L’ITALIA CON IL PISELLO AL VENTO - CINQUE STORIE DI PORCELLONI CHE SI SONO MASTURBATI IN PUBBLICO - DAL 23ENNE ITALIANO DI DESENZANO ALL’EXTRACOMUNITARIO A NAPOLI, DAL 31ENNE DELLA PROVINCIA DI SALERNO FINO AL PENSIONATO DI REGGIO EMILIA: TUTTI CON LA VOGLIA DI SMANACCIARSI ALL’APERTO - MA AD ALCUNI E’ ANDATA MOLTO MALE…

-

Condividi questo articolo

1 - DESENZANO, MASTURBA DAVANTI A RAGAZZE: INDAGATO

Da http://www.quibrescia.it

 

masturbazione masturbazione

Nelle ore precedenti a sabato 11 agosto un ragazzo di 23 anni incensurato, italiano e residente a Desenzano del Garda, nel bresciano, è stato denunciato per i suoi comportamenti seriali e masturbandosi. Da ottobre a maggio, periodo cui si riferiscono le numerose segnalazioni arrivate alla Polizia, il giovane avvicinava studentesse e ragazze minorenni per poi darsi agli atti osceni. Si parla di una decina di episodi per i quali il giovane rischia di pagare fino a 30 mila euro e fino a quattro anni di carcere.

 

Sulle sue tracce si era mosso il commissariato di Polizia scoprendo che il 23enne agiva in quel modo tra i parchi pubblici e vicino alle scuole e colpendo ragazze dai 13 ai 17 anni. Sono stati i genitori di queste a lanciare le denunce, ma il molestatore riusciva sempre a fuggire in auto o a piedi.

 

Tuttavia, alcuni dati della sua vettura e le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza in paese hanno permesso, con la Polizia Locale, di rintracciarlo. Il maniaco si è anche visto perquisire la casa, facendosi sequestrare cellulare e computer sui quali aveva salvato dei video che lo immortalavano alle prese con gli atti osceni. Tutto il materiale ha raggiunto la procura di Brescia che ha chiuso le indagini ponendo il giovane sotto accusa.

 

masturbazione 2 masturbazione 2

2 - MOSTRAVA GENITALI E SI MASTURBAVA DAVANTI A STUDENTESSE MINORENNI: A PROCESSO

Da http://www.occhiodisalerno.it

 

Mostrava genitali e si masturbava davanti a studentesse minorenni: a processo un 31enne di Castel San Giorgio, originario del napoletano. Sono quattro le denunce presentate da altrettanti genitori contro il molestatore-maniaco che terrorizzava le giovanissime studentesse del liceo San Tommaso D’Aquino a San Severino.

 

Mostrava genitali e si masturbava davanti a studentesse minorenni

Nel processo, fissato per il prossimo 22 ottobre, il 31enne di origini napoletane dovrà rispondere di atti osceni per aver mostrato i genitali e per essersi masturbato di fronte a delle ragazze minorenni, che si sono costituiti parte civile. Il giovane era finito nel mirino delle forze dell’ordine dopo numerose segnalazioni.

masturbazione 4 masturbazione 4

 

Grazie al lavoro di ricostruzione partito dalle descrizioni e dalle informazioni di chi lo aveva notato più volte, sono partite le operazioni per individuarlo, con appostamenti da parte di agenti in abiti borghesi e monitoraggi, fino a quando è stato stanato.

 

3 - SI MASTURBA IN SPIAGGIA DAVANTI A UNA RAGAZZINA A RICCIONE, 21ENNE NEI GUAI

Da http://www.corriereromagna.it

 

Questa volta lo stavano aspettando al varco, con gli agenti di polizia in borghese sparsi sull’arenile e i bagni in allerta dopo quanto era accaduto una settimana prima. È finito nei guai, con una denuncia a suo carico, un 21enne riminese scoperto mentre si masturbava davanti a delle ragazzine.

masturbazione in treno 3 masturbazione in treno 3

 

Tutto è iniziato domenica 5 agosto, quando una turista 15enne, in un stabilimento riccionese assieme alla famiglia, si è allontanata per andare in bagno e quando è uscita ha notato un giovane nascosto dentro una rimessa per attrezzature e intento a guardarla, mentre si toccava le parti intime.

 

La ragazzina è quindi corsa dai genitori per raccontare cosa era successo e la madre ha quindi dato l’allarme ai bagnini, le cui ricerche però non hanno portato da nessuna parte. Le telecamere di sorveglianza dello stabilimento balneare hanno comunque ripreso il 21enne mentre si masturbava: le immagini, anche se non hanno permesso di individuare in modo nitido il volto del giovane, hanno dato una mano per la descrizione dell’individuo.

 

Le indagini sono quindi andate avanti e sabato pomeriggio, nella stessa spiaggia, il 21enne si è ripresentato ancora una volta. I bagnini, che erano stati allertati e avevano visto le riprese delle videocamere, lo hanno riconosciuto mentre si aggirava nei dintorni delle docce e osservava all’interno.

masturbazione 1 masturbazione 1

 

A quel punto sono stati chiamati gli agenti di polizia che erano a poca distanza proprio perché stavano controllando la zona alla ricerca del molestatore. I poliziotti sono riusciti così a sorprenderlo e a bloccarlo, portandolo al posto di polizia, in piazzale Roma: identificato, il 21anni di Rimini è stato denunciato per gli atti osceni aggravati, vista la minore età della ragazzina che lo ha denunciato.

 

4 - VASTO, DEGRADO SENZA FINE: SI MASTURBA A CENTRO STRADA IN PIENO GIORNO

Da https://www.napolitoday.it

 

 

L'ennesimo spiacevole episodio si è verificato ieri nel quartiere Vasto, da mesi al centro di polemiche per il degrado denunciato dai residenti. Un extracomunitario, intorno alle 16.30, è stato visto steso a terra nei pressi di Porta Capuana mentre era intento a masturbarsi.

 

ESIBIZIONISTA DI COLORE SI MASTURBA IN PUBBLICO ESIBIZIONISTA DI COLORE SI MASTURBA IN PUBBLICO

"Io non sono razzista, non lo sarò mai, io denuncio il degrado che di volta in volta mi si para davanti – ha specificato l'autrice della denuncia, sui social – questa è stata una scena degradante. Gli ho gridato di alzarsi e andarsene perché avrei chiamato la polizia, ha riso, mio marito ha chiamato le forze dell'ordine". "La cosa che mi fa più rabbia – conclude la donna – è che non c'è alcuna tutela affinché questa scene non accadono, questa zona è diventata una terra di nessuno".

 

5 - CASTELNOVO SOTTO, PENSIONATO SI “ESIBIVA” IN ATTI OSCENI

Michele Angella per http://www.reggionline.com

 

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) –  Pensionato, 56 anni, residente a Poviglio. Aveva preso di mira una donna 56enne residente a Castelnovo Sotto, di professione impiegata. Tra i due non c’era alcun rapporto di conoscenza e non si erano mai visti prima. L’uomo aveva iniziato a seguirla. Con l’auto si appostava nel centro di Castelnovo. All’inizio le sue attenzioni si limitavano a sguardi ammiccanti, ma in altre occasioni il tipo si era lasciato andare a verio e propri gesti di autoerotismo.

 

ESIBIZIONISTA ESIBIZIONISTA

Al che è scattata la segnalazione della 50enne ai carabinieri della locale stazione; la vittima delle molestie era riuscita a memorizzare il numero di targa sulla quale l’uomo si spostava e dava sfogo alle su pulsioni sessuali.

 

I militari hanno verificato come l’auto fosse però intestata ad un giovane non corrispondente alle descrizioni fornite dalla donna. Ulteriori accertamenti hanno consentito di verificare come il ragazzo fosse in realtà il figlio del 56enne, il quale, tenuto poi sotto controllo, è stato sorpreso proprio mentre stava seguendo la destinataria delle sue attenzioni.

 

E’ stato così identificato e nei suoi confronti è scattata una denuncia per il reato di atti osceni in luogo pubblico. Gli episodi sono andati avanti per un paio di mesi, a giugno e luglio.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute