ATTO DI FEDEZ – IL RAPPER CONTRO «STRISCIA» PER LA BATTUTA DOPO L’OPERAZIONE AL FIGLIO MA FA AUTOCRITICA SUL RACCONTO SOCIAL DELLA PROPRIA VITA: “NOI SIAMO FIGLI DELLA NOSTRA GENERAZIONE E COMUNICHIAMO IN UN CERTO TIPO DI MODO, MA A VOLTE È MEGLIO TENERSI LE COSE PER SÉ. QUINDI È ANCHE UN PO’ COLPA NOSTRA ED È GIUSTO AMMETTERLO" - VIDEO

-

Condividi questo articolo

https://www.gazzettadiparma.it/video/social-web-world-/545955/ironia-sul-figlio-fedez-attacca-striscia-poi-fa-autocritica-video.html

 

Maria Volpe per il Corriere della Sera

 

ferragni fedez ferragni fedez

Arrivano i figli e cambia la vita. Frase da incidere sulla pietra che in molti hanno sperimentato. E ora a sperimentarlo sono anche loro, la coppia più social del Pianeta: Fedez e Chiara Ferragni. La loro vita è sotto i riflettori 24 ore su 24, tra Twitter e Instagram. Nulla è privacy: un modo di vivere pensato e studiato. Che ora, però, potrebbe avere un’inversione di rotta. Perché Fedez — arrabbiato e ferito — ha ammesso che forse esportare tutto sui social, figlio compreso, presta il fianco a critiche, ironie, cattiverie.

 

chiara ferragnie e fedez 1 chiara ferragnie e fedez 1

Si è sfogato su Twitter contro «Striscia la notizia» che ha fatto dell’ironia su un problema di salute del figlioletto (e il tg satirico ha poi risposto, in modo lieve smorzando la polemica, e dicendo a Fedez che la battuta era su di lui e non sul bimbo). Ma facciamo un passo indietro per capire l’origine di questa clamorosa svolta. Qualche giorno fa a Los Angeles il piccolo Leone di 7 mesi è stato sottoposto a un piccolo intervento ai timpani. Un momento doloroso che la coppia ha condiviso sui social. Così scriveva mamma Chiara su Instagram (15 milioni di follower): «Questa mattina il nostro piccolo Leo ha avuto un piccolissimo intervento al Children’s Hospital per mettere dei tubicini nelle orecchie per poter eliminare del liquido che ha dalla nascita e che, nel lungo tempo, gli avrebbe potuto causare perdita di udito».

fedez fedez

 

Per fortuna un’operazione semplice: il bimbo è tornato a casa subito in buona salute. Pochi giorni dopo a «Striscia» la battuta che suonava più o meno così: il piccolo Leo si è sottoposto a un intervento ai timpani perché stufo di ascoltare papà Fedez e la sua musica. A seguire il tweet di Fedez (ai quasi 2 milioni di follower): «È spiacevole fare ironia di bassa lega riguardo all’operazione cui si è dovuto sottoporre Leo. “Striscia” ha fatto una battuta che non fa ridere. Non sto dicendo di non poter fare ironia sulla mia musica e su quanto io faccia cagare, quello potete farlo come volete, ma se non sapete quello che ha vissuto una famiglia prima di arrivare a un’operazione del genere, io francamente l’avrei evitato».

 

fedez ferragni fedez ferragni

Infine l’autocritica: «Comunque quello che mi fa capire questa situazione è che noi siamo figli della nostra generazione e comunichiamo in un certo tipo di modo, ma a volte è meglio tenersi le cose per sé. Quindi ovviamente è anche un po’ colpa nostra ed è giusto ammetterlo». E se dunque Fedez si potrebbe avviare verso la strada del pentitismo social — altre star nel tempo hanno abbandonato i social (salvo poi tornarci dopo un po’), per esempio Ed Sheeran, Alessandro Gassman, Justin Bieber e tanti altri — la moglie Chiara non sembrerebbe averne intenzione. Al momento non ha rilasciato commenti sull’accaduto, ma forse affronterà l’episodio con più freddezza continuando a pensare — come ha dichiarato di recente alla scrittrice Silvia Avallone — che essere presente sui social è un bene sempre, anche quando c’è qualcosa che non va, «i momenti no, non vanno nascosti». Una cosa è certa, Fedez-Ferragni da coppia sono diventati famiglia e stanno crescendo come tutti gli esseri umani. E questo inevitabilmente porterà cambiamenti. Magari qualche follower in meno, ma (forse) ne sarà valsa la pena.

fedez da costanzo fedez da costanzo fedez e leo fedez e leo fedez fedez chiara ferragni fedez chiara ferragni fedez fedez ferragni fedez ferragni fedez fedez fedez fedez

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute