LA ROLLS-ROYCE “FANTASMA” – UN FINANZIERE ARABO ACQUISTA UNA “PHANTOM” PER 650MILA EURO DA UN 40ENNE NAPOLETANO CHE VIVE A SAN MARINO, CHE POI SPARISCE – L’AUTO PERÒ È STATA VISTA CIRCOLARE NELLE STRADE SAMMARINESI IN QUESTI GIORNI, ALLA GUIDA…

-

Condividi questo articolo

Lamberto Abbati per www.ilrestodelcarlino.it

 

la rolls royce phantom per le strade di san marino la rolls royce phantom per le strade di san marino

La Rolls Royce ‘Phantom’, da 650mila euro, che un finanziere arabo saudita ha acquistato da un 40enne napoletano, residente a Riccione e titolare di una società con sede a San Marino, senza che quest’ultimo gliel’abbia però mai consegnata, è stata vista circolare nei giorni scorsi proprio sul Titano, in zona Fiorina.

 

Alla guida un uomo che sicuramente non era il legittimo proprietario, ovvero il finanziere arabo. Che, dopo aver scucito la bellezza di 650mila euro per quella che è risultata essere un’auto fantasma, si è rivolto all’avvocato Stefano Caroli nel tentativo di recuperarla.

rolls royce phantom rolls royce phantom

 

Il facoltoso arabo e il titolare della società sammarinese abilitata alla vendita di veicoli e accessori di ricambi, si erano conosciuti al Grand Hotel Des Bains. Dopo un primo affare andato a buon fine (una Rolls Royce ‘Ghost’ acquistata per 200mila euro e regolarmente consegnata), il prestigioso cliente decide di raddoppiare.

 

rolls royce phantom 1 rolls royce phantom 1

Solo che questa volta la Rolls ‘Phantom’ sparisce nel nulla. O meglio, l’auto di lusso esiste, è stata anche immatricolata, ma risulta gravata da ‘privilegi convenzionali’ da parte di una banca del Titano, una sorta di garanzia per l’ottenimento di un credito. E, ovviamente, mai consegnata al facoltoso arabo. Che, venuto a conoscenza che la sua Rolls sta circolando per le strade sammarinesi, ha dato mandato al suo legale di rivolgersi alle autorità competenti: «Presenteremo al più presto denuncia – annuncia l’avvocato Caroli – e chiederemo che l’auto venga sequestrata».

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute