OBIETTIVO ETERNITÀ – PER 25 ANNI LA FOTOGRAFA STEPHANIE PFRIENDER STYLANDER HA NARRATO LE VITE DI PERSONAGGI DEL MONDO DELLA MUSICA, DELLA MODA E DELLO SPETTACOLO – IMMAGINI STRAORDINARIE CHE RACCONTANO GLI ALBORI DELLA CARRIERA DI KATE MOSS ED HEATH LEDGER, LA POTENZA NELLO SGUARDO DI KEITH RICHARDS – IL LIBRO ‘THE UNTAMED EYE’

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

kate moss e marcus schenkenberg 3 kate moss e marcus schenkenberg 3

Stephanie Pfriender Stylander puntò la macchina fotografica su una modella britannica bruna, una “ragazza di strada” quasi completamente sconosciuta nel mondo della moda. Era il 1992 e per dirigerla la fotografa fece molti riferimenti al mondo cinematografico, ma pareva che lei provenisse da un altro pianeta.

kate moss e marcus schenkenberg 2 kate moss e marcus schenkenberg 2

 

Ma lei non aveva bisogno di nulla. Era sicura, capì immediatamente come muoversi. Era una stella destinata a calcare le passerelle per anni. L’intuizione di Stylander si rivelò giusta: quella stella era Kate Moss.

 

La famosa modella è solo uno dei personaggi immortalati dall’obiettivo di Stylander che, in 25 anni di carriera, ha raccontato attraverso le immagini molti inizi e molte storie di volti e nomi nel mondo della moda, dello spettacolo e della musica.

 

kate moss e marcus schenkenberg 1 kate moss e marcus schenkenberg 1

Ora Stylander ha deciso di offrire uno sguardo raro e unico sulle personalità di persone conosciute in tutto il mondo come Heath Ledger, Lenny Kravitz, Keith Richards, Mickey Rourke e Nicole Kidman nel suo nuovo libro ‘The Untamed Eye’.

 

«L'agente mi disse che c’era qualcosa di veramente speciale in lei - racconta la fotografa parlando di Kate Moss -  Era insolita, sicura, eccentrica, una ragazzina di strada. Aveva sensibilità e sicurezza, ma era vulnerabile allo stesso tempo. Lavorava duramente. Voleva solo essere felice».

 

nicole kidman nicole kidman

Nel 2000 Stylander lavoro con Heath Ledger, un’altra stella nascente. «Era turbolento, ma si vedeva che era fuori dalla sua ‘comfort zone’. Non era completamente a suo agio. Sentivo che mi mostrava quella vulnerabilità e questo fu molto speciale».

 

Nel 1993 fu la volta della rockstar Keith Richards, ritratto mentre fumava una sigaretta. «Sono cresciuta negli anni ’70. Sono andata a tutti i concerti dei Rolling Stones quindi avere Keith davanti a me, di fronte alla mia macchina fotografica negli anni '90, è stato davvero un sogno diventato realtà».

heath ledger heath ledger mickey rourke mickey rourke christina kruse christina kruse kate moss e marcus schenkenberg 5 kate moss e marcus schenkenberg 5 marie sophie wilson marie sophie wilson keith richards keith richards roumina e luca vellani roumina e luca vellani kate moss e marcus schenkenberg 4 kate moss e marcus schenkenberg 4 stephanie pfriender stylander stephanie pfriender stylander lenny kravitz lenny kravitz antonio banderas antonio banderas

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

CAIRO, L'EX MARITO DEI SOGNI - SUL ''CORRIERE'' UNA PAGINATA IN GLORIA DEL LIBRO DI ANNA CATALDI, CHE NON SOLO PORTÒ A HOLLYWOOD ''LA MIA AFRICA'', MA È STATA ANCHE SPOSATA CON L'EDITORE DEL QUOTIDIANO - LEGGIAMO CHE ''NON È SOLTANTO IL ROMANZO DI UNA GRANDE INTUIZIONE E DELLA CAPARBIETÀ CON CUI È STATA CONDOTTA A BUON FINE (SALVO SUL PIANO FINANZIARIO), MA ANCHE UN SAPORITO VIAGGIO TRA GLI INGRANAGGI DELLO STAR SYSTEM''. NOTARE L'INCISO ''SALVO SUL PIANO FINANZIARIO'' CHE PER UNA PRODUTTRICE…

politica

AMERICA FATTA A MAGLIE - CHE FIGURA BARBINA HA FATTO ELIZABETH WARREN, LA SENATRICE ''POCAHONTAS'' CHE VOLEVA INFILZARE TRUMP E FINÌ INFILZATA DA UN TEST DEL DNA CHE HA RIVELATO LA SUA FARLOCCA APPARTENENZA ALLA TRIBÙ DEI CHEROKEE (1%), CON I CAPI INDIANI CHE PRENDONO UFFICIALMENTE LE DISTANZE - ORA TUTTA LA SUA CARRIERA, AIUTATA DALL'ESSERE UNA SEDICENTE ''DONNA DI COLORE'' VIENE MESSA IN DISCUSSIONE. COME DA NOI CERTI FALSI INVALIDI. UNA FINE INGLORIOSA PER UNA CHE PUNTAVA ALLA NOMINATION NEL 2020

business

cronache

sport

JUVE, L’AFFARE S’INGROSSA - “IL NAPOLISTA” TIRA FUORI LE INTERCETTAZIONI DI MAROTTA, NELL’AMBITO DELL’INCHIESTA SULLE INFILTRAZIONI CRIMINALI NELLA CURVA DELLA JUVENTUS - EMERGONO LE PRESSIONI DELL'EX DIRIGENTE SU “REPUBBLICA” (“LÌ C’È IL ‘NOSTRO’ DIRETTORE…”) E “GAZZETTA DELLO SPORT” (“SE ESCE QUELL’ARTICOLO, MI COMPORTERÒ DI CONSEGUENZA…”. E INFATTI POI L’ARTICOLO DIVENTA UN TRAFILETTO) - ZILIANI: “A 12 ANNI DA CALCIOPOLI ABBIAMO UN GIORNALE, LA 'GAZZETTA', CHE DECIDE AL TELEFONO CON I DIRIGENTI DELLA JUVENTUS COSA SCRIVERE E COSA NO SU TEMI SCABROSISSIMI E..."

cafonal

viaggi

salute