VEDO (SEMPRE PIÙ) NERO – SULLE PIAZZE E SUI MOLI DI JESOLO APPARE UNA SAGOMA IMPICCATA CON UN CARTELLO: “PENA DI MORTE PER GLI STUPRATORI” – È L’AVVERTIMENTO DI QUEI SINCERI DEMOCRATICI DI FORZA NUOVA DOPO CHE UN SENEGALESE HA STUPRATO UNA 15ENNE SULL’ARENILE VENEZIANO – IL DURISSIMO COMMENTO DEL SINDACO? “SONO ARRIVATI DA FUORI CITTÀ” – NUOVE RONDE IN ARRIVO

-

Condividi questo articolo

Giacomo Costa per corrieredelveneto.corriere.it

 

la sagoma nera impiccata forza nuova jesolo 1 la sagoma nera impiccata forza nuova jesolo 1

Una sagoma nera, appesa per il collo con un cappio e lasciata penzolare sulle piazze e sui moli di Jesolo. Ai suoi piedi un cartello con una sola frase, «Pena di morte per gli stupratori» e un simbolo, quello della formazione politica di estrema destra Forza Nuova.

 

Gli attivisti del partito, dopo la notizia della violenza ai danni di una 15enne sull’arenile veneziano, già nei giorni scorsi avevano annunciato l’intenzione di far ripartire le loro «passeggiate della sicurezza» (in sostanza delle ronde notturne e serali) sulle spiagge di Jesolo.

 

jesolo spiaggia jesolo spiaggia

Il proclama, però, non deve essere stato giudicato sufficiente e così tra lunedì e martedì sono spuntati i cartonati impiccati. Un gesto subito condannato dal sindaco Valerio Zoggia: «Sono contrario a qualsiasi forma di violenza, e simili iniziative rischiano solo di aumentare la tensione, oltre a danneggiare ulteriormente l’economia cittadina.

 

stupratore jesolo stupratore jesolo

Non credo neppure si tratti di residenti del litorale: qui non ci sono mai stati gruppi simili, probabilmente arrivano da fuori città per portare avanti le loro battaglie. La questura, in ogni caso, è già stata informata».

VALERIO ZOGGIA SINDACO JESOLO VALERIO ZOGGIA SINDACO JESOLO la sagoma nera impiccata forza nuova jesolo la sagoma nera impiccata forza nuova jesolo

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute