FOLLIA IN AEROPORTO – A MALAGA UN PASSEGGERO STANCO DI ASPETTARE CHIUSO NEL VELIVOLO, APRE IL PORTELLONE E SALTA SULL’ALA CON TANTO DI BAGAGLIO A MANO – L’UOMO, CHE E’ STATO ARRESTATO, SOFFRIVA DI UN ATTACCO DI ASMA - VIDEO

-

Condividi questo articolo
 
Luigi Grassia per www.ilsecoloxix.it

 

malaga-uomo-ala-aereo malaga-uomo-ala-aereo

Chissà quante volte è successo che un passeggero, insofferente delle lungaggini dopo l’atterraggio dell’aereo, ha desiderato di aprire il portellone e saltare giù per conto suo. Solo che fra il pensiero e l’azione decisa si frappone (di solito) il buonsenso. Non questa volta. In Spagna, nell’aeroporto di Malaga, un passeggero della Ryanair, stufissimo di aspettare chiuso nella carlinga, si è diretto verso il portellone, lo ha spalancato ed è saltato sull’ala, con tanto di bagaglio a mano.

malaga-uomo-ala-aereo malaga-uomo-ala-aereo

 

La sua avventura è finita lì, perché il personale dell’aeroporto è riuscito a convincerlo a rientrare, e poi l’uomo - un polacco - è stato trattenuto a bordo, fino all’arrivo della polizia, che lo ha arrestato.

 

Eppure qualche ragione di lamentarsi il poveretto l’aveva. Il volo FR8164 della compagnia irlandese, proveniente dallo scalo londinese di Stansted, era atterrato verso le 23 con circa un’ora di ritardo. Arrivato a Malaga, l’aereo è rimasto fermo sulla pista per un’altra mezz’ora, troppo evidentemente per il polacco che - secondo quanto riferito da un altro passeggero - ha annunciato platealmente «io passo per l’ala» prima di aprire il portellone di emergenza. Secondo un altro passeggero, invece, l’uomo soffriva di asma e voleva solo prendere una boccata d’aria fresca. Ma questa giustificazione non è bastata.

malaga-uomo-ala-aereo malaga-uomo-ala-aereo

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

LO SCRITTORE CON LA PISTOLA – LO SFOLGORANTE NUOVO ROMANZO DI AURELIO PICCA SU ROMA DOVE ‘’I CRIMINALI E GLI ARTISTI SONO UNA COSA SOLA. FEROCI, SPIETATI, NUDI, ESTREMI, SENZA PAURA PRONTI A MORIRE PER CERCARE L’ASSOLUTO” - “ADESSO ROMA È PIENA DI CRIMINALI IN PANTOFOLE, INCIVILITI; TIPI CHE, SE DEVONO FARE IL LAVORO SPORCO, LO FANNO FARE ADDIRITTURA AI POLITICI. SONO IDENTICI AI PRETI PEDOFILI. INVECE I CRIMINALI E GLI ARTISTI DI QUELLA ROMA, ERANO PAGANI E CRISTIANI INSIEME. UCCIDEVANO PERCHÉ CONTRO IL MONDO’’

politica

business

cronache

sport

cafonal