E’ MORTO A 86 ANNI ALDO RIZZO, IMPORTANTE FIRMA GIORNALISMO ITALIANO - EDITORIALISTA DI POLITICA ESTERA DE “LA STAMPA”, DI CUI HA ANCHE DIRETTO LA REDAZIONE ROMANA, È STATO DIRETTORE DEL GR1 - HA INIZIATO LA CARRIERA POLITICA CON “LA TRIBUNA” E POI NE “IL RESTO DEL CARLINO”, CON GIOVANNI SPADOLINI - È STATO AUTORE E CONDUTTORE DI PROGRAMMI TELEVISIVI...

-

Condividi questo articolo

Comunicato stampa

ALDO RIZZO ALDO RIZZO

 

È morto Aldo Rizzo, giornalista. Aldo Rizzo è stato una delle firme più prestigiose del giornalismo italiano. Editorialista di politica estera della Stampa, di cui ha anche diretto la redazione romana, è stato direttore del GR1. Lascia la moglie Margherita, le due figlie Benedetta e Alessandra e tre nipoti.

 

Nato nel Salento nel 1933, ha iniziato la carriera politica con la Tribuna e poi nel Resto del Carlino, con Giovanni Spadolini. È stato autore e conduttore di programmi televisivi, e come inviato ha seguito alcuni dei piu’ importanti eventi degli ultimi decenni, con particolare attenzione ai temi della guerra fredda e della politica europea. Ha collaborato con varie riviste, da Panorama ad Affari Esteri. Autore di vari saggi tra cui “L’Alternativa in Uniforme”, “La Frontiera dell’Eurocomunismo” e “Guerra e Pace nel Duemila”, “L’anno Terribile: 1948 Il Mondo si Divide”.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute