IL CINEMA DEI GIUSTI - SOLO IN DVD CI ARRIVA IL CAPOLAVORO TRASH DELL'ANNO - UN FILM D’AMORE GAIO, ANZI D’AMORE GAIO FRA DUE CICCIONI OVER 180 KG E STILISTI ALLA DOLCE E GABBANA, “LA MIA MAMMA SUONA IL ROCK”, FIRMATO DA MASSIMO CECCHERINI PER LE PRODUZIONI DI SUPERCULTO DI ANDREA IERVOLINO, CHE LO HA FINANZIATO CON 250 MILA €, GIRANDOLO ADDIRITTURA CON GLI AVANZI DI UN ALTRO FILM…

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

la mia mamma suona il rockla mia mamma suona il rock

Poi si dice che non si girano piu' dei capolavori... Previsto per una geniale uscita in sala il giorno di San Valentino per coppie gay, ma mai visto, credo, in alcun cinema ne' a nord ne' a sud ne' al centro, ma solo in dvd ci arriva il capolavoro trash dell'anno. Preparatevi al peggio! Un film d'amore gaio, anzi d'amore gaio fra due ciccioni over i 180 chili e stlisti alla Dolce e Gabbana, "La mia mamma suona il rock", firmato da Massimo Ceccherini per le produzioni miserabili, ma di superculto, di Andrea Iervolino, che lo ha finanziato con 250 mila euro, girandolo addirittura con gli avanzi di un altro film in quel di Polignano a Mare un anno e mezzo fa, "Si può fare l'amore vestiti" di Dario Acocella con Bianca Guaccero.

la mia mamma suona il rock ceccherinila mia mamma suona il rock ceccherini

Sì, lo ha prodotto, ha detto che lo avrebbe distribuito, ma non si sa bene chi sia riuscito a vederlo. E dove. Peccato perché, povertà a parte, la storia che si è inventata Ceccherini, è tra le più interessanti e originali che si siano scritte ultimamente. E dimostra una stravaganza e un'idea di commedia vera. Una coppia di stilisti sovrappeso, anzi, molto sovrappeso, il romano Lallo Circosta ("Colpi di fulmine") e il napoletano, davvero gigantesco, Antonio Fiorillo ("Mai stati uniti"), vivono e lavorano insieme da tanti anni. Si amano, ma ora desiderano tanto un figlio.

Cristina Del Basso Set La mia mamma suona il rock con Massimo CeccheriniCristina Del Basso Set La mia mamma suona il rock con Massimo Ceccherini

Il prete del posto, un Carlo Monni scatenato e magnifico, non li vuole proprio stare a sentire. E alla richiesta di poterne adottare uno se ne esce urlando al grosso Fiorillo: "'un se pole, ‘un se pole, la Chiesa'un l'accetta!". Nella copia che mi ha fatto vedere Ceccherini al montaggio, Monni correndo sul lungomare di Polignano se ne usciva anche con un bestemmione che è stato fortunatamente cassato nella versione definitiva. Fiorillo, che non accetta di essere privato della maternità, decide di prenderselo comunque un bambino. Ma non può rubarlo da un carrozzino.

Cristina Del Basso con Ceccherini Set La mia mamma suona il rockCristina Del Basso con Ceccherini Set La mia mamma suona il rock

Trova per caso, addormentato in un prato, un avanzo di rockstar marcia di alto tasso alcolico, ovviamente il Ceccherini, che vive la musica nel culto di Sid Vicious. Ha pure una sua Nancy, la popputissima Cristina Del Basso, reduce del Grande Fratello e sorta di freak Mediaset, non così recitante, ma certo eccessiva come il film richiede. Fiorillo decide di portarsi a casa Ceccherini ubriaco e di crescerlo come fosse un bambino, anzi, il suo bambino. Con tanto di biberon e pannolone. Essendo l'attore un gigante, quando si mette in braccio Ceccherini l'effetto è davvero grandioso e orrori fico.

A questo punto il film, da commedia gay diventa quasi una sorta di "Misery non deve morire", con la povera rockstar che cerca inutilmente di scappare dalla assurda situazione. Anche perché Fiorillo si impersonifica sempre di più nel ruolo della madre. Certo, la scenografia non esiste, quasi tutte le attrici sono scelte perché amiche di sponsor pronti a tirar fuori soldi, come Valeria Marini, che interpreta tutti i film di Iervolino e fa qui un'apparizione talmente fuori luogo da sembrare parte degli extra.

La mia mamma suona il rockLa mia mamma suona il rock

Ceccherini ha dovuto poi trasferire un film toscano in una Puglia che poco c'entra con questa storia e dove girano solo attori toscani, c'è anche Alessandro Paci, suo socio storico. Non c'era neanche un copione vero e proprio. Quel che viene fuori però è il primo film prodotto da Iervolino che possa considerarsi completo e finito. Non solo, è anche una totale stravaganza, un film pieno di inventiva che Ceccherini e il suo direttore della fotografia, il bravo Nino Celeste, cercano di portare a termine nel migliore dei modi senza una vera produzione.

Ceccherini La mia mamma suona il rockCeccherini La mia mamma suona il rock

Lallo Circosta e Antonio Fiorillo funzionano come coppia gay, anche se non hanno né gli abiti né le scenografie adatte. Ceccherini come Sid Vicious di provincia è grandioso. E Monni come prete imperdibile. Piu' o meno come il film.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

CI VUOLE UNA FACCIA DA DE BENEDETTI PER DIRE “LE ELITE FACCIANO AUTOCRITICA” (IL MEA CULPA E’ SEMPRE DEGLI ALTRI…) - E INFATTI L’INGEGNERE LO DICE: “NEGLI ULTIMI 20 ANNI SIAMO STATI TUTTI TROPPO INNAMORATI DELLA GLOBALIZZAZIONE E DELLE TECNOLOGIE. TENENDO IN SCARSA CONSIDERAZIONE I DANNI CHE QUESTA COMBINAZIONE DI FATTORI AVREBBE AVUTO SULLA CLASSE MEDIA E SUI LAVORATORI. POLITICAMENTE, LA RESPONSABILITÀ È DA ATTRIBUIRE A BLAIR E AL BLAIRISMO CHE HA CONTAGIATO LA SINISTRA EUROPEA…”

business

cronache

LA CENA DELL’INCIUCIO - IL “FATTO” BACCHETTA I MANAGER DELLE AZIENDE PUBBLICHE CHE HANNO ACQUISTATO UN TAVOLO ALL’EVENTO DI ANNALISA CHIRICO SPENDENDO ALMENO 6 MILA EURO - LA CHIRICO REPLICA ACIDA SU TWITTER: “LO SCOOP DEL FATTO QUOTIDIANO: LE ASSOCIAZIONI SI AUTOFINANZIANO, E PER SOSTENERE LE SPESE SERVONO CONTRIBUTI. I TAVOLI? ESATTAMENTE COME LE CENE BY CASALEGGIO. MA QUALCUNO ANCORA LO COMPRA IL FATTO?” - UN FOLLOWER LA UCCELLA: "GUARDATI I DATI DELLE VENDITE "GIORNALAIA". LA DOMANDA È SE ANCORA QUALCUNO COMPRA IL FOGLIO DOPO CHE CI SCRIVI TE..."

sport

BIELSA-SPY – IL TECNICO DEL LEEDS, NOTO COME “EL LOCO”, AMMETTE: “HO SPIATO TUTTI GLI AVVERSARI MA NON C’E’ NULLA DI ILLEGALE” – L’ALLENATORE ARGENTINO ERA STATO CRITICATO PER AVER INVIATO UN MEMBRO DEL SUO STAFF AD OSSERVARE L’ALLENAMENTO DEL DERBY COUNTY: “IL MIO COMPORTAMENTO NON VIOLA NESSUNA LEGGE. E’ UN NORMALE MODO PER CONOSCERE GLI AVVERSARI"- CHI E' E CHI SI CREDE DI ESSERE BIELSA, L'UOMO CHE LOTITO LIQUIDO' COSI': "SE LUI E' 'LOCO', IO SONO PIU' MATTO DI LUI"

cafonal

ULTRACAFONAL - IL NUOVO POTERE? MA DE CHE'! ASSOMIGLIA MOLTO A QUELLO DI UNA FESTA DE' NOANTRI! LE FOTO DELLA SERATA ORGANIZZATA DALLA CHIRICO, STARRING SALVINI, BOSCHI, MAGISTRATI, POLITICI, GIORNALISTI, INDUSTRIALI E FANCAZZISTI VARI. PRESENTE IL MOROSO MONTEZEMOLO. LEI: ''UN AFFETTO SINCERO, CON LUI NON MI ANNOIO. IL SESSO CON GLI UOMINI OVER...'' -  I TAVOLI COSTAVANO 6MILA EURO, UN BEL GETTONE. PIÙ CHE PER RIFORMARE LA GIUSTIZIA, SERVIVA PER INCONTRARE I NOMI GIUSTI: ECCOLI - AVEVA RAGIONE ALESSANDRO DI BATTISTA: UNA SERATA DA MALAGÒ! CON IN PIU' BRIATORE, PRESTA, BOCCIA, TRONCHETTI, CAIRO, ECC… – VIDEO

viaggi

salute