ECCO COS'AVEVA IN SERBO – LA POLIZIA CROATA SI È FATTA SCAPPARE DRAGAN MLADENOVIC, IL 54ENNE CHE AVEVA ORGANIZZATO IL FURTO DEL SECOLO ALLA MOSTRA SUI TESORI DEI MOGHUL E DEI MAHARAJA A VENEZIA – HA BEFFATO LA POLIZIA CON IL TRUCCO DI FELICE MANIERO: GLI SCAPPAVA LA PIPÌ, LO HANNO SCORTATO ALLA TOILETTE E LUI… – VIDEO 

- -

 
- Condividi questo articolo

 

 

Da www.ilgazzettino.it

 

Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja

Era stato beccato venerdì 9 dalla polizia croata, giusto alla frontiera con la Serbia, il suo paese natale, dove conta senz'altro appoggi sicuri. Ma Dragan Mladenovic, 54 anni, componente della banda del furto del secolo a palazzo Ducale, è già uccel di bosco e forse a quest'ora la frontiera serba l'ha già passata.

 

Ha beffato la polizia croata con un trucco vecchio come il mondo, lo stesso usato a Venezia da Felice Maniero ai bei tempi. Il trucco del "mi scappa la pipì". Come Maniero, dopo una notte in carcere doveva essere accompagnato dai poliziotti a palazzo di giustizia per essere interrogato. Ma gli scappava la pipì, poveretto.

 

IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA

I poliziotti lo hanno scortato fino alla toilette e hanno atteso invano, davanti alla porta chiusa. Perché Dragan, esattamente come Maniero, era già uscito dalla finestra. La versione ufficiale, ammessa dalla polizia serba, è leggermente diversa, ma presenta lati oscuri: l'arrestato, condotto all'interno del posto di polizia per poi essere trasferito a palazzo di giustizia, avrebbe aggredito un agente, gettandolo sul pavimento, e sarebbe riuscito a uscire impunemente dal posto di polizia e a dileguarsi.

 

IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA

Per la polizia veneziana, che aveva condotto le indagini sul furto del secolo a palazzo Ducale, i gioielli inestimabili della collezione dell'emiro del Qatar, Al Thani, che erano esposti in mostra a Venezia, si tratta comunque di ricominciare daccapo. Perché in Serbia, ora, possono essere due i componenti della banda ancora ricercati, dopo che tutti gli altri quattro sono stati catturati, grazie alle informazioni della polizia veneziana e alla collaborazione di quella croata. Croato, infatti, è il cervello della banda, il re dei furti di diamanti in mezzo mondo, Vinko Tomic. Oltre a Dragan Mladinovic, in Serbia si nasconde anche il sesto membro della banda, Goran Perovic, l'uomo che avrebbe ancora, secondo alcune ipotesi investigative, in mano il bottino, i gioielli della collezione dell'emiro che vennero fatti sparire dalle teche ultra-sicure di palazzo Ducale.

 

IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA IL VIDEO DEL FURTO DI GIOIELLI ALLA MOSTRA A PALAZZO DUCALE A VENEZIA Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia Tesori dei Moghul e dei Maharaja - I gioielli rubati a Venezia

 

Condividi questo articolo

media e tv

VIDEO: CORONA IN AMBULANZA! MICA L'HANNO MENATO IN VENTI, ''FURBIZIO'' RACCONTA AGLI INFERMIERI CHE I GRAFFI SE LI È FATTI SUI ROVI: ''SONO CADUTO TRA LE PIANTE''. LORO VOGLIONO PORTARLO IN OSPEDALE MA LUI VORREBBE RECUPERARE IL TELEFONO. ''MI HANNO TENUTO IN QUATTRO PUNTANDOMI IL COLTELLO ADDOSSO. HO FATTO 6 ANNI DI GALERA MA…''  - ALLORA CORONA A QUALCOSA SERVE: È IN CORSO AL "BOSCHETTO DELLA DROGA" DI ROGOREDO UN CONTROLLO DEI CARABINIERI PER ABBATTERE LE BARACCHE DEI PUSHER

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute