POSTA! - LA PRECISAZIONE DI ANTONELLO CRUDO - LA RAGGI SENTITA DAI PM COME PERSONA POCHISSIMO INFORMATA SUI FATTI - CENSIRE I ROM È CONSIDERATO "RAZZISTA"; ALLORA CENSIRE SOLO GLI ITALIANI NON È "DISCRIMINANTE"?  

-

Condividi questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Lettera 1

Nell’interesse del dott. Antonello Crudo già direttore Centrale Entrate ed allo stato Dirigente Generale A. Finanziaria e servizi fiscali dell’INPS del quale il suo giornale si è interessato - data 14/04/16 - tornando sull’argomento  allo scopo di aggiornare le notizie da diffondere, comunico che il procedimento a carico del dott. Crudo si è definito con decreto di archiviazione in data 08/01/2018.

 

E’ stato dunque escluso in modo categorico che il dott. Crudo abbia mai avuto “la benché minima cointeressenza con i beneficiari delle indebite prestazioni assistenziali e previdenziali” .

 

E seppure il provvedimento di rigetto della richiesta di sequestro dei beni dell’incolpato, adottato dal Gip presso il Tribunale di Nocera datato 16/03/16, fosse  certamente  noto ai redattori della pubblicazione del 14/04/16, preso atto che non è stata riportata alcuna notizia delle decisioni del Tribunale del riesame né del provvedimento emesso dalla Corte di Cassazione, che rigettando l’appello del PM precedente, già chiarivano la estraneità del dott. Crudo alla indagine, comunichiamo adesso che l’esito definitivo dell’inchiesta è  il giudizio di assoluta insussistenza delle ipotesi di accusa.

 

Già, infatti,  il Tribunale del  Riesame con ordinanza depositata il 07/07/16 aveva evidenziato come “ la ipotizzata dolosa compartecipazione degli stessi (indagati, tra cui Crudo NDR) apparisse svincolata da qualsiasi plausibilità sul piano logico”.

 

E’ stato, peraltro, anche rimarcato che egli abbia posto in essere “interventi concretamente adottati per tentare di arginare il meccanismo fraudolento svelato dalle indagini attraverso l’oscuramento a livello centrale di numerosissime posizioni lavorative (così testualmente il provvedimento del Tribunale del Riesame, passaggio segnalato anche nella sentenza resa dalla Corte di cassazione in data 22/11/2016).

 

Richiamando il dovere di completezza dell’informazione che fa carico al giornalista chiedo di pubblicare (con il medesimo risalto all’epoca assegnato alla notizia dell’indagine e della ipotesi di truffa), l’esito del procedimento che restituisce la verità dei fatti e quindi la assoluta inconsistenza delle ipotesi originariamente poste a carico del dott. Crudo.

Con riserva di eventuali azioni connesse alla incompletezza della notizia fornita ai lettori.

Roma, 18.06.2018

Avv. Clara Veneto

 

Lettera 2

CAMPI ROM CAMPI ROM

Caro Dago, preoccupazione dei concessionari Audi, Mercedes e BMW per eventuali interventi sui rom in Italia, nel timore di una diminuzione delle vendite a una consolidata clientela.

BarbaPeru

 

Lettera 3

Dagovski,

la Raggi sentita dai PM come Persona pochissimo informata sui fatti.

Aigor

 

Lettera 4

Caro Dago, la tua rete di informatori non è più efficiente come una volta. Il riavvicinamento tra Anna Tatangelo e Gigi d’Alessio era stata da tempo immortalata su Facebook nella pagina pubblica di un ristorante dell’hinterland milanese.

Andy61

CAMPI ROM CAMPI ROM

 

Lettera 5

Caro Dago, il direttore della Caritas di Roma sui migranti: "Dire noi li respingiamo è esattamente contrario al concetto cristiano dell'accoglienza". Che stranamente non viene praticato nemmeno in Vaticano, visto che di migranti, da quelle parti, non v'è traccia.

Leo Eredi

 

Lettera 6

Caro Dago, l'Oms ha tolto la transessualità dalla lista delle malattie. Quindi Vladimir Luxuria è "guarito"? Non era "malato"? Può chiedere un risarcimento per discriminazione? Oppure l''Oms prende decisioni alla  cacchio di cane a seconda di chi è deputato a farlo o tende ad adeguarsi alle mode del tempo? Ci sono altre "malattie" che in futuro potrebbero non essere più considerate tali? Vorremmo capire e non essere trattati come pecore che devono adeguarsi al pensiero del pastore del momento.

Giuly

 

campi rom via san dionigi milano campi rom via san dionigi milano

Lettera 7

Draghi profetizza e fa bene: ma in Italia la vera riforma da fare è quella di eliminare almeno 70.000 delle 75.000 leggi che devastano questo paese . solo in questo modo c'è la possibilità di mandare a casa circa il 70 % dell'apparato pubblico che si alimenta di queste norme. Si liberebbero tante braccia più utili in settori produttivi. 

 

Quindi l'Italia è spacciata perchè quel serbatoio di voti che viene dall'apparato pubblico è funzionale al potere politico. 2/3 dell'apparato statale, regionale provinciale e comunale non servono a niente se non a fare il nulla ma a ricevere tanto da tutti noi.

GiuseppeM

 

Lettera 8

Caro Dago, appresa la salviniana proposta di censire i rom, l'ineffabile Vauro esibisce sul suo profilo social una foto patibolare con la scritta "anch'io sono italiano, purtroppo". Mirabile compendio tra diarrea verbale e stipsi concettuale di trinariciuta memoria.  

Giorgio Colomba

 

Lettera 9

Esimio Dago,

censire i Rom è considerato "razzista"; allora censire solo gli italiani non è "discriminante"?

Ossequi etnici

ZINGARI ELEMOSINA ZINGARI ELEMOSINA

Timbrius

 

Lettera 10

Montanari storico dell'arte e opinionista: nel primo ruolo - professionale -, è noioso; nel secondo - politico -, fa ridere. Si dedichi a tempo pieno a questa occupazione: in tanti, senza avere i titoli esami di comico, per non dire i comici veri che gli saranno familiari, hanno avuto successo. Auguri.

Raider

 

Lettera 11

Salvini sta esagerando. Meglio si dia una regolata. A furia di alzare l'asticella, finirà che non la salta più. I duri e forti come lui, gli uomini d'azione, settant'anni fa, ebbero il potere per circa 10/20 anni, ma poi finirono a testa in giù. Qualcuno gli consigli di stare un paio di giorni lontano dai social, e di riflettere. Non vorrei si facesse male. In fondo non è un cattivo ragazzo.

Gaetano Il Siciliano

CAMPO ZINGARI VIA DI SALONE CAMPO ZINGARI VIA DI SALONE

 

Lettera 12

Caro Dago, ricerca Internet. il Fatto Quotidiano del 13 gennaio 2018 parla dei dati diffusi durante la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. La Diocesi di Trento l'11 marzo 2018 annuncia la Giornata mondiale del  migrante e del profugo a Riva del Garda. Oggi, 20 giugno, c'e la Giornata mondiale dei rifugiati. Ma insomma in un anno quante giornate  mondiali del migrante ci sono?

Theo Van Buren

 

Lettera 13

Caro Dago, Ocse: "Lo scorso anno migranti in calo per la prima volta dal 2011". Ah, ecco. Allora basta mettersi di buzzo buono ed è possibile fermarli. Alteo che il mantra della sinistra "Tanto continueranno a venire". Bugia bella e buona provata ora anche dai fatti.

Fabrizio Mayer

 

Lettera 14

DI MAIO LANZALONE DI MAIO LANZALONE

Dago darling, due amarcord un po' "proibiti": 1) Gheddafi minacciò che se non ci fosse stato lui, l'Europa sarebbe stata bombardata da tonnellate di bombe umane. 2) Poco tempo fa, un ministro degli esteri inglese disse che le antiche potenze coloniali  europee avrebbero dovuto riprendersi "ufficialmente" le loro antiche colonie africane (ovviamente con aggiornati sistemi democratici e rappresantivi delle popolazioni locali).

 

Si suppone che si riferisse alle potenze "buone" (GB e F) e non a quelle "cattive" come Germania, che già perse le sue poche colonie dopo la Prima Guerra Mondaile, e Italia, che - secondo la masochista RaiEiar - fu la "più cattiva" di tutte. Se appena potesse la Rai accuserebbe l'Italia dei primi campi di concentramento al mondo (inglesi in Sud Africa), di tutte la nazigesta della Legione Straniera francese, ecc. ecc. Pace e bene 

Natalie Paav

 

LANZALONE E LUIGI DI MAIO LANZALONE E LUIGI DI MAIO

Lettera 15

Caro Dago, Di Maio non supera l'esame di maturità. Dice che l'unica colpa dei 5 Stelle con Lanzalone è di essersi fidati della persona sbagliata. È una giustificazione fanciullesca che potrebbe valere per tutti. Ma il bamboccione di Pomigliano d'Arco dovrebbe invece rispondere a una semplice domanda: dov'è  finita la presunta diversità deil M5S secondo cui, sulla base di accurati controlli, avrebbero scelto solo ed esclusivamente persone "oneste"?

Tuco

 

Lettera 16

Il cliente ha sempre ragione ?!? Avendo avuto in tempi passati un ristorante posso assicurare che chi fa l'incontentabile, le richieste piu' strane, critica tutto sono le persone abituare a mangiare nella loro casa pane ed olive ed a bere a turno in un secchio pieno d'acqua posto al centro del tavolo. Il vero signore non pretende stranezze e se qualche cosa non lo accontenta, paga, lascia una buona mancia e non torna piu'.

Umba Dumba

proteste contro trump 2 proteste contro trump 2

 

Lettera 17

Caro Dago, Stati Uniti, un padre e una madre vengono arrestati in seguito ad una rapina. Ovviamente in carcere ci vanno da soli, separati dai figli che vengono affidati ai servizi sociali. Di chi è la colpa, di Trump? Stessa cosa per i migranti. Se non vogliono farsi arrestare ed essere separati dai figli hanno due possibilità. O entrano negli Usa legalmente esibendo un documento - come fanno tutte le persone oneste che non hanno nulla da nascondere - o rimangono a casa loro.

Axel

 

Lettera 18

proteste contro trump 4 proteste contro trump 4

Caro Dago, premetto che non la penso come il direttore de "Il Fatto". Però siccome lui dice sempre che chi è stato condannato non dovrebbe più far politica verrebbe automatico applicare lo stesso principio per i giornalisti. Chi è stato condannato per aver scritto il falso è meglio che cambi mestiere. Quindi con quale faccia il "pregiudicato" Travaglio - già condannato penalmente per diffamazione -  scrive che l'urbanista  Berdini direbbe "falsità"? Con quella usata da Di Maio per sostenere che con la Lega, pur governandoci assieme, non ha fatto un'alleanza?

Nino

 

Lettera 19

Caro Dago,

ma perché Salvini parla di rom, tu parli di rom, tutti parlano di rom? E i sinti? E i camminanti? La denominazione “zingaro” (il termine “nomade” è riferibile soltanto a chi non è stanziale, ormai una netta minoranza, con buona pace della Meloni), fino a qualche anno fa normalissima e per nulla offensiva (anzi, talora avente una connotazione romantica) tanto da essere correntemente usata dalle stesse persone alle quali essa si riferisce, è stata bandita da quel “politically correct” che non soltanto è profondamente stupido e spesso linguisticamente scorretto, ma ha tanto contribuito a fare eleggere Trump e sta dando una mano allo stesso Salvini nella conquista di un’Italia che reagisce in modo sbagliato e irrazionale al clima “culturale” davvero insopportabile degli ultimi vent’anni.

proteste contro trump 3 proteste contro trump 3

Mario - Bologna

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

CHIARA FERRAGNI, REGINA DI IBIZA - UNA CORONA IN TESTA, LA FASHION BLOGGER CONTINUA I FESTEGGIAMENTI. LA SECONDA (E ULTIMA) NOTTE DI ADDIO AL CELIBATO A IBIZA L’HA TRASCORSA AL PACHA, SULLE NOTE DI BOB SINCLAR. E IL RACCONTO CORRE SEMPRE SUI SOCIAL - SE NE IMPIPPA SE SCIVOLA SUL LATTE ARTIFICIALE IN CUI LO RECLAMIZZAVA INSIEME AL FIGLIO LEONE, POPPANTE INCONSAPEVOLE. E FEDEZ? HA PROVATO A ORGANIZZARE UN “CONTRO ADDIO AL NUBILATO”. MA LA FUTURA SPOSA SEMBRA DIVERTIRSI DI PIÙ...

politica

business

cronache

sport

cafonal