L’INCREDIBILE STORIA DI DUE CAMIONISTI DEL WISCONSIN CHE FANNO AMICIZIA SUL LAVORO E SCOPRONO DI ESSERE PADRE E FIGLIO! - IL COLPO DI SCENA È AVVENUTO QUANDO IL PIU’ GIOVANE, IN UN POST SU FACEBOOK, HA TAGGATO SIA IL PROFILO DELLA MADRE ADOTTIVA CHE QUELLO DEL COLLEGA…

-

Condividi questo articolo

Da “Libero quotidiano”

 

Nathan Boos e Bob Degaro Nathan Boos e Bob Degaro

Dicono che il rapporto padre-figlio trascenda il vincolo di sangue. Nel caso in cui foste scettici a riguardo, la storia di Nathan Boos e Bob Degaro vi farà ricredere: i due lavoravano entrambi come camionisti, e condividendo assieme lunghe ore di viaggio, hanno stretto una solida amicizia sfociata in un legame simbiotico. Il colpo di scena è avvenuto quando Boos, in un post su Facebook, ha taggato sia il profilo della madre adottiva che quello del collega Degaro.

 

Nathan Boos e Bob Degaro Nathan Boos e Bob Degaro

La prima, in Bob, ha subito riconosciuto l' identità del padre biologico del suo Nathan. «Sapevo di essere stato adottato, ma non mi ero mai interrogato sull' identità dei miei veri genitori» ha commentato il ragazzo. Bob ha invece spiegato: «Sono stato costretto a darlo in adozione, eravamo poveri. Siamo diventati amici ancor prima di scoprirci parenti». È proprio vero che gli amici sono i parenti che ti scegli.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

VIDEO: CORONA IN AMBULANZA! MICA L'HANNO MENATO IN VENTI, ''FURBIZIO'' RACCONTA AGLI INFERMIERI CHE I GRAFFI SE LI È FATTI SUI ROVI: ''SONO CADUTO TRA LE PIANTE''. LORO VOGLIONO PORTARLO IN OSPEDALE MA LUI VORREBBE RECUPERARE IL TELEFONO. ''MI HANNO TENUTO IN QUATTRO PUNTANDOMI IL COLTELLO ADDOSSO. HO FATTO 6 ANNI DI GALERA MA…''  - ALLORA CORONA A QUALCOSA SERVE: È IN CORSO AL "BOSCHETTO DELLA DROGA" DI ROGOREDO UN CONTROLLO DEI CARABINIERI PER ABBATTERE LE BARACCHE DEI PUSHER

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute