1. “SONO ARRIVATA VERGINE FINO ALLE NOZZE MA HO SCOPERTO LA PASSIONE CON L’AMANTE” 
2. LA LETTERA AL “CORRIERE” DI UNA 27ENNE: “SONO STATA UNA BRAVA RAGAZZA, CREDENTE E PRATICANTE. MA CIRCA UN ANNO FA, ARRIVA LUI: UN COLLEGA NUOVO CHE HA OTTO ANNI IN MENO DI ME. MI GUARDA IN ‘QUEL MODO’. MI PIACE TANTO E MI ACCORGO CHE C’È CHIMICA TRA DI NOI. MI CERCA, MI SCRIVE, MI CORTEGGIA E NON NASCONDE IL FATTO CHE GLI PIACCIO..."
3. "UN GIORNO SI E’ OFFERTO DI VENIRE A PRENDERMI IN STAZIONE, SIAMO ANDATI A CASA E…”

Condividi questo articolo

Greta Sclaunich per www.corriere.it

 

COPPIE TRADIMENTO 5 COPPIE TRADIMENTO 5

Lui, lei, l’altro/a. Spesso ricevo storie che hanno a che fare con i triangoli: che si tratti di quelli vagheggiati (come è successo a Escher, che tra la moglie e l’amante ha scelto entrambe finendo di fatto con il non tradire), di quelli subiti (come quelli che vivono Marina, Elisa, Chicca e Marta, tutte infilate in relazioni con uomini impegnati), di quelli risolti (come quello di Agata, che ha lasciato il suo amante di vecchia data per iniziare una relazione sincera con il nuovo fidanzato) e di quelli ancora in bilico (come quello di Maddalena: il suo lui ha lasciato la famiglia per lei).

 

A colpirmi, nella lista di nomi che ho appena elencato, è il fatto che a parlare siano soprattutto le donne: amanti o ex amanti, comunque impegnate con uomini che hanno o avevano una storia parallela. Per questo ho scelto di pubblicare la storia di Valeria. La «fedifraga» stavolta è lei: è lei quella incapace di scegliere tra il marito e il nuovo amore con un collega più giovane.

 

2 - LETTERA DI VALERIA, 27 ANNI

la donna ha sempre un piano b la donna ha sempre un piano b

Sono sempre stata quello che si definisce una «brava ragazza», diplomata e laureata a pieni voti, credente e praticante, rispettosa verso la famiglia, riservata e un po’ schiva nelle relazioni con l’altro sesso. Tant’è vero che prima dell’università non ho mai avuto un fidanzato. E’ lì, fra corsi e aule, che conosco il mio primo fidanzato che è anche mio marito. Avevo 19 anni.

 

Siamo entrambi credenti e decidiamo di non avere rapporti sessuali prima del matrimonio - nessuno di noi due ne aveva mai avuti prima -. Ci sposiamo quindi a 25 anni, vergini, e viviamo finalmente la nostra «prima volta»... dall’esito disastroso! A ripensarci ora ci rido su, ma sul momento non è stata così divertente.

 

la donna coltiva le sue tresche la donna coltiva le sue tresche

Diciamo che io avevo molta paura e mi aspettavo una cosa molto più dolce e romantica, mentre lui è partito in quarta, credo erroneamente «illuso» anche dai porno che non mi ha mai nascosto di guardare di tanto in tanto... Tornassi indietro ora, sicuramente rivedrei la scelta di non avere rapporti prima del matrimonio. Ora mi rendo conto che questi sono una parte fondamentale della vita di coppia, delle soddisfazioni della vita, del reciproco amarsi, e che sono fatti di chimica, molto spesso. E la chimica, mi rendo conto, o c’è, o non c’è.

 

AFFETTO E RISPETTO, MA NIENTE PASSIONE

Comunque, dopo questo inizio disastroso, sono stata in terapia da una ginecologa perché questa paura non mi passava. Dopo mesi di terapia la cosa si è risolta e abbiamo ricominciato ad avere rapporti, anche se la cosa non è mai stata gratificante per me. Lui ha un approccio sempre molto veloce, molto «aggressivo», molto «porno», il che a volte va bene anche a me, ma altre volte ho bisogno di un approccio più dolce, più romantico, più sensuale.

COPPIE TRADIMENTO 2 COPPIE TRADIMENTO 2

 

Lui ci ha provato, ma la cosa sembra essere forzata e sembra non essere nelle sue corde. Da qui ne è scaturito da parte mia, purtroppo, un sempre minore interesse nei rapporti sessuali. Ad oggi forse è passato più di un mese dall’ultimo rapporto sessuale. Nonostante ciò tra di noi c’è sempre stato affetto reciproco, rispetto, una solida amicizia, non ci siamo mai nascosti nulla e ci siamo sempre divertiti tanto insieme.

 

Condividiamo tante passioni, tra le quali quella del viaggio, che ci entusiasma un sacco. Lui mi ha sempre rispettata, mi ha sempre lasciato i miei spazi. Siamo insieme da 8 anni e mezzo e sposati da tre. C’è da dire che non è mai stato il suo forte farmi sorprese, regali, cose romantiche, che di tanto in tanto sarebbero apprezzate. Anche perché nella nostra storia, io l’ho sempre tanto aiutato, sotto tanti punti di vista, tra i quali quello economico (lui viene da una famiglia molto povera).

 

COPPIA TRADIMENTO 1 COPPIA TRADIMENTO 1

IL COLLEGA CHE MI GUARDA «IN QUEL MODO»

Nel posto dove lavoro i corteggiamenti da parte di alcuni colleghi più giovani non sono cosa nuova, ma ho sempre saputo prenderli con il sorriso, mettendo però dei limiti qualora se ne fosse reso necessario. Poi, circa un anno fa, arriva lui: un collega nuovo che ha 8 anni in meno di me. Mi guarda in «quel modo», non nasconde il fatto che gli piaccio e mi corteggia per mesi in tutti i modi possibili, ma senza mai essere pesante.

 

Mi guarda, mi scrive sui social, mi regala fiori (quelli di campo, presi dal giardino, i più belli!), mi aspetta fino alla fine del lavoro per fermarsi a parlare con me, mi cerca quando sono sola nei corridoi. E mi accorgo che lui mi piace, tanto. Mi accorgo che c’è una chimica tra di noi, che ci basta uno sguardo per essere in contatto.

 

le traditrici urlano piu dei traditori le traditrici urlano piu dei traditori

Vado al lavoro e aspetto solo di vederlo, anche se non possiamo parlarci mi basta scambiare uno sguardo con lui. Alla fine dell’anno c’è una festa e il giorno prima lui mi dice di dovermi parlare domani, da soli. Ci troviamo il giorno dopo, da soli, imbarazzati, silenziosi. E scatta il primo bacio.

 

LA PASSIONE COME NON L’AVEVO MAI VISSUTA

Io pensavo di essere impazzita, mi sono sentita da una parte inondata di sensi di colpa, di inadeguatezza, io «la brava ragazza di sempre» e dall’altra parte ero felice da camminare un metro da terra! Finalmente ci eravamo reciprocamente aperti e confessati, finalmente ce lo eravamo detti. Sono seguiti baci e incontri furtivi, nei posti più impensabili e rischiosi, entrambi aspettavamo di incontrarci da soli, lontani da tutti.

 

COPPIA TRADIMENTO COPPIA TRADIMENTO

Finché lui mi propone di venirmi a prendere in stazione, un giorno che il mio compagno non c’era. Viene e mi accompagna a casa, ma io ero frenata dall’avere un rapporto con lui, per quanto fossi eccitata forse come mai prima in vita mia. Ci scambiamo baci, carezze, e siamo uno e l’altra una cosa sola.

 

La passione, questo tipo di passione, l’ho scoperta solo con lui. C’è un secondo incontro, sempre a casa mia, e succede: facciamo l’amore. Facciamo l’amore, come non l’ho mai fatto prima. Mai. Vorrei che il tempo si fermasse: lui è dolce, romantico, mi nutre di quella passione e di quell’amore che non ho mai avuto prima. Succede un’altra volta, ed è sempre più bello e più magico.

 

NON SONO PIÙ INNAMORATA DI MIO MARITO

Ad un certo punto però lui si deve trasferire in una città a circa 100 km dalla mia. Ci sentiamo sempre, anche durante le vacanze, parliamo fino alle 3 di notte, ci diciamo quanto siamo innamorati l’uno dell’altra. Sono le prime vacanze in cui mi rendo conto che non vorrei essere con il mio compagno, vorrei essere con lui.

 

il tradimento fa urlare di piu perche eccitante il tradimento fa urlare di piu perche eccitante

Ci rivediamo dopo le vacanze, e facciamo l’amore di nuovo. Nel frattempo i rapporti con il mio compagno sono diminuiti, sono diventati molto più sporadici, e mi rendo conto di nutrire nei suoi confronti un grande affetto, ma di non esserne innamorata. Con lui non c’è chimica nei rapporti e la mia voglia, di conseguenza, è andata a farsi friggere.

 

NON SO COSA FARE

Bel casino. Io mi sento incredula, confusa e felice, ma non so cosa fare: da una parte penso che se questo è successo, è perché nella relazione con il mio compagno c’è qualcosa che non va, sebbene abbiamo molte cose in comune da condividere, e sebbene lui sia sempre stato molto comprensivo con me anche nei periodi in cui io non volevo fare l’amore con lui. Con il mio collega, l’amore e la passione sono qualcosa di travolgente, che io non ho mai vissuto prima così intensamente.

tradimenti tradimenti

 

Ma lui è più giovane di me, abbiamo ovviamente interessi diversi. Lui ha una storia molto diversa dalla mia, io ho studiato tanto, lui quasi per niente. Lui mi dice che non è un problema la differenza di età, che lui vuole solo me, che non gli interessa cosa ho fatto io prima e che vuole stare sempre con me...Non so che fare, non so come gestire questa situazione e non so... come sia successo tutto questo!

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal