADUTO TRA LE PIANTE''. LORO VOGLIONO PORTARLO IN OSPEDALE MA LUI VORREBBE RECUPERARE IL TELEFONO. ''MI HANNO TENUTO IN QUATTRO PUNTANDOMI IL COLTELLO ADDOSSO. HO FATTO 6 ANNI DI GALERA MA…''  - ALLORA CORONA A QUALCOSA SERVE: È IN CORSO AL "BOSCHETTO DELLA DROGA" DI ROGOREDO UN CONTROLLO DEI CARABINIERI PER ABBATTERE LE BARACCHE DEI PUSHER

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute