LO RICONOSCETE? È STATA UNA DELLE ICONE DEL PUNK BRITANNICO DEGLI ANNI ’80, MA OGGI HA SUBITO UNA TRASFORMAZIONE RADICALE: VISIBILMENTE SOPRAPPESO E STANCO È STATO FOTOGRAFATO ALL’AEROPORTO DI LOS ANGELES MENTRE TRASCINAVA UN TROLLEY – I CAPELLI ARANCIONI CI SONO ANCORA, MA HA CAMBIATO PURE OPINIONE SUI REALI INGLESI - MA C'E' CHI DIFENDE IL SUO LOOK

-

Condividi questo articolo

Lisa Pendezza per "www.notizie.it"

 

john lydon 2 john lydon 2

È stato una delle icone del punk britannico per tutti gli anni Ottanta. Ma non si possono certo biasimare i fan di John Lydon che non hanno riconosciuto l’anarchico cantante dei Sex Pistols quando è atterrato all’aeroporto di Los Angeles. Il musicista, oggi 62enne, ha subìto una trasformazione radicale negli ultimi anni.

 

John Lydon irriconoscibile

I suoi caratteristici capelli arancioni sono ancora presenti, così come il bizzarro senso della moda. Ma il John Lydon di oggi ricorda solo vagamente il suo alter ego punk, Johnny Rotten.

 

john lydon 4 john lydon 4

Il rocker è stato fotografato all’aeroporto californiano, mentre trasporta solo un bagaglio a mano (una valigia dell’Arsenal FC) e una borsa contenente gli acquisti del duty free shop. Non nasconde gli effetti del jet lag e sbadiglia mentre attraversa il terminal con addosso scarpe da ginnastica, pantaloni della tuta della taglia sbagliata e una maglia troppo larga.

 

Lydon è in America per promuovere il suo nuovo documentario, “The Public Image is Rotten“. Ma non sembra felice e non regala neppure un sorriso mentre riposa su una panchina.

 

Al contrario, la sua faccia è come pietrificata e, secondo alcuni testimoni, al cantante è rimasto ben poco di rock-n-roll.

john lydon 3 john lydon 3

 

“Mi piace la casa reale”

Sembra che l’aspetto esteriore non sia l’unico recente cambiamento nel cantante dei Sex Pistols. Forse, potrebbe addirittura aver cambiato idea sulla monarchia. Durante un’intervista a The Post sul principe Harry e Meghan Markle, Lydon ha dichiarato: “Sembra che si piacciano. Lasciate che siano felici. Mi piacciono i reali, in fondo sono esseri umani. Odio solo le tasse disoneste che dobbiamo sopportare”.

 

DAGONEWS

 

Non tutti sono scesi in campo per sparare a zero contro  John Lydon, o Johnny Rotten per usare il suo nome punk. A difendere la sua nuova immagine ci ha pensato la giornalista Janet Street-Porter che, in un articolo sul Daily Mail, lo ha riproposto come un’icona, seppur in veste diversa: «Riesco a sentire le urla di dolore che provengono dai vecchi fan del punk di tutto il mondo che hanno in mente ancora l’immagine nitida dei concerti dei Sex Pistols.

janet street porter 1 janet street porter 1

 

I critici sostengono che sia “irriconoscibile" come se dovesse essere sempre in abiti scozzesi multicolori e pavoneggiarsi come in una sfilata di Vivienne Westwood. Siamo così abituati a Rod Steward che passeggia in aeroporto curato e ben vestito con la moglie in favore dei fotografi che il personaggio di Johnny Lydon sembra strano.

janet street porter e john lydon 2 janet street porter e john lydon 2

 

Svegliatevi tutti! Questo è ciò a cui assomigliano a sessantaquattro anni gli uomini quando bevono grandi quantità di birra e mangiano le schifezze che a loro piacciono davvero.

 

John sta pubblicizzando un nuovo documentario (The Public Image is Rotten) che ha avuto un impatto sulla sua vita e, state traqnuilli, non è uno che si trasformerà presto in un docile pensionato. L'ho conosciuto 42 anni fa quando l'ho invitato al mio programma: Elton John mi chiamò entusista. Era una svolta nella musica: erano i Sex Pistols».

john lydon 1 john lydon 1 john lydon john lydon janet street porter e john lydon 1 janet street porter e john lydon 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute