BOTTE E BOTTEGHINO: NON PAGHI DI ESSERCI TORTURATI CON LE CANZONI DI BAGLIONI, CI SIAMO ANCHE FUSTIGATI CON LA COPPIA SADOMASO DI ‘50 SFUMATURE DI ROSSO’, CHE FA IL BOTTO: 5,9 MILIONI (133 NEL MONDO). DIETRO, ‘THE POST’ E IL TERRIBILE CLINT EASTWOOD, CHE INCASSA 1,2 MLN NONOSTANTE RECENSIONI PESSIME - GUADAGNINO ARRIVA A 2,2 MLN - A S.VALENTINO LO SCONTRO TRA FRUSTE E MUCCINO

-

Condividi questo articolo

 

Marco Giusti per Dagospia

 

Incassi del 12 febbraio 2018.

 

50 sfumature di rosso 50 sfumature di rosso

Non paghi di esserci torturati tutta la settimana con le canzoni di Claudio Baglioni a Sanremo, ci siamo anche fustigati con la coppia sadomaso di 50 sfumature di rosso alla sua ultima avventura. Da noi il film di James Foley con Dakota Johnson e Jamie Dornan fa il botto. 5 milioni 897 mila euro. Ma fa il botto anche in America, 38,8 milioni di dollari, e in un tutto il mondo, con un incasso totale di 136 milioni di dollari. Pronti per un San Valentino con frusta e catene.

50 sfumature di rosso 50 sfumature di rosso

 

Stanche di film impegnati, le coppie italiane hanno preferito l’amore pizzicherello di 50 sfumature, diciamo, che vanta le peggiori critiche del momento fra tutti i film in sala. Segue The Post di Steven Spielberg con 1 milione 387 mila euro, che, tra i film candidati agli Oscar è quello che finora ha funzionato meglio sia da noi sia in America. Il terribile film realtà diretto da un Clint Eastwood davvero invecchiato, Ore 15: 17 attacco al treno, ha funzionato molto bene in Italia, 1 milione 205 mila euro, e meno bene ovunque. Ce ne faremo una ragione. Seguono Maze Runner, 599 mila euro, Sono tornato di Luca Miniero, 538 mila euro, L’uomo sul treno, 397 mila. Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino incassa, alla sua terza settimana 303 mila euro per un totale che ha ormai superato i 2,2 milioni.

50 sfumature di rosso 50 sfumature di rosso

 

Ovvio che funzionerà fino alla consegna degli Oscar. I primitivi di Nick Park al suo esordio non va oltre i 388 mila euro. Peccato perché è molto divertente. The Party di Sally Potter e Final Portrait di Stanley Tucci hanno fatto quel che potevano con le poche copie a disposizione, 80 mila euro il primo, 68 mila il secondo. 

 

15 17 attacco al treno 15 17 attacco al treno

In America, insomma, come in tutto il mondo, trionfa la coppia sadomaso di 50 sfumature di rosso, 38,8 milioni di dollari per un totale globale di 136 milioni di dollari con un budget di 55 milioni. Complimenti. Al secondo posto troviamo una nuova versione semianimata di Peter Rabbit diretta da Will Gluck con le voci di Daisy Ridley e Margot Robbie. 25 milioni di dollari per 50 milioni di budget, ma critiche non esaltanti per il coniglietto Peter che cerca di non finire nello stufato di Mr. McGregor. Ore 15: 17 attacco al treno di Clint Eastwood, 12 milioni di budget, incassa 12,6 milioni di dollari, meno di quanto si aspettassero i produttori, per un totale globale di 17 milioni.

clint eastwood con i soldati del treno clint eastwood con i soldati del treno

 

Un risultato notevole l’ha fatto in Italia, 1,2, visto che incassa quasi come in Francia, 1,4, dove l’azione si è davvero svolta. Ha critiche agghiaccianti da ogni parte del mondo però.

 

Al quarto posto rimane solidamente Jumanji: benvenuti nella giungla con 9,8 per un totale americano di 365 e globale di 881, poi The Greatest Showman con 6,4, per un totale americano di 146 e globale di 314. Il musical con Hugh Jackman è da due mesi tra gli incassi top della settimana e non accenna a cedere spettatori.

 

15 17 attacco al treno 15 17 attacco al treno

Tra i film in corsa per l’Oscar anche in America è primo negli incassi The Post, 3,5 con un totale di 123 milioni, seguito da La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro, 3 milioni questa settimana e un totale di 74 e da Tre manifesti a Ebbing, Missouri, 2 milioni per un totale di 13. Chiamami col tuo nome incassa questa settimana in America 683 mila dollari per un totale di 13 milioni e un totale globale di 24.

 

In Sud Corea trionfo di Detective K: Secret of the Living Dead, 7,27 milioni di dollari in quattro giorni.

SHAPE OF WATER DEL TORO SHAPE OF WATER DEL TORO

Attesa, da noi, nella settimana di San Valentino, la sfida tra due campioni come 50 sfumature di rosso e A casa tutto bene di Gabriele Muccino, coi suoi parenti serpenti e le coppie che urlano e si menano. Alla fine il film più romantico del gruppo è La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro in uscita il 14. Ma esce anche il potente Black Panther della Marvel che ha critiche meravigliose.

the shape of water the shape of water

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute